Lo vorrei così...

+ Miei preferiti
Lo vorrei così...
Lo vorrei come quello del 9 febbraio 1913: mai così tanti gol, ma 8-6 per noi. 
Lo vorrei come il 17 novembre 1912: 8-0 per noi, mai scarto fu così clamoroso. 
Lo vorrei come quello del 18 giugno 1944: Valentino Mazzola fece il gol più veloce di sempre, dopo un solo minuto. 
Lo vorrei come il 14 ottobre 2001: da 0-3 a 3-3, mai rimonta fu più strepitosa. 
Lo vorrei come quello del 3 febbraio 1907: il nostro Hans Kampfer face quattro reti in novanta minuti, e nessuno mai riuscì ad eguagliarlo. 
 
Vorrei uno di questi derby, domenica: sono i duelli da record, nella storia del Toro e della Vecia. Sarà chiedere troppo? 
 
Intanto aspettiamo domenica con le parole di Mario Soldati, quelle che scrisse ne Le due città (1964): «Attraversarono Piazza Vittorio, sterminata nelle ombre della sera. Già parlavano di football. Emilio, naturalmente, era per la Juventus, la squadra dei gentlemen, dei pionieri dell'industria, dei gesuiti, dei benpensanti, di chi aveva fatto il liceo: dei borghesi ricchi. Giraudo, altrettanto naturalmente era per il Toro, la squadra degli operai, degli immigrati dai vicini paesi o dalle province di Cuneo e di Alessandria, di chi aveva fatto le scuole tecniche: dei piccoli-borghesi e dei poveri».
Altri post di Alessandro Ballesio
MAR
18
Un canavesano alla maratona di Gerusalemme, l'ultima grande kermesse prima della visita di Papa Francesco. Il diario dell'impresa, giorno per giorno, in esclusiva su QC
FEB
14
San Valentino. Il primo raggio di sole si fa spazio tra vette troppo ingombranti e torna ad illuminare la piccola frazione di Locana
GEN
22
Andy Leeano da Wirosaban, isola di Giava, ha attraversato il pianeta a bordo della sua due ruote Piaggio. Tifosi e club hanno cercato di tingergli di granata perfino la Vespa...
GEN
6
«Heysel e Superga, tragedie sorelle» in una mostra unica. Che sia l’occasione per redimerci (granata e gobbi) di fronte a tutti gli appassionati di calcio?
DIC
13
Ci voleva Kamil, il gigante polacco che tremare le caviglie fa, per lanciare un tormentone Toro da intonare in Maratona. Glik Glik Glik Glik Glik...
Ti...Toro!
di Alessandro Ballesio
Twitter IconFacebook Icon
Giornalista canavesano trapiantato a Vercelli, è nato l'anno giusto: il 1976, quando il Giro d'Italia fece tappa a una manciata di chilometri da casa sua, a Ozegna, ma soprattutto quando Pulici, Graziani e Claudio Sala regalarono l'ultimo scudetto e l'unica fede possibile. Cinque anni fa, nel palazzetto dello sport di Castellamonte, ha avuto il privilegio di sfidare a calcetto alcuni dei suoi eroi. Si narra che il Poeta gli abbia rifilato sette tunnel in meno di quindici minuti.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore