CASTELLAMONTE - «Playing around the word - un viaggio nella musica per chi ha bisogno»

| A Moncalieri protagonisti sul palco 100 musicisti di Castellamonte con lo scopo di raccogliere fondi per la Fondazione Lions International

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - «Playing around the word - un viaggio nella musica per chi ha bisogno»
Il concerto “Playing around the word - un viaggio nella musica per chi ha bisogno”  si è svolto venerdì 31 gennaio a Moncalieri nella Sala Grande delle prestigiose Fonderie Limone, gestite dal Teatro Stabile di Torino, ed ha visto come protagonisti sul palco 100 musicisti di Castellamonte con lo scopo di raccogliere fondi per la Fondazione Lions International. La serata è stata organizzata da otto Lions Club - Stupinigi 2001, Moncalieri Host, Moncalieri Castello, Pino Torinese, Sciolze, San Mauro, Villarbasse Satellite, Alto Canavese – e fortemente voluta dalla coordinatrice territoriale Onorina Casalegno. In rappresentanza dei club, il Presidente di Zona Valerio Martin ha doverosamente ringraziato la Città di Moncalieri, ed in particolare l’assessore alla cultura dott.ssa Laura Pompeo, per aver concesso il patrocinio all’iniziativa e messo a disposizione il teatro.
 
Dopo l’esecuzione dell’Inno Europeo e dell’Inno di Mameli a formazioni riunite, l’avv. Serenella Ferrara, coordinatrice distrettuale della Fondazione Lions International-LCIF, ha commentato un significativo video illustrando i principali interventi effettuati dalla Fondazione grazie al sostegno del Distretto 108 ia 1, ricordando in particolare che 20.000 bambini hanno potuto andare a scuola in Burkina Faso,  che 1,5 milioni di occhiali usati sono stati donati tramite il centro di raccolta occhiali di Chivasso, che sono state eseguite più di 1.000 visite oculistiche con il pullmino attrezzato, che a Biella sono state donate attrezzature per la clinica di riabilitazione oncologica LILT e che in seguito all’alluvione in Valle d’Aosta è stato realizzato il villaggio Lions a Pollein.
 
L’arch. Chiara Pollino, presidente dell’Armonica Mente Insieme onlus, ha presentato le tante attività proposte con il patrocinio dell’ASL TO4 e ha introdotto la musicoterapeuta Alessandra Berardi che ha diretto una trentina di piccolissimi bambini dai 3 anni in una esecuzione canora che è spaziata dal canto tradizionale africano al musical, chiudendo l’esibizione con un brano proposto insieme alla Junior Band diretta dal Maestro Simone Prozzo. I 25 bambini della formazione bandistica giovanile hanno quindi eseguito alcuni brani appositamente arrangiati per l’organico e, come per il gruppo precedente, è stato apprezzato ed applaudito il progetto di inclusione musicale portando ad inserire nelle due formazioni alcuni bambini speciali che hanno trovato nella musica un canale di comunicazione e di socializzazione. La meritorietà del progetto è stata confermata dall’assessore alle politiche sociali del Comune di Castellamonte, Patrizia Addis, che ha portato il saluto dell’amministrazione, mentre sullo schermo scorrevano le immagini della cittadina Canavesana, nota per la sua artistica produzione ceramica.
 
Nella seconda parte della serata si è esibita la Banda Musicale di Castellamonte diretta dal Maestro Dino Domatti proponendo tre impegnativi brani che hanno accompagnato il pubblico in un ideale viaggio in treno attorno al pianeta, toccando quei continenti dove opera ogni giorno la Fondazione Lions International. La Strange Band, composta da venti ragazzi appassionati di jazz e blues e diretta dal Maestro Emanuele Fontan, ha chiuso in bellezza il concerto lasciando quindi il microfono al dott. Giacomo Spiller, tesoriere del Distretto Lions e presidente dell’Associazione Filarmonica Castellamonte – Scuola di Musica “Francesco Romana” che in pochi minuti, e con l’ausilio di alcune fotografie, ha raccontato i quasi 200 anni di storia di una realtà che sul territorio Canavesano ha investito negli ultimi anni grandi risorse a favore dei giovani e che oggi è un punto di riferimento per intere famiglie, dimostrando infine come la musica e le bande musicali abbiano un ruolo di primo piano per la nostra società, con risvolti culturali, turistici e soprattutto sociali.      
 
In conclusione è corretto dire che questa iniziativa ha avuto un duplice esito perché se da una parte ha dato la possibilità al pubblico di donare risorse a favore della Fondazione, dall’altra ha dato la possibilità a tanti bambini e ragazzi di esibirsi per la prima volta nella loro vita su un palcoscenico così prestigioso e le fotografie realizzate nel corso della serata contribuiranno a mantenere viva nella loro memoria questa bellissima esperienza vissuta tutti insieme.  
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - «Playing around the word - un viaggio nella musica per chi ha bisogno» - immagine 1
CASTELLAMONTE - «Playing around the word - un viaggio nella musica per chi ha bisogno» - immagine 2
CASTELLAMONTE - «Playing around the word - un viaggio nella musica per chi ha bisogno» - immagine 3
Made in Canavese
IVREA - 60 anni senza Adriano Olivetti: il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, celebra il mito olivettiano
IVREA - 60 anni senza Adriano Olivetti: il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, celebra il mito olivettiano
«Sono trascorsi sessant'anni dall'improvvisa e prematura scomparsa di Adriano Olivetti, personalità poliedrica, uomo di cultura e innovazione, imprenditore di eccellenti qualità e, al tempo stesso, di grande sensibilità sociale»
CUORGNE' - Chiude Giubellini. Il saluto della titolare: «Ho il dolore nel cuore ed una sola parola da pronunciare: grazie»
CUORGNE
«Con la chiusura di questo negozio muore una parte di me. Quella più importante, dopo la famiglia. Ma è una scelta, purtroppo, obbligata»
IVREA - Lo Storico Carnevale spiegato ai non eporediesi... dalla leggenda di Violetta alla battaglia delle arance - VIDEO
IVREA - Lo Storico Carnevale spiegato ai non eporediesi... dalla leggenda di Violetta alla battaglia delle arance - VIDEO
Anche quest'anno vi proponiamo un mini-bignami (senza pretese di ufficialità, ovviamente) sul Carnevale... La manifestazione, che attrae migliaia di turisti, è fatta di simboli e riti spesso incomprensibili ai non eporediesi
IVREA - Il Carnevale in tv: «La Festa dello Scarlo» andrà in onda su RaiStoria
IVREA - Il Carnevale in tv: «La Festa dello Scarlo» andrà in onda su RaiStoria
«La Festa dello Scarlo» andrà in onda su RaiStoria nella serata di Giovedì grasso. Il documentario è stato realizzato da Masterblack, edizioni Atene del Canavese e Associazione Museo dello Storico Carnevale di Ivrea
CANAVESE - La spesa per le persone non vedenti arriva direttamente a casa
CANAVESE - La spesa per le persone non vedenti arriva direttamente a casa
L'area servita comprende, indicativamente, i Comuni di Robassomero, Ciriè, San Maurizio Canavese, Caselle, San Francesco al Campo, San Carlo, Front e Barbania
CANAVESE - Una stretta collaborazione con la Polonia per promuovere il territorio e i prodotti tipici - FOTO
CANAVESE - Una stretta collaborazione con la Polonia per promuovere il territorio e i prodotti tipici - FOTO
E' stata una settimana ricca di appuntamenti ed eventi quella vissuta dal gruppo di «Made in Canavese» dal 28 gennaio al 2 febbraio a Cracovia in Polonia
CANAVESE - La bella storia dello chef German Rizzo, da Tonengo di Mazzè al successo di New York
CANAVESE - La bella storia dello chef German Rizzo, da Tonengo di Mazzè al successo di New York
Nella puntata di lunedì 3 febbraio del programma trasmesso dalla rete Nove, «Little Big Italy», una sfida tra i migliori ristoranti negli States, lo chef del ristorante vincitore è un canavesano, diplomato all'Ubertini di Caluso
CASTELLAMONTE - Lo Storico Carnevale può avere inizio: ecco dame, terzieri e clavario - FOTO
CASTELLAMONTE - Lo Storico Carnevale può avere inizio: ecco dame, terzieri e clavario - FOTO
Presentati in municipio i primi personaggi del carnevale storico. Dopo le polemiche delle ultime settimane i volontari che si sono dati da fare sono riusciti nell'impresa di organizzare la tradizionale manifestazione della città
IVREA - Il progetto «La Prima Arancia» riporta Rebecca Dautremer in Canavese
IVREA - Il progetto «La Prima Arancia» riporta Rebecca Dautremer in Canavese
«La Prima Arancia» è nato dalla volontà tanto di portare il Carnevale di Ivrea a persone che non lo conoscono quanto di dare l'opportunità agli eporediesi di conoscere un punto di vista diverso dal loro
IVREA - La grande storia della Olivetti e della Programma 101 a Torino per «GiovedìScienza»
IVREA - La grande storia della Olivetti e della Programma 101 a Torino per «GiovedìScienza»
Giovedì 6 febbraio alle 17.45 al teatro Colosseo di via Madama Cristina a Torino, sarà protagonista l'Olivetti nell'incontro «L'Italia dell'Informatica» con Filippo Demonte, Gastone Garziera e Angelo Raffaele Meo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore