CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: i piccoli aranceri tireranno in piazza Ferrando

| La piazza verrà gestita a rotazione dai rappresentati delle squadre: Mercenari, Pantere e Credendari la domenica; Picche, Morte e Tuchini il lunedì; Scacchi, Arduini e Diavoli il martedì.

+ Miei preferiti
CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: i piccoli aranceri tireranno in piazza Ferrando
Il numero di iscritti nelle squadre di aranceri è lievitato nel tempo, di fatto quasi raddoppiato dagli anni Novanta. I primi effetti, oltre che per il rifornimento degli agrumi e per una diversa e più complessa gestione nella logistica delle zone di tiro, si sono visti anche sulla capacità delle piazze e sulla sicurezza degli stessi aranceri, degli accompagnatori e dei visitatori. Tra i primi ad accorgersene furono i Tuchini del Boghetto, che rispetto agli anni Novanta hanno più che triplicato il numero di iscritti (oltre 1500 lo scorso anno), a fronte di una zona di tiro che non è una vera piazza ma un budello di strettoie che dal Ponte Vecchio si sviluppa fino oltre la chiesa di San Grato. Uno dei luoghi di maggior fascino per assistere alla famosa battaglia delle arance, ma anche uno dei punti più a rischio e pericolosi, proprio per la ressa di persone che si schiacciano contro i carri in transito. I Tuchini furono i primi 21 anni fa a sperimentare una zona di tiro alternativa dedicata agli aranceri più piccoli appena fuori dal Borghetto, per dare loro la possibilità di divertirsi con i propri coetanei e imparare i primi rudimenti e le tecniche di tiro, senza rischiare di restare schiacciati dagli adulti in piazza. Lo scorso anno, con l’implementazione del piano sulla sicurezza, venne delegato proprio ai Tuchini la gestione di un’area a cui potessero accedere i piccoli aranceri di tutte le squadre.

Quest’anno è stata creata una nuova area di tiro dedicata ai bambini gestita da tutte le nove squadre che fanno parte dell’Associazione Aranceri a piedi (rimarrà comunque anche l’area tiro dei bambini dei Tuchini). È stata scelta Piazza Ferrando, per la sua capienza (circa 1000 bambini), la sicurezza e per il fatto che si trova già lungo il tragitto percorso dai carri (entreranno solo le pariglie). Non c’è un vero limite di età, ma l’accesso sarà consentito principalmente a bambini fino a 12 anni. Se non sono già iscritti alle proprie squadre di appartenenza, i piccoli aranceri dovranno essere accompagnati da almeno un genitore o tutore legale che firmerà per loro uno scarico di responsabilità. La battaglia dei piccoli avverrà negli stessi orari delle piazze principali. L’ingresso è assolutamente gratuito e verranno messe a disposizione casacche per chi ne è sprovvisto. Così come la merenda e le bevande necessarie per rifocillarsi e ricaricarsi durante le fatiche della battaglia.

La piazza verrà gestita a rotazione dai rappresentati delle squadre: Mercenari, Pantere e Credendari la domenica; Picche, Morte e Tuchini il lunedì; Scacchi, Arduini e Diavoli il martedì. “Abbiamo fatto del nostro meglio per permettere ai più piccoli di vivere le stesse emozioni che vivevamo noi alla loro età, ma che non è più possibile nelle proprie piazze per il numero sempre crescente di aranceri” È il pensiero di Guido Santi, Presidente dell’Associazione Aranceri a piedi. “Ogni squadra fornirà le arance e metterà a disposizione persone di esperienza. Ad aiutarci ci saranno anche i giovani volontari della Croce Rossa, i Pionieri. È l’inizio di un percorso che abbiamo intenzione di portare avanti e di migliorare ulteriormente nei prossimi anni”. Gli accompagnatori e i visitatori potranno assistere in tutta sicurezza alle imprese di questi piccoli e coraggiosi aranceri che vedremo protagonisti in futuro nelle proprie piazze. Uno spettacolo unico per chi non lo ha mai visto. I bambini spesso mostrano ancor più coraggio degli adulti e pretendono dai loro avversari sui carri lo stesso impegno e intensità mostrata nelle altre piazze. Anche per questo Piazza Ferrando sarà una tappa obbligata per vivere e capire il nostro Carnevale.

Made in Canavese
ALBIANO D'IVREA - Stefania Roffino finalista regionale agli «Oscar Green» piemontesi di Coldiretti
ALBIANO D
Oscar Green è il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa arrivato alla tredicesima edizione, che punta a valorizzare il lavoro di tanti giovani che hanno scelto il settore primario
CERESOLE REALE - Al Rifugio Jervis va in scena lo spettacolo «I diari dei guardiaparco»
CERESOLE REALE - Al Rifugio Jervis va in scena lo spettacolo «I diari dei guardiaparco»
I diari nascono da un'intuizione di Renzo Videsott, alpinista e ambientalista che fu direttore del Parco Nazionale Gran Paradiso a partire dal 1944
CANAVESE - «E-Motion Land», con le bici a pedalata assistita alla scoperta del territorio
CANAVESE - «E-Motion Land», con le bici a pedalata assistita alla scoperta del territorio
Il primo fine settimana del mese è dedicato alla Rete Museale AMI, istituita dall'omonima associazione per valorizzare i siti museali e le chiese romaniche presenti nel Canavese
PARCO GRAN PARADISO - Un ricco weekend di appuntamenti in Valle Orco
PARCO GRAN PARADISO - Un ricco weekend di appuntamenti in Valle Orco
Una serie di eventi a Ceresole Reale e Noasca per vivere l'area protetta più antica d'Italia. E domenica torna anche l'appuntamento con A Piedi tra le Nuvole verso il colle del Nivolet
AGLIE' - Musica e cucina di qualità: sabato sera torna l'appuntamento con la Cena Ducale - VIDEO
AGLIE
Dopo il successo di Calici tra le Stelle il borgo di Agliè si torna ad accendere con musica ed enogastronomia. Sabato sera, infatti, si rinnova l'appuntamento con la «Cena Ducale» sulla piazza del castello alladiese
CASTELLAMONTE - Mostra della Ceramica, al Martinetti i protagonisti sono stufe e design - FOTO
CASTELLAMONTE - Mostra della Ceramica, al Martinetti i protagonisti sono stufe e design - FOTO
La mostra è aperta ad ingresso libero dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 21. Il sabato e la domenica dalle 10 alle 21
CASTELLAMONTE - Mostra della Ceramica, a palazzo Botton il cuore della manifestazione - FOTO
CASTELLAMONTE - Mostra della Ceramica, a palazzo Botton il cuore della manifestazione - FOTO
Visita virtuale alla sede del futuro museo della ceramica dove sono esposte gran parte delle opere del concorso Ceramics in love che è parte integrante dell’evento Made in Canavese
CASTELLAMONTE - Mostra della Ceramica sempre più internazionale con opere da 27 nazioni - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Mostra della Ceramica sempre più internazionale con opere da 27 nazioni - FOTO e VIDEO
Ha aperto la tradizionale Mostra della Ceramica di Castellamonte. 120 le opere selezionate per la sezione arte del concorso internazionale «Ceramics in Love». Sessanta quelle per la sezione design. Il cuore a Palazzo Botton e al Martinetti
PONT CANAVESE - Sabato 20 si rinnova la tradizione del «Concert d'la Rùa»
PONT CANAVESE - Sabato 20 si rinnova la tradizione del «Concert d
La manifestazione organizzata a partire dal 1996 dagli Amis dla Rua propone ogni anno una diversa tematica musicale, riassunta graficamente nella cartolina commemorativa
CASTELLAMONTE - In Regione a Torino la presentazione della Mostra della Ceramica 2019
CASTELLAMONTE - In Regione a Torino la presentazione della Mostra della Ceramica 2019
Per il secondo anno consecutivo il cuore della Mostra della Ceramica sarà il concorso «Ceramics in Love», quest'anno nella versione «Two». Vi hanno aderito artisti da tutto il mondo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore