Un regalo? Mai…

+ Miei preferiti
Ma un regalo di compleanno che sia uno? Eppure le candeline sono tante (107) e il festeggiato se lo sarebbe meritato, no? Chi non è d'accordo pensi allora al Tremendismo: quante volte finisce per far rima con quella cosa che si contrae passando sotto le scale o lasciando il passo al classico gatto nero. Ecco, manco un presente.

Ci ha provato la tv qualche settimana fa, celebrando il nostro eroe più puro e sfavillante, Gigi Meroni. Ma lo hanno sommerso le critiche, che fossero giuste o no. E tanti saluti all'omaggio.

Ci voleva qualcosa di clamoroso: ad esempio l'annuncio senza precedenti del Comune o della società sul Filadelfia.
Sarebbe bastato un: ci sono i soldi per il mitico palco degli Invincibili. I progetti preliminari già ci sono, ora servono 8 milioni per costruire il centro sportivo che avrà due campi e tribune per 4mila spettatori. Li hanno promessi sia il Comune (si parla di 3,5 milioni in 3 anni) e Torino (1 milione subito con la Fondazione Mamma Cairo).

Saranno anche cifre importanti, bei soldoni, ma tutto tace. E i giornali citano l'imminente "pressing dei tifosi". Ma intanto il 3 dicembre, quello che dal 1906 si associa all'ex birreria Voigt, il bar Norman, siamo ancora a bocca asciutta.

Vabbè, ma almeno lasciateci tranquilli.
Invece i cugini, proprio oggi, annunciano il rinnovo del contratto di Vidal, che per me ha tutte le carte in regola per riempire un po' del vuoto (affettivo, se non altro) lasciato da quello là che gioca in Australia. Che almeno Cerci...

Altri post di Alessandro Ballesio
MAR
18
Un canavesano alla maratona di Gerusalemme, l'ultima grande kermesse prima della visita di Papa Francesco. Il diario dell'impresa, giorno per giorno, in esclusiva su QC
FEB
21
Domenica c'è il derby della Mole. L'ultima vittoria del Torino risale al 9 aprile del 1995
FEB
14
San Valentino. Il primo raggio di sole si fa spazio tra vette troppo ingombranti e torna ad illuminare la piccola frazione di Locana
GEN
22
Andy Leeano da Wirosaban, isola di Giava, ha attraversato il pianeta a bordo della sua due ruote Piaggio. Tifosi e club hanno cercato di tingergli di granata perfino la Vespa...
GEN
6
«Heysel e Superga, tragedie sorelle» in una mostra unica. Che sia l’occasione per redimerci (granata e gobbi) di fronte a tutti gli appassionati di calcio?
Ti...Toro!
di Alessandro Ballesio
Twitter IconFacebook Icon
Giornalista canavesano trapiantato a Vercelli, è nato l'anno giusto: il 1976, quando il Giro d'Italia fece tappa a una manciata di chilometri da casa sua, a Ozegna, ma soprattutto quando Pulici, Graziani e Claudio Sala regalarono l'ultimo scudetto e l'unica fede possibile. Cinque anni fa, nel palazzetto dello sport di Castellamonte, ha avuto il privilegio di sfidare a calcetto alcuni dei suoi eroi. Si narra che il Poeta gli abbia rifilato sette tunnel in meno di quindici minuti.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore