CANAVESE - Luca Raggino è «L’alunno più buono d’Italia»: il premio nazionale sbarca a Rivarolo

| L’omonima associazione che, dal 1974, organizza il premio nazionale (riconosciuto anche dal Ministero dell’istruzione) ha deciso che il valore morale del piccolo rivarolese merita un premio ufficiale

+ Miei preferiti
CANAVESE - Luca Raggino è «L’alunno più buono d’Italia»: il premio nazionale sbarca a Rivarolo
Vittoria su tutta la linea. «L’alunno più buono d’Italia» è un canavesano. Più precisamente di Rivarolo. Ebbene sì, è il «piccolo-grande» Luca Raggino. L’omonima associazione che, dal 1974, organizza il premio nazionale (riconosciuto anche dal Ministero dell’istruzione), ha deciso che il valore morale del piccolo rivarolese merita un premio ufficiale. Ad appena otto anni, Luca avrà l’onore di ricevere il riconoscimento nazionale il prossimo 24 ottobre, alla Santissima Annunziata di Rivarolo, la scuola che frequenta da tre anni. 
 
La storia di Luca è strettamente legata a quella del papà, Livio Raggino. Un uomo di cui abbiamo già parlato qui su QC diverse volte: Livio da anni combatte con una malattia rara e invalidante che gli rende difficoltoso camminare. Ma con una bici speciale è riuscito a superare le barriere, fino ad indossare la mitica «maglia rosa» e a vincere, l’anno scorso, il Giro d’Italia di paraciclismo. Un successo che gli è valso il riconoscimento ufficiale anche da parte della città di Rivarolo Canavese. Luca, insieme alla «Sportabili Alba», è diventato mascotte della squadra, sprone per il padre e per i suoi compagni. Giorno dopo giorno ha imparato a trasformarsi in coach, meccanico e supporter. Ruolo che lo ha portato a conoscere tantissime persone, compreso il mitico Alex Zanardi. «La settimana di Luca è quella di ogni bambino - raccontano le maestre dell’Annunziata - nel weekend, concentra tutti i compiti il sabato e poi parte. La sua meta è l’Italia, qualsiasi strada, piazza o circuito dove il papà è in gara». 
 
Da qui l’idea di candidarlo al premio nazionale, perchè Luca non si è mai tirato indietro e ha superato, senza problemi, barriere morali che, forse, esistono solo nel mondo degli adulti. Un’idea vincente e un premio meritato. «La domenica è un coach, un meccanico, un supporter, una stampella. Passare un arto artificiale a un amico o oliare una catena, salire su un podio con una miss o andare a prendere una borraccia a chi con le sue gambe non ci può arrivare, per Luca è come respirare». Qualcosa di assolutamente normale. Anche se, in verità, ci vanno un coraggio e una fibra morale non comuni in un bimbo di otto anni per fare tutto questo. «In un mondo dove l’handicap è ancora un problema, dove chi è diverso è oggetto di discriminazione o di compassione, secondo noi Luca è un buon candidato per il riconoscimento». 
 
E poco importa se, quest’anno, il premio arriverà via posta e, a Rivarolo, non ci saranno i vertici dell’associazione che ha organizzato il riconoscimento. Non è la modalità della consegna che conta: è il messaggio. E Luca questo premio se l’è meritato fino in fondo. Gli è bastato essere se stesso. Al resto ci ha pensato l’amore per il papà.
Galleria fotografica
CANAVESE - Luca Raggino è «L’alunno più buono d’Italia»: il premio nazionale sbarca a Rivarolo - immagine 1
CANAVESE - Luca Raggino è «L’alunno più buono d’Italia»: il premio nazionale sbarca a Rivarolo - immagine 2
CANAVESE - Luca Raggino è «L’alunno più buono d’Italia»: il premio nazionale sbarca a Rivarolo - immagine 3
Made in Canavese
IVREA - La città celebra il ritorno di «Ivrea in Musica»: la musica live colora il centro storico - IL PROGRAMMA
IVREA - La città celebra il ritorno di «Ivrea in Musica»: la musica live colora il centro storico - IL PROGRAMMA
Le serate di esibizione live nel centro storico di Ivrea saranno venerdì 14 e venerdì 21 giugno. Una grande festa finale con le premiazioni è prevista per venerdì 28 giugno
CERESOLE REALE - Anche quest'anno si va «A piedi tra le Nuvole» al colle del Nivolet
CERESOLE REALE - Anche quest
La formula è collaudata: tutte le domeniche estive, dal 7 luglio al 25 agosto, gli ultimi 6 km della statale numero 50 che porta da Ceresole Reale ai 2.500 m del Colle del Nivolet sono chiusi al traffico privato
CANAVESE - Confermata anche per l'estate 2019 la rassegna «Gran Paradiso dal vivo»
CANAVESE - Confermata anche per l
Il festival di TeatroNatura del Parco Nazionale Gran Paradiso lancia la seconda edizione: tanti spettacoli e stage di approfondimento nella suggestiva cornice naturale del Parco più antico d'Italia
LOCANA - L'otto giugno si chiude il progetto «Chi ama protegge» che ha coinvolto 1300 alunni
LOCANA - L
Scopo del progetto, promosso dal Parco nazionale del Gran Paradiso, è quello di accompagnare i ragazzi in un percorso di esplorazione di un patrimonio unico
AGLIE' - Gli allievi della scuola primaria hanno vinto il concorso nazionale del FAI sull'acqua - FOTO
AGLIE
Un'iniziativa importante, pensata per formare i giovani a una cittadinanza attiva e consapevole e per avvicinare gli studenti, attraverso una metodologia coinvolgente e stimolante, al tema della tutela del paesaggio
PARCO GRAN PARADISO - Il veterinario del Parco ricevuto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
PARCO GRAN PARADISO - Il veterinario del Parco ricevuto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
In occasione della Giornata Europea dei Parchi che si è celebrata il 24 maggio, una delegazione di Federparchi è stata ricevuta dal Capo dello Stato. Presente anche il Parco nazionale del Gran Paradiso
CASTELLAMONTE - Weekend con l'arte grazie agli eventi di «Buongiorno Ceramica»
CASTELLAMONTE - Weekend con l
Torna «Buongiorno Ceramica», dal 17 al 19 maggio a Castellamonte. Una manifestazione a carattere nazionale che si svolge in tutte le città della ceramica
DUE CITTA' AL CINEMA - Al Margherita di Cuorgnè l'emozione del cinema non si ferma mai - I FILM IN PROGRAMMA
DUE CITTA
Finisce la terza fase e riparte subito la quarta. E' un'edizione di «Due Città al Cinema» che non si ferma mai quella di quest'anno. Merito del successo di pubblico e di critica
CANAVESE - «Eureka! Funziona!»: vincono i bimbi delle scuole di Castellamonte, Cuorgnè e Strambino - FOTO
CANAVESE - «Eureka! Funziona!»: vincono i bimbi delle scuole di Castellamonte, Cuorgnè e Strambino - FOTO
Quattro scuole primarie, 11 classi, 42 gruppi di lavoro per un totale di oltre 200 bambini: questi i numeri dell'edizione canavesana di «Eureka! Funziona!», progetto promosso da Federmeccanica e MIUR
CUORGNE' - Franco e Michela, Re Arduino e la Regina Berta: una storia nata proprio al Torneo di Maggio
CUORGNE
Sognavano da tempo di impersonare i Reali anche perchè la loro è una storia che è nata proprio grazie alla manifestazione di Cuorgnè. «Ci siamo ritrovato al Torneo dopo tanti anni - spiegano - ed è scattata subito la scintilla»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore