CUORGNE' - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film

| Martedì 16 gennaio, alle 21.30, al Margherita di Cuorgné, prenderà il via la seconda fase di Due Città al Cinema con il documentario «Cinematografica Perona» realizzato dal collettivo Cromocinque. L'anteprima di Santho Iorio sul film

+ Miei preferiti
CUORGNE - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film
Martedì 16 gennaio, alle 21.30, al Margherita di Cuorgné, con una serata evento ad ingresso gratuito, prenderà il via la seconda fase di “Due Città al Cinema”. Il collettivo Cromocinque con Alessandro Gaido, presidente di Piemonte Movie e il critico cinematografico cuorgnetese Fabio Pezzetti Tonion, presenteranno al pubblico della storica rassegna il documentario “Cinematografica Perona”. La pellicola è incentrata su un secolo di proiezioni a Cuorgnè dove continua ad essere protagonista la famiglia Perona, dimostrandosi così un punto di riferimento socioculturale per l’intera comunità.

Una vera e propria istituzione in quanto i Perona possono essere considerati, a giusto titolo, la tradizione del cinema in Canavese. Azzurra Fragale e Mauro Corneglio, che firmano la regia, gli rendono il giusto tributo con la loro opera. Nei 41 minuti gli autori delineano una riflessione sul rapporto tra cinema e comunità proprio attraverso la storia della famiglia Perona, che da quattro generazioni gestisce le proiezioni a Cuorgnè. Il documentario è girato nelle tre sale attive a Cuorgnè nel corso del ’900.

Nell’ottocentesco Teatro Comunale si schiudono i ricordi dei film muti degli anni Venti, con gli spettatori che incitano i cowboys durante gli inseguimenti. Al Cinema Perona, inaugurato nel 1949, approdarono i grandi film americani, la stagione neorealista e la magia dei cartoni animati. La magia del cinema oggi continua al Margherita, che mantiene gli ampi spazi degli anni Settanta. Seguendo Vilma, Gabriella, Chiara e Fernando Perona in un percorso di riscoperta di luoghi e memorie, il film prova a descrivere il rapporto tra cinema e comunità.

Una prospettiva che Azzurra Fragale e Mauro Corneglio ritengono utile a descrivere la vivacità culturale del territorio: «Rispetto ad altre zone in cui si sono imposti i multisala con una programmazione essenzialmente commerciale, a Ivrea, Cuorgnè, Valperga resistono sale che alternano le ultime uscite a rassegne d’essai particolarmente apprezzate. La partecipazione del pubblico è un segno positivo che conferma l’importanza della visione collettiva come esperienza condivisa». Santho Iorio

Galleria fotografica
CUORGNE - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film - immagine 1
CUORGNE - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film - immagine 2
CUORGNE - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film - immagine 3
CUORGNE - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film - immagine 4
CUORGNE - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film - immagine 5
CUORGNE - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film - immagine 6
Made in Canavese
FORNO CANAVESE - «Arte in Forno», così le vetrine del paese diventano una mostra - FOTO
FORNO CANAVESE - «Arte in Forno», così le vetrine del paese diventano una mostra - FOTO
Le vetrine dei negozi, dall'otto ottobre al 30 novembre, si trasformeranno in una sorta di «atelier» per numerose opere d'arte
CUORGNE'-RIVAROLO - Torna «Due Città al Cinema»: si parte il 23 ottobre al Margherita - TUTTI I FILM
CUORGNE
Torna «Due Città al Cinema» al Margherita di Cuorgnè, la storica rassegna cinematografica promossa dalla sala cuorgnatese in collaborazione con i Comuni di Rivarolo e Cuorgnè
TURISMO - Settima edizione per «Una Montagna di Gusto», enogastronomia e territorio
TURISMO - Settima edizione per «Una Montagna di Gusto», enogastronomia e territorio
Serie di appuntamenti promossi dal Consorzio Operatori Turistici Valli del Canavese con il supporto di Regione, Turismo Torino e Provincia e Gal Valli del Canavese e Banca d'Alba
CASTELLAMONTE - Un murales di Corrado Bianchetti colora il centro sportivo - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Un murales di Corrado Bianchetti colora il centro sportivo - FOTO e VIDEO
L'artista castellamontese da una semplice bozza è riuscito a realizzare qualcosa di indescrivibile. «Grazie Corrado, per l'impegno e per la passione, speriamo di riuscire a lavorare ancora insieme»
BABY ATTORI CRESCONO - E' canavesano il nuovo volto dei mitici Pampers - VIDEO
BABY ATTORI CRESCONO - E
Un'esperienza sul piccolo schermo è il sogno di tantissime persone. E c'è chi riesce nell'impresa con un sorriso grosso così. E' il caso del piccolo Tommaso, canavesano doc, figlio di Stefano e Alessia...
SAN GIUSTO CANAVESE - La 20enne Alessia Actis Giorgetto diplomata Professionista di Pasticceria
SAN GIUSTO CANAVESE - La 20enne Alessia Actis Giorgetto diplomata Professionista di Pasticceria
Durante il percorso di studi, tutti i ragazzi hanno affrontato importanti esperienze di stage in strutture d'eccellenza
LEINI - L'omaggio a Luciano Pavarotti inaugura la stagione teatrale - FOTO e VIDEO
LEINI - L
Un concerto di giovani voci, accompagnati al pianoforte dal maestro Paolo Andreoli, tra i più stretti collaboratori di Pavarotti, che dal palco, ha elogiato la scelta dell’amministrazione leinicese di investire in cultura
VALLE SOANA - Dopo i fiori, sotto con polenta e rutti: a Ingria non stanno mai fermi
VALLE SOANA - Dopo i fiori, sotto con polenta e rutti: a Ingria non stanno mai fermi
Dopo la premiazione dell'Entente Florale Europe che ha visto Ingria portare a casa una preziosissima e significativa medaglia d'argento, è tempo di tornare a proporre eventi turistici in paese
COLLERETTO GIACOSA - Bioindustry Park: in memoria di Silvano Fumero una giornata «out of the box»
COLLERETTO GIACOSA - Bioindustry Park: in memoria di Silvano Fumero una giornata «out of the box»
A 10 anni dalla prematura scomparsa del proprio fondatore Silvano Fumero e a 20 dalla sua inaugurazione, il Bioindustry Park organizza un'intera giornata per ricordarne la figura di scienziato e imprenditore intraprendente
RIVAROLO - Via le piante, così la città ha «riscoperto» il suo castello - FOTO
RIVAROLO - Via le piante, così la città ha «riscoperto» il suo castello - FOTO
Grazie ai volontari di ATC TO1 e ATC TO2 che, in settimana, si sono prodigati nell'abbattere molte piante malate, ora passando sulla cirvonvallazione di Rivarolo è finalmente visibile il Castello Malgrà
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore