ECONOMIA - Lo storico Carnevale d'Ivrea vale 2,2 milioni di euro - VIDEO

| Indagine della Camera di Commercio di Torino e della Fondazione Fitzcarraldo sui dati economici dell'edizione 2014

+ Miei preferiti
ECONOMIA - Lo storico Carnevale dIvrea vale 2,2 milioni di euro - VIDEO
Sono stati presentati dalla camera di commercio di Torino i risultati dell’indagine sugli impatti economici dell’edizione 2014 dello Storico Carnevale di Ivrea. Anche in questo caso l’indagine è stata condotta dalla Fondazione Fitzcarraldo. Lo Storico Carnevale di Ivrea è un evento unico, riconosciuto fin dal 1956 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri come manifestazione italiana di rilevanza internazionale. 
 
Oggi è una realtà con:
130 mila presenze durante le nove giornate del Carnevale
oltre 6.000 iscritti alla Battaglia delle Arance
6.000 quintali di arance utilizzate, in media un quintale per ogni iscritto.
48 carri di lancio: ogni partecipante lancia una media di 240 arance
9 squadre a piedi nelle piazze
40.000 fan sui social network e 12.000 visite giornaliere sul sito la settimana dell’evento.
 
Il pubblico
Il pubblico del Carnevale è prevalentemente femminile e giovane: il 54% è rappresentato da donne, mentre il 46% da uomini. L’età media è di 38,1 anni, i ventenni rappresentano la categoria più ampia, con circa il 30% delle presenze. Proprio a causa della giovane età prevalgono i diplomati. Il Carnevale è molto sentito dagli eporediesi che da soli rappresentano più di un quarto del pubblico. La stessa percentuale proviene da altre regioni italiane, con la Lombardia che da sola registra un 10% delle presenze, mentre si limita ad un 5% il pubblico internazionale, in arrivo soprattutto da Stati Uniti, Spagna, Regno Unito e Romania. Al Carnevale si va in compagnia nel 95% dei casi, soprattutto con gli amici, e molto spesso si ritorna. Il 65% del pubblico dichiara di avere già partecipato almeno ad un’altra edizione precedente del Carnevale, mentre per il 35% è la prima volta.
 
L’impatto economico
Anche per il Carnevale di Ivrea, come per le precedenti indagini, l’obiettivo dello studio è quello di quantificare le ricadute dell’evento che rimangono effettivamente sul territorio: per questo si escludono le spese di cui beneficiano altre zone, come ad esempio la Calabria, terra di acquisto delle arance per un valore pari a 240mila euro. D’altro canto, essendo un appuntamento molto partecipato dai residenti, l’analisi evidenzia anche il fatto che proprio gli oltre 6.000 partecipanti alla battaglia delle arance sono i primi finanziatori dell’evento, grazie ai loro contributi di iscrizione.
 
Spese di produzione dell’evento
L’insieme delle spese di produzione del Carnevale è pari a circa 1milione e 570mila euro, di cui circa 1.250.000 ricadono direttamente sul territorio (messa in sicurezza, costumi, arredi urbani, decorazioni città e carri, cene sociali, costumi ecc.). Tra le varie voci spiccano i 900mila euro raccolti esclusivamente attraverso le iscrizioni degli aranceri alle singole componenti (che siano essi a piedi o sul carro) e i circa 250mila euro pagati dal Comune di Ivrea per la pulizia delle strade e per il trasporto nella centrale di smaltimento di Pinerolo del compost che sarà utilizzato poi come concimazione.
 
Spese del pubblico
Sono oltre 20.000 (dati di biglietteria di ingresso) le persone arrivate in città nella sola domenica della Battaglia, cui si aggiungono i bambini e i residenti all’interno del centro storico. Oltre 950mila euro vengono spesi complessivamente dall’insieme di turisti e escursionisti, a cui si aggiungono gli oltre 250mila euro degli eporediesi, per un totale di 1milione e 205mila euro. Solo per lo shopping durante un’unica giornata si stima una spesa pari a 230mila euro. Ristorazione e bar complessivamente totalizzano addirittura in un giorno solo 660mila euro (251.746+282.235+132.032), tenendo conto anche delle spese degli eporediesi. Nel computo delle ricadute complessive, tuttavia, è necessario considerare esclusivamente i 953mila euro dei turisti ed escursionisti, poiché si valuta l’economia addizionale prodotta dall’evento, escludendo del tutto quindi le spese dei residenti.
 
L’impatto diretto complessivo
L’impatto economico diretto generato dal Carnevale è di circa 2.203.000 euro. A questa cifra si arriva sommando le spese di realizzazione dell’evento effettivamente ricadute sul territorio, pari a 1.250.000 euro, a quelle realizzate dal pubblico non residente, nella giornata di domenica, quantificate in circa 953mila euro.
Video
Made in Canavese
IDEE REGALO - Da Morletto Expert Hoverboard, monopattini e skate elettrici
IDEE REGALO - Da Morletto Expert Hoverboard, monopattini e skate elettrici
Nuovo appuntamento con le offerte natalizie proposte dal centro vendita di corso Torino 226 a Rivarolo Canavese
RIVAROLO - Le parrucche di Mara, accessori di bellezza per donna e uomo
RIVAROLO - Le parrucche di Mara, accessori di bellezza per donna e uomo
Il primo punto vendita di parrucche e protesi in Canavese, con un'ampia scelta di prodotti esclusivi e di qualità per risolvere problemi di capelli o, semplicemente, per bellezza. Venite a trovarci. Si riceve su appuntamento, tutti i giorni
Nasce #canavesecasamia: l'orgoglio di essere canavesano
Nasce #canavesecasamia: l
«Tutto nasce dall'attaccamento al Canavese e dalla voglia di far qualcosa per la nostra comunità», spiega Antonio Loverre, uno dei soci fondatori di Canavese Case
CUORGNE' - Grande successo per il «25 Aprile» al primo hackaton della Montagna
CUORGNE
Mountain hack, il primo hackaton della montagna, ha visto impegnati 100 ragazzi provenienti da 9 regioni e 15 città different. I ragazzi del Canavese si sono fatti onore: due andranno in Nepal
CUORGNE' - Un Natale coi fiocchi da vivere giorno dopo giorno
CUORGNE
Feste di Natale all'insegna degli eventi a Cuorgnè dove la sinergia tra Comune e associazioni ha dato vita ad un fitto calendario di appuntamenti
FRASSINETTO - «Dignal ant'al cianton vei»: la dolce atmosfera di Natale e la riscoperta delle tradizioni
FRASSINETTO - «Dignal ant
A Frassinetto, quest'anno, l'appuntamento è per domenica 17 dicembre con «Dignal ant'al cianton vei». Riscoprire le tradizioni di un tempo per festeggiare in maniera originale l'arrivo del Natale
AGLIE' - La magia delle feste per una domenica speciale: «Salviamo il Natale» - VIDEO
AGLIE
Il clima mette a repentaglio la partenza di Babbo Natale per consegnare i doni. Le scuole primarie del Canavese salveranno il Natale? Quest'anno ad Agliè una festa unica nel suo genere
CANAVESE - Tutte le feste di Natale minuto per minuto
CANAVESE - Tutte le feste di Natale minuto per minuto
Si scaldano i motori per le feste di Natale promosse dai Comuni e dalle associazioni del Canavese. Sono previsti eventi in tutti i paesi della zona
RIVAROLO CANAVESE - Con «Pomodono» aiutati 242 canavesani in difficoltà - FOTO
RIVAROLO CANAVESE - Con «Pomodono» aiutati 242 canavesani in difficoltà - FOTO
Pomodono è un'iniziativa volta alla riduzione degli sprechi alimentari. I giovani passano tutti i sabato a raccogliere frutta e verdura in eccedenza al mercato di Rivarolo. Cibi che, diversamente, finirebbero nella spazzatura...
CANAVESE - La strada del Gran Paradiso alla scoperta di Alpette, Valperga, Rivarolo, Ceresole e Noasca
CANAVESE - La strada del Gran Paradiso alla scoperta di Alpette, Valperga, Rivarolo, Ceresole e Noasca
Tante idee sul versante piemontese del Parco Nazionale del Gran Paradiso per iniziare nel migliore dei modi la stagione invernale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore