CANAVESE - Volpi e lupi possono coesistere nel Parco del Gran Paradiso?

| E' in corso una ricerca per comprendere come si siano modificate le abitudini alimentari della volpe in seguito all'arrivo del lupo in Valle Soana

+ Miei preferiti
CANAVESE - Volpi e lupi possono coesistere nel Parco del Gran Paradiso?
La dieta della volpe nel Parco Nazionale Gran Paradiso è già stata ampiamente studiata fin dagli anni ‘60 mediante lavori che hanno previsto l’analisi di campioni fecali provenienti da tutto il territorio del Parco. Tuttavia, nell’ultimo ventennio sono avvenuti importanti cambiamenti faunistici e ambientali. Tra questi, i più rilevanti sono stati la rapida espansione di capriolo e cinghiale nelle vallate piemontesi e la recente comparsa e affermazione del lupo in Val Soana, che ha così nuovamente occupato la posizione di predatore apicale nella catena trofica.
 
L’obiettivo di questa ricerca è di ricostruire la dieta della volpe in Val Soana per verificare quanto i recenti cambiamenti faunistici abbiano influenzato le abitudini alimentari di uno dei predatori generalisti più importanti e abbondanti del Parco. L’identificazione di eventuali variazioni nella dieta di questo carnivoro sarà possibile mediante il confronto con le precedenti indagini effettuate nell’area protetta. La raccolta dei campioni fecali si svolge lungo transetti prestabiliti, individuati in modo da interessare il maggior numero di tipologie ambientali, comprendendo un’escursione altitudinale molto ampia (da 850 a 2350 metri di quota.). I transetti coprono un totale di circa 45 km lungo strade e sentieri, e sono percorsi ogni 15 giorni dagli operatori sul campo.
 
La raccolta degli escrementi viene effettuata per il periodo di un anno, in modo da esaminare tutte le variazioni stagionali nella dieta della volpe. In base agli studi pregressi, la sopravvivenza di questa specie in inverno dipende essenzialmente dal consumo di carcasse di ungulati (comportamento opportunista), mentre nei mesi estivi la dieta è più varia, basata principalmente sul consumo di micro-mammiferi e frutti. L’aspetto più interessante indagato in questa ricerca è l’effetto della presenza del lupo sulle abitudini alimentari della volpe, specialmente nei mesi invernali.
 
La volpe, infatti, potrebbe trarre vantaggio dalle carcasse abbandonate dal lupo, ma allo stesso tempo potrebbe riscontrare delle difficoltà nello sfruttare questo tipo di risorsa, proprio per la competizione diretta con un antagonista più grande. La presenza nelle feci di una maggiore o minore quantità di resti alimentari riconducibili a carcasse di ungulato potrebbe costituire un importante strumento per comprendere come si siano modificate le abitudini alimentari della volpe in seguito all’arrivo del lupo, permettendo di stabilire di quale natura sia il rapporto di coesistenza tra questi due predatori nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. I risultati possono essere estremamente preziosi dal punto di vista ecologico, permettendo una migliore comprensione dei meccanismi che regolano il funzionamento degli ecosistemi alpini tutelati dal Parco.
Dove è successo
Made in Canavese
IVREA - Il ritorno de «La grande invasione»: così Ivrea si scopre capitale della lettura - FOTO
IVREA - Il ritorno de «La grande invasione»: così Ivrea si scopre capitale della lettura - FOTO
Conto alla rovescia per la quinta edizione de «La grande invasione», il festival della lettura che dal primo al 4 giugno torna a Ivrea, curato da Marco Cassini e Gianmario Pilo affiancati da Lucia Panzieri per la sezione «Piccola invasione»
CANAVESE - Coldiretti sostiene le «Agrigelaterie»: l'eccellenza di un alimento antico ma sempre attuale
CANAVESE - Coldiretti sostiene le «Agrigelaterie»: l
Non manca il Canavese nel progetto di Coldiretti. Attività che producono gelato con il latte degli animali che hanno in stalla: bovine di razza Frisona, di razza Piemontese, Pezzata Rossa Italiana o capre
TURISMO E CULTURA - I canavesani amano Belmonte, luogo di leggenda, devozione e natura
TURISMO E CULTURA - I canavesani amano Belmonte, luogo di leggenda, devozione e natura
Un'indagine svela il rapporto tra il territorio e uno dei suoi simboli più famosi. Dieci domande che hanno permesso di conoscere ciò che Belmonte rappresenta nella vita concreta e nell'immaginario dei canavesani
PARCO GRAN PARADISO - Il Parco è il più visitato dai turisti in tutto il Piemonte
PARCO GRAN PARADISO - Il Parco è il più visitato dai turisti in tutto il Piemonte
Secondo l’indagine, svolta online sul pubblico italiano nel periodo tra la metà di febbraio e quella di marzo di quest’anno, il Parco del Gran Paradiso è il più visitato dagli intervistati
AGLIE' - Domenica di festa con la Fiera Primaverile: un appuntamento da non perdere - VIDEO
AGLIE
Per tutta la giornata il paese in festa per il tradizionale appuntamento di primavera. Tante le iniziative in calendario pensate per grandi e piccini
PARCO GRAN PARADISO - 554 cittadini hanno donato il 5 per 1000 per salvare gli animali del parco
PARCO GRAN PARADISO - 554 cittadini hanno donato il 5 per 1000 per salvare gli animali del parco
L’Agenzia delle Entrate ha comunicato negli scorsi giorni i risultati sugli importi del 5 per mille relativi all’anno 2015. Il Parco Nazionale Gran Paradiso si è aggiudicato la cifra di 22.256,34 euro
FORNO CANAVESE - Il paese scopre il turismo: apre il bed and breakfast «Dormir Divino»
FORNO CANAVESE - Il paese scopre il turismo: apre il bed and breakfast «Dormir Divino»
«L'obiettivo è fare in modo che i turisti vengano a Forno non solo per le industrie ma per vedere tutto ciò che c’è di bello», afferma Marta Rostagno, che con il marito Marco Bertoldo, ha inaugurato il bed and breakfast «Dormir Divino»
CUORGNE' - Torneo di Maggio: Marco ed Enrica sono Re Arduino e Regina Berta - FOTO e VIDEO
CUORGNE
Questa sera poco dopo le 21, come da prassi, i due reali si sono affacciati dal balcone del palazzo del Comune acclamati dalla folla festante. Inizia ufficialmente l'edizione 2017 del Torneo di Maggio alla corte di Re Arduino
CUORGNE' - La storia e i progetti del funambolo Andrea Loreni: una vita senza vertigini ma con tanto Zen
CUORGNE
Da dieci anni cammina su cavi di acciaio tesi a grandi altezze. Da dieci anni pratica la meditazione Zen che ha approfondito partendo proprio dall'intuizione dell'assoluto avuta camminando a grandi altezze
CANAVESE - A Mastri lo splendido omaggio al genio artistico di Gigi Merlo - FOTO
CANAVESE - A Mastri lo splendido omaggio al genio artistico di Gigi Merlo - FOTO
Grazie all'impegno dei «Cavalieri di Sant'Eusebio», Bosconero, Feletto e Rivarolo Canavese rendono omaggio per due giorni alla figura di Gigi Merlo, un artista precursore dei tempi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore