Da Palazzo Lomellini... all’amore tra i Popoli

+ Miei preferiti
Da Palazzo Lomellini... all’amore tra i Popoli
Tra le tante attività che un amministratore, un Sindaco, svolge durante le quotidiane incombenze, in qualità di pubblico ufficiale, tra le più piacevoli, vi è la celebrazione dei matrimoni con rito civile. Ogni qualvolta, alternandomi al consigliere delegato agli sposalizi, Francesca Bevacqua, celebro un matrimonio, le sensazioni variano, ma sono tutte improntate all’ottimismo e alla condivisione. Ogni matrimonio ha una sua storia, una sua dimensione, tante emozioni. 
 
Sabato scorso, vigilia pasquale, ho avuto il piacere di celebrare il matrimonio tra una giovane concittadina e un coetaneo di nazionalità tedesca. I canti augurali che alcuni ragazzi “cittadini del mondo” hanno dedicato agli sposi in sala consiliare, prima e dopo la cerimonia nuziale, sono stati un messaggio forte e bello all’integrazione tra i popoli. Si è trattato di un matrimonio semplice, con connotati che fanno ben sperare per il futuro dell’umanità. Un matrimonio fra persone di nazioni differenti non è solo l'unione di due individui, ma rappresenta anche l'avvicinamento sociale, politico ed economico di due paesi. Un matrimonio interculturale non è di beneficio soltanto a due persone, ma utile per promuovere pace, fratellanza e comprensione, consente di crescere dal punto di vista umano, confrontandosi con realtà diverse.
 
Il vecchio detto: “moglie e buoi dei Paesi tuoi”, negli anni cinquanta era diventato il cavallo di battaglia di coloro che per ritrosia alla novità e radicamento alla propria cultura o fede, guardavano con sospetto alla possibilità di matrimonio tra italiani del nord e italiani del sud. Oggi questo atteggiamento è totalmente superato con la globalizzazione dei rapporti. La circolazione di informazioni, le tendenze e i mutamenti politici influiscono sui movimenti delle persone e, soprattutto, sul loro inserimento nelle comunità d’arrivo. Si sta creando una società pluralistica, multiculturale e multietnica in continuo cambiamento, con un intrecciarsi rapido di più culture e modelli di vita. Il matrimonio misto è una delle chiavi di integrazione sociale, etnica e culturale. È la conseguenza normale di incontri di popoli e persone di origini diverse. E’ anche un efficace deterrente contro la xenofobia.
 
In un momento storico delicato per la convivenza tra culture differenti, il matrimonio tra cittadini di nazionalità diverse è un piccolo passo verso un mondo più aperto, più libero, più accogliente. Un grazie a due giovani sposi che da Palazzo Lomellini, con il loro amore, hanno inneggiato all’amore tra i Popoli. (Alberto Rostagno, sindaco di Rivarolo Canavese).
Altri post di Alberto Rostagno
APR
23
Il saluto del sindaco di Rivarolo all'apertura della Nuova Fiera del Canavese
MAR
25
Le tante iniziative messe in campo fino ad oggi a vari livelli non hanno portato i risultati sperati. L’abbandono di rifiuti è in costante aumento, così come l’inciviltà delle persone...
MAR
13
Il grande rispetto che nutriamo per Voi concittadini rivarolesi, ci impone di sgomberare il campo dalle falsità espresse nel giornalino “Riparolium” che avrete ricevuto in questi giorni
DIC
19
L'amministrazione comunale ha messo in campo tutte le risorse disponibili per fare crescere la comunità, per dare rispostealle tante esigenze quotidiane, per rendere sempre di più la nostra città di Rivarolo polo strategico di riferimento
MAR
14
Nel programmare l’estensione del nuovo piano regolatore della città di Rivarolo abbiamo dato indicazioni ben precise, considerando l’aspetto della bellezza e il recupero del bello come punto fondamentale
RIVAROLO: oggi e domani
di Alberto Rostagno
Rivarolese, sposato con due figli.
Di professione Medico Chirurgo con ambulatorio in Rivarolo.
E' da sempre uno sportivo praticante ed organizzatore di grandi eventi sportivi.
Innamorato del "verde Canavese" e attento ai temi ambientali.
Vice Sindaco del Comune di Agliè dall'anno 2009 all'anno 2014 Dal 26 maggio 2014 è Sindaco della Città di Rivarolo Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore