CANAVESE - Le bellezze del nostro territorio aperte grazie al FAI e agli studenti - FOTO

| Ben undici monumenti in tre luoghi d’incanto del Canavese aperti al pubblico il 25 e il 26 marzo dalle 10 alle 18 in occasione delle Giornate FAI di Primavera

+ Miei preferiti
CANAVESE - Le bellezze del nostro territorio aperte grazie al FAI e agli studenti - FOTO
La Delegazione FAI di Ivrea e Canavese schiera quest’anno una complessa squadra organizzativa tra Delegati, Volontari, Apprendisti-Ciceroni che consente al pubblico delle Giornate FAI di Primavera di visitare edifici storici, antiche attività artigianali e due cappelle medievali lungo il tracciato della  Francigena.
 
Rivara (30 km da Torino), celebre nell’Ottocento per il suo cenacolo di pittori legati al capofila Carlo Pittara, si apre al pubblico dei visitatori con diversi monumenti, distribuiti nell’area urbana del borgo. Il celebre Castello costituito da tre edifici indipendenti: il Castello Medievale, la Villa neo classica e le Scuderie (servizio caffetteria); il tutto immerso in un parco di oltre 45.000 mq che contiene all’interno la celebre collezione di arte contemporanea degli attuali  proprietari Franz e Davide Paludetto. La Chiesa della SS. Annunziata, il Teatro Comunale (che ospiterà performance musicali), il Municipio-Villa Ogliani e il Monumento Funebre (Cimitero di Rivara) realizzato da  Alfredo D'Andrade a Carlo Ogliani. Presso le serre del Comune (ex villa Ogliani) si proietterà un video sulla celebre  storia della cosiddetta Scuola  di pittura di Rivara,  attiva fra il 1862 e il 1884, improntata "alla ricerca  del vero e alla  fedele rappresentazione della natura" che sulla scorta  delle esperienze francesi, portò avanti una accurata ricerca sull'uso della luce e del colore. Franz e Davide Paludetto (padre e figlio) all’interno del Castello e della Villa sveleranno al pubblico degli appassionati la loro celebre raccolta, mentre gli “Apprendisti Ciceroni” del Liceo Gramsci di Ivrea e del Liceo Scientifico Aldo Moro di Rivarolo Canavese illustreranno gli aspetti storici dei monumenti, dopo aver seguito una precisa linea di formazione nell’ambito delle attività previste come “Scuola Lavoro”, così come tutti gli Apprendisti-Ciceroni all'opera in questi due giorni. 
 
Strambino (km 43 da Torino e 28 da Rivara) dispiega una gamma di novità a cominciare dalla grande ottocentesca Sala Consiliare del Municipio, a doppia altezza, con una stupenda alta galleria sui lati perimetrali della volta completamente affrescata. Si aprirà alle visite con all’interno  un video introduttivo sull’attività della Selleria Moirano (v.dopo). Da lì il pubblico, imboccando via San Martino giungerà al Castello di Strambino – Castello Vecchio (per gentile concessione del Conte Giorgio Marchetti San Martino di Muriaglio) corrisponde alla parte medievale a monte di due altri grandi corpi di fabbrica o “ville residenziali” del sec XVII che incastonano la parte più antica del Castello di Strambino, mai fin ad ora aperta al pubblico. I vari corpi che costituiscono l’originalità della struttura del Castello, a cui si accede da un antico portone in legno nell’alta via San Martino, comprendono quello “arduinico” e quello “gotico”. Permetteranno di ammirare diversi elementi architettonici: oltre a due Torri di mirabile fattura, finestre ogivali, un bellissimo “marcapiano” con formelle in cotto a decorazione floreale e geometrica. Tutto quello che si offre agli occhi del visitatore confermerà la visione del monumento che, indipendentemente dall’abbandono e dal tempo, confermerà all’attento visitatore il valore dell’unitarietà sostanziale del castello,  unico esempio in Canavese di proprietà tramandata di padre in figlio dell’antica famiglia dei proprietari.
Proseguendo per il paese su via Somis si arriva alla vera “chicca” delle Giornate FAI di Primavera, la Selleria Moirano rappresenta dal 1930 una gloriosa  tradizione piemontese di impresa artigianale. Attualmente i prodotti della Selleria Moirano sono  esposti anche a Londra da Harrods! Gli Apprendisti-Ciceroni che saranno schierati a illustrare al pubblico le bellezze di Strambino sono  gli studenti del liceo Faccio di Castellamonte e del liceo Gramsci di Ivrea,
 
A Settimo Vittone (km 27 da Strambino e 11 da Ivrea) si dà inizio – in coincidenza delle Giornate Fai di Primavera – alla consueta apertura delle visite al pubblico, a cura dei Volontari della Delegazione e della Proloco di Settimo Vittone che, fino al tardo autunno,alternandosi con entusiasmo e dedizione senza pari, raccontano e illustrano  l’incanto della Pieve e del Battistero di San Lorenzo (bene “promosso dal FAI").  Il monumento ha visto recentemente la troupe di RAI3 nel programma di Geo&Geo illustrare con un ricco servizio le bellezze della Pieve, sia come bene storico artistico, che da un punto di vista archeologico. Si continua infatti a scavare (con la Soprintendenza) l’antica struttura di vasca a immersione battesimale vicina ad altri elementi in corso di svelamento. Quest’anno San Lorenzo si abbina alla  visita dell’antica Cappella di San Giacomo di Montestrutto (fraz. di Settimo Vittone), unite da un percorso a piedi di 25’ sulla via Francigena, fra boschi in fioritura primaverile, che svelano le consuete vedute mozzafiato sulla terra del Canavese.
Galleria fotografica
CANAVESE - Le bellezze del nostro territorio aperte grazie al FAI e agli studenti - FOTO - immagine 1
CANAVESE - Le bellezze del nostro territorio aperte grazie al FAI e agli studenti - FOTO - immagine 2
CANAVESE - Le bellezze del nostro territorio aperte grazie al FAI e agli studenti - FOTO - immagine 3
CANAVESE - Le bellezze del nostro territorio aperte grazie al FAI e agli studenti - FOTO - immagine 4
Made in Canavese
RIVAROLO CANAVESE - Torna il teatro in città con la rassegna «Una voltalmese (quasi)»
RIVAROLO CANAVESE - Torna il teatro in città con la rassegna «Una voltalmese (quasi)»
Il progetto, con la direzione artistica di Faber Teater per il comune di Rivarolo Canavese, si svolge in collaborazione con le scuole del territorio e le associazioni locali
LAVORO IN CANAVESE - «Ortho» a Ivrea cerca personale per ampliare la propria gamma di servizi alle aziende
LAVORO IN CANAVESE - «Ortho» a Ivrea cerca personale per ampliare la propria gamma di servizi alle aziende
Un'opportunità di lavoro nel cuore del Canavese. L'azienda «Ortho» di Ivrea cerca personale per ampliare la propria gamma di servizi alle aziende
CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: tre consigli per non rimanere imbottigliati nel traffico
CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: tre consigli per non rimanere imbottigliati nel traffico
Il Comune di Ivrea ha istituito tutta una serie di limitazioni al traffico nei giorni clou dello Storico Carnevale. A partire da sabato sera in occasione della presentazione della Mugnaia
IVREA - Lo Storico Carnevale spiegato ai non eporediesi...
IVREA - Lo Storico Carnevale spiegato ai non eporediesi...
Anche quest'anno vi proponiamo un mini-bignami (senza pretese di ufficialità, ovviamente) sul Carnevale... La manifestazione, che attrae migliaia di turisti, è fatta di simboli e riti spesso incomprensibili ai non eporediesi
FELETTO - Al via la quarta edizione di «Arte in Comune» con la mostra «La ragione del sogno»
FELETTO - Al via la quarta edizione di «Arte in Comune» con la mostra «La ragione del sogno»
L'assessorato alla Cultura del Comune di Feletto promuove il progetto, giunto alla sua quarta edizione, con una mostra personale della pittrice zen Eva Bruno Galliano
CASTELLAMONTE - L'eccellenza della ceramica nel concorso internazionale «Ceramics in love-two»
CASTELLAMONTE - L
In occasione della Mostra della ceramica 2019 l'amministrazione comunale bandisce per il secondo anno il concorso «Ceramics in love-two», riservato agli artisti della ceramica italiani e internazionali
CARNEVALE IVREA - Della scuola dell'infanzia San Michele il manifesto ufficiale della Festa dei bambini
CARNEVALE IVREA - Della scuola dell
Tutti gli elaborati saranno esposti in Sala Santa Marta dal 25 al 28 febbraio dalle 16 alle 18.30. La mostra verrà inaugurata domenica 24 febbraio alle ore 17.45. Giovedì Grasso alle 15.30 la premiazione si svolgerà in Sala Santa Marta
CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: i piccoli aranceri tireranno in piazza Ferrando
CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: i piccoli aranceri tireranno in piazza Ferrando
La piazza verrà gestita a rotazione dai rappresentati delle squadre: Mercenari, Pantere e Credendari la domenica; Picche, Morte e Tuchini il lunedì; Scacchi, Arduini e Diavoli il martedì.
CANAVESE - Alla scoperta di vigneti di montagna, castelli e vigne con «Provincia Incantata»
CANAVESE - Alla scoperta di vigneti di montagna, castelli e vigne con «Provincia Incantata»
Partirà domenica 24 marzo da Settimo Vittone la quinta edizione del circuito di visite guidate «Provincia Incantata» che, per il 2019, rivolgerà lo sguardo in particolare ai vigneti di montagna e alta collina, ai castelli, alle vigne
IVREA - La città si colora in attesa dello Storico Carnevale e della battaglia delle arance - FOTO
IVREA - La città si colora in attesa dello Storico Carnevale e della battaglia delle arance - FOTO
Entra nel vivo l'avvicinamento allo Storico Carnevale di Ivrea, edizione 2019. Il conto alla rovescia è ormai iniziato e, come ogni anno, la città inizia a colorarsi con gli stendardi delle squadre...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore