CASTELLAMONTE - A Palazzo Botton la mostra «La donna che diventerò - Dedicato alle autrici»

| Attraverso l'esposizione di oggetti, opere d'arte, pubblicazioni e immagini che appartengono alla vita quotidiana di ogni autrice, diventa visibile il contributo di esperienze

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - A Palazzo Botton la mostra «La donna che diventerò - Dedicato alle autrici»
Dal 10 al 18 marzo, con il patrocinio del Comune, a Castellamonte, a Palazzo Botton in piazza Marconi 1, verrà proposta la mostra «La donna che diventerò - Dedicato alle autrici». L’allestimento nasce da un’idea della ceramista Maria Teresa Rosa.

Programma della giornata d’apertura del 10 marzo al Salone Martinetti
- Ore 15,30: Presentazione del libro con l'editrice Helena Verlucca e le autrici che hanno collaborato alla realizzazione del volume “La Donna che Diventerò”.
- Ore 16,00: Conversazione intorno alla migliore delle vite possibili
Presso Palazzo dei Conti Botton
- Ore 17,00 / 17,30 Inaugurazione della mostra con le bottiglie in ceramica della collezione ispirata al libro.

La mostra resterà aperta al pubblico dal 10 al 18 marzo con il seguente orario:
Domenica 11 marzo : 10,00 – 12,30  /  15,30 - 19,00
da martedì 13 a sabato 17 marzo : 16,00 – 19,00
Domenica 18 marzo : 10,00- 12,30 / 15,30 – 19,00
Ingresso gratuito.

Il libro nasce nel 2010 da una intuizione della ceramista castellamontese Maria Teresa Rosa. Nell’arco di poco tempo, l’artista riunisce un gruppo di donne, scrittrici per passione o per professione, molto diverse per carattere o scelte di vita, che magari non si sono mai incontrate prima, e sottopone loro un elenco di personaggi femminili tra cui scegliere una protagonista, uno stereotipo da ricreare, a cui dare una nuova personalità o una nuova storia. Parte così un’avventura creativa al femminile tra arte, letteratura, psicologia e introspezione che, in poco più di un anno, ha portato alla stesura di dodici racconti ispirati a personaggi femminili noti, reinventati, a cui la ceramista ha dedicato altrettante opere ceramiche.
A dar vita al volume “La donna che diventerò”, a questo punto, non poteva che essere un editore donna e così, nel 2011, Maria Teresa Rosa ha incontrato Helena Verlucca che ha da subito deciso di curare la stampa del libro editandolo con la Hever.

Spiega la ceramista: «Dodici donne, hanno contribuito alla realizzazione di questo volume sposandone la filosofia. L'idea che si possa reinventare una vita già scritta e consumata, con la sola forza dell'intenzione, è un atto liberatorio di grande significato simbolico. Per derivazione, da questo atto, prendono origine altre trasformazioni esistenziali che danno vita a una infinita reazione a catena di possibili cambiamenti.  La segnata differenza della personalità delle autrici dei racconti, è un aspetto fondamentale di questo progetto che è forte di un ventaglio di punti di vista originali e mai scontati.

Per questa ragione, in questa occasione, Maria Teresa Rosa ha voluto allestire una mostra che desse evidenza a quello che considera il vero e proprio patrimonio strutturale di questa esperimento corale. Attraverso l’esposizione di oggetti, opere d’arte, pubblicazioni e immagini che appartengono alla vita quotidiana di ogni autrice, diventa visibile il contributo di esperienze, di vissuto e interpretazioni dell’esistenza, che le dodici donne hanno portato al libro . I racconti sono opera di Alessandra Ariagno, Debora Bocchiardo, Gabriella Bona, Silvia Coppo, Daria Dadam, Piera Giordano, Sandrine Jouvenon, Gabriella Mannelli, Liliana Omegna, Gianna Pascarelli, Elisabetta Porta e Adriana Ricca.

Made in Canavese
IVREA - La città celebra il ritorno di «Ivrea in Musica»: la musica live colora il centro storico - IL PROGRAMMA
IVREA - La città celebra il ritorno di «Ivrea in Musica»: la musica live colora il centro storico - IL PROGRAMMA
Le serate di esibizione live nel centro storico di Ivrea saranno venerdì 14 e venerdì 21 giugno. Una grande festa finale con le premiazioni è prevista per venerdì 28 giugno
CERESOLE REALE - Anche quest'anno si va «A piedi tra le Nuvole» al colle del Nivolet
CERESOLE REALE - Anche quest
La formula è collaudata: tutte le domeniche estive, dal 7 luglio al 25 agosto, gli ultimi 6 km della statale numero 50 che porta da Ceresole Reale ai 2.500 m del Colle del Nivolet sono chiusi al traffico privato
CANAVESE - Confermata anche per l'estate 2019 la rassegna «Gran Paradiso dal vivo»
CANAVESE - Confermata anche per l
Il festival di TeatroNatura del Parco Nazionale Gran Paradiso lancia la seconda edizione: tanti spettacoli e stage di approfondimento nella suggestiva cornice naturale del Parco più antico d'Italia
LOCANA - L'otto giugno si chiude il progetto «Chi ama protegge» che ha coinvolto 1300 alunni
LOCANA - L
Scopo del progetto, promosso dal Parco nazionale del Gran Paradiso, è quello di accompagnare i ragazzi in un percorso di esplorazione di un patrimonio unico
AGLIE' - Gli allievi della scuola primaria hanno vinto il concorso nazionale del FAI sull'acqua - FOTO
AGLIE
Un'iniziativa importante, pensata per formare i giovani a una cittadinanza attiva e consapevole e per avvicinare gli studenti, attraverso una metodologia coinvolgente e stimolante, al tema della tutela del paesaggio
PARCO GRAN PARADISO - Il veterinario del Parco ricevuto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
PARCO GRAN PARADISO - Il veterinario del Parco ricevuto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
In occasione della Giornata Europea dei Parchi che si è celebrata il 24 maggio, una delegazione di Federparchi è stata ricevuta dal Capo dello Stato. Presente anche il Parco nazionale del Gran Paradiso
CASTELLAMONTE - Weekend con l'arte grazie agli eventi di «Buongiorno Ceramica»
CASTELLAMONTE - Weekend con l
Torna «Buongiorno Ceramica», dal 17 al 19 maggio a Castellamonte. Una manifestazione a carattere nazionale che si svolge in tutte le città della ceramica
DUE CITTA' AL CINEMA - Al Margherita di Cuorgnè l'emozione del cinema non si ferma mai - I FILM IN PROGRAMMA
DUE CITTA
Finisce la terza fase e riparte subito la quarta. E' un'edizione di «Due Città al Cinema» che non si ferma mai quella di quest'anno. Merito del successo di pubblico e di critica
CANAVESE - «Eureka! Funziona!»: vincono i bimbi delle scuole di Castellamonte, Cuorgnè e Strambino - FOTO
CANAVESE - «Eureka! Funziona!»: vincono i bimbi delle scuole di Castellamonte, Cuorgnè e Strambino - FOTO
Quattro scuole primarie, 11 classi, 42 gruppi di lavoro per un totale di oltre 200 bambini: questi i numeri dell'edizione canavesana di «Eureka! Funziona!», progetto promosso da Federmeccanica e MIUR
CUORGNE' - Franco e Michela, Re Arduino e la Regina Berta: una storia nata proprio al Torneo di Maggio
CUORGNE
Sognavano da tempo di impersonare i Reali anche perchè la loro è una storia che è nata proprio grazie alla manifestazione di Cuorgnè. «Ci siamo ritrovato al Torneo dopo tanti anni - spiegano - ed è scattata subito la scintilla»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore