ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa...

| Giovedì si è svolta la presentazione dei risultati di uno studio sulle affluenze turistiche di provenienza nazionale ed estera nell’area protetta, commissionato dal Parco Nazionale Gran Paradiso e realizzato da Vodafone e CS Research

+ Miei preferiti
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa...
Giovedì a Cogne si è svolta la presentazione dei risultati di uno studio sulle affluenze turistiche di provenienza nazionale ed estera nell’area protetta, commissionato dal Parco Nazionale Gran Paradiso e realizzato da Vodafone Italia e CS Research utilizzando l’innovativo strumento dei Big Data. Il progetto è nato con lo scopo di esplorare i flussi turistici di visitatori nel Parco del Gran Paradiso basandosi sui dati telefonici e le metodologie dei Big Data, ovvero tramite l’analisi di una enorme quantità di dati, in questo caso relativi alla telefonia mobile, che grazie alle tecnologie sono stati anonimizzati, aggregati e processati con algoritmi ad hoc. Il risultato sono una serie di informazioni che, unite a rappresentazioni grafiche, possono essere utilizzabili nella predisposizione di strategie turistiche.
 
La parte nord (quella in Valle d'Aosta) è la più visitata e le parti nord e sud (quella del Canavese) condividono pochi visitatori (circa il 3% del totale). Nel caso di visitatori da nazioni estere, uno dei fattori trainanti sembra essere la prossimità della parte settentrionale rispetto ai principali punti di ingresso alla nazione, combinata con l’inaccessibilità della parte del Canavese provenendo dalla Valle d'Aosta. 
 
Durante il periodo di osservazione, i dati confermano un andamento delle presenze fortemente stagionale e, per gli italiani, una variabilità settimanale ancora più accentuata. Questa variabilità è presente in forma molto meno accentuata per i turisti stranieri. Le visite degli italiani sono concentrate durante il weekend mentre quelle degli stranieri sono complessivamente costanti durante la settimana, con modalità molto specifiche per nazione di provenienza che tendono a compensarsi. All’interno di tutto il Parco, le nazioni di provenienza più rappresentate sono quelle limitrofe: Francia e Svizzera; assieme al Belgio e all’Olanda queste quattro nazioni contano per il 60% dei visitatori stranieri. Il Parco è connesso principalmente con il nord Italia (con l’eccezione di Roma), escludendo le località più vicine, Milano, Torino e Genova hanno il numero maggiore di visitatori. In ottica di promozione i dati raccolti saranno quindi utili per attivare azioni di comunicazione che coinvolgano altre regioni italiane.
 
Sia per gli italiani che per gli stranieri, il Parco è naturalmente diviso tra versante valdostano e versante piemontese, con una sovrapposizione marginale delle visite; fortissima è la connessione tra il Parco e la Valle D’Aosta, una parte significativa dei turisti visita infatti sia l’area protetta che altre zone della Regione. Anche in questo caso le conclusioni dello studio serviranno per implementare itinerari che coinvolgano entrambi i versanti, tra questi il progetto “Giroparco Gran Paradiso”, che coinvolge in parte i percorsi offerti dalle mulattiere reali, già avviato e in fase di implementazione. Il Presidente del Parco, Italo Cerise, ha così commentato: «Dallo studio emerge che l’area del Gran Paradiso può rappresentare un valore significativo per le strategie turistiche delle due regioni. Riteniamo quindi che rendere disponibili i dati vada nell’ottica di una sinergia tra tutte le istituzioni coinvolte, al fine di migliorare l’offerta turistica e contribuire allo sviluppo sostenibile del territorio, in un momento in cui il turismo naturalistico è tra i più richiesti nei segmenti di mercato».
 
Qui sotto alcuni dati significativi che confermano una scelta predominante verso il versante del Parco Gran Paradiso della Valle d'Aosta...
Galleria fotografica
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 1
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 2
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 3
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 4
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 5
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 6
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 7
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 8
ECONOMIA - Il Parco del Gran Paradiso è un polo turistico ma il Canavese (ancora) non lo sa... - immagine 9
Made in Canavese
LIBRI - E' uscito «In mari deserti», il nuovo libro di Emiliano Stefanelli
LIBRI - E
E' la storia di un ragazzo, Dante, che lavora a Roma ma che a causa della morte del padre è costretto a tornare a Torino, la sua città natale. Nel corso del viaggio soccorre una ragazza che, qualche giorno dopo, verrà ritrovata morta...
CUORGNE' - Raffica di eventi per l'attesa Festa di San Luigi 2017 - TUTTO IL PROGRAMMA
CUORGNE
Il mese di giugno a Cuorgnè sarà molto intenso e pieno di eventi grazie alla collaborazione tra Comune, Pro loco, gruppo storico Allodieri e operatori del settore
MUSICA - «Giulia’s Mother»: sei giorni lungo il Po per presentare le canzoni del nuovo album - VIDEO
MUSICA - «Giulia’s Mother»: sei giorni lungo il Po per presentare le canzoni del nuovo album - VIDEO
Sei giorni di viaggio, dal 26 giugno al primo luglio, scanditi in 6 tappe live e 6 brani del nuovo album “Here”. Ad ogni sosta un nuovo concerto, per ogni attracco una nuova storia in una clip
CASTELLAMONTE - Le vostre domande ai candidati a sindaco per il dibattito di QC
CASTELLAMONTE - Le vostre domande ai candidati a sindaco per il dibattito di QC
Quotidiano Canavese proporrà martedì 6 giugno alle ore 21 alla Casa della Musica (in piazza Repubblica) il "consueto" dibattito pubblico che vedrà protagonisti proprio i tre candidati
CUORGNE' - Una spettacolare gara di Tuning apre i festeggiamenti per San Luigi
CUORGNE
Il 3-4 giugno Cuorgnè ospiterà il primo evento tuning organizzato da «Life Hardstyle Tuning Club» del presidente Walter Picchiottino. Nei due giorni è previsto un susseguirsi di momenti appassionanti
VAUDA CANAVESE - Torna il Vaudafest: il festival della birra che da il via all'estate!
VAUDA CANAVESE - Torna il Vaudafest: il festival della birra che da il via all
Anche quest'anno, come tradizione vuole, gli organizzatori della Pro Loco hanno messo a punto un programma da urlo. E basta vedere quelli che saranno gli ospiti musicali della manifestazione...
RIVARA - E' tempo di Palio: in paese cresce l'attesa per una lunga estate di sfide - FOTO
RIVARA - E
La manifestazione, nata nel 1982, vede sfidarsi i rioni del paese in una serie di divertenti prove. Ha affrontato due lunghi periodi di pausa ma ora è più viva che mai
ECONOMIA E RICERCA - L'eccellenza Made in Canavese del Bioindustry Park in missione in Cina, Tunisia ed Iran
ECONOMIA E RICERCA - L
«L’esperienza internazionale che abbiamo maturato in tutti questi anni, ci permette oggi di proporci come un punto di riferimento per realtà analoghe alla nostra, anche se molto lontane geograficamente»
RIVAROLO - Dana Santo vince il premio come miglior attrice erotica al Festival dell'Eros di Murcia
RIVAROLO - Dana Santo vince il premio come miglior attrice erotica al Festival dell
Un vero e proprio Oscar europeo dell'hardcore. «Dedico il successo a tutti i miei fan». E nei prossimi mesi la pornostar internazionale che abita in Canavese lavorerà anche con Rocco Siffredi
IVREA - Il ritorno de «La grande invasione»: così Ivrea si scopre capitale della lettura - FOTO
IVREA - Il ritorno de «La grande invasione»: così Ivrea si scopre capitale della lettura - FOTO
Conto alla rovescia per la quinta edizione de «La grande invasione», il festival della lettura che dal primo al 4 giugno torna a Ivrea, curato da Marco Cassini e Gianmario Pilo affiancati da Lucia Panzieri per la sezione «Piccola invasione»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore