IMPRESA - Dal Canavese al tetto d'Europa: un'emozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO

| La spedizione è stata interamente auto-organizzata sotto ogni aspetto: dalle pratiche per i visti fino all'ascesa finale. Impresa riuscita per Simone Costa, Marco Varda e Luca Tenan, giunti sulla cima del monte Elbrus, nel Caucaso

+ Miei preferiti
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO
Tre canavesani sul tetto d’Europa. Dalle terre di Arduino ai 5642 metri del monte Elbrus. Impresa riuscita per Simone Costa, Marco Varda e Luca Tenan, giunti sulla cima del monte Elbrus, nel Caucaso settentrionale, all’interno del territorio della Federazione Russa, Repubblica Autonoma del Cabardino-Balcaria. La spedizione è stata interamente auto-organizzata sotto ogni aspetto: dalle pratiche per i visti  fino all’ascesa finale. «Sfruttando il periodo tra il 25 aprile ed il 1 maggio 2018, abbiamo raggiunto la località sciistica di Azau (2300 metri) nella valle di Baksan tramite due voli aerei e tre ore di taxi – raccontano i ragazzi - durante la prima serata trascorsa in hotel abbiamo sperimentato l’ospitalità caucasica: un rito di amicizia a base di vodka, dal quale per fortuna siamo usciti in maniera abbastanza brillante».

Nessuno parla inglese (in particolar modo ristoratori ed albergatori) e tutte le scritte sono in cirillico, «ma le persone sono davvero cordiali ed in qualche modo riusciamo ad intenderci, nonostante le barriere linguistiche». Il giorno dopo, 22 aprile, sfruttando gli impianti di risalita i tre trasferiscono parte dell’equipaggiamento al campo base, un bivacco a 3750 metri dotato di camerate riscaldate e cucina in comune. Già solo i bagagli sono «notevoli»: due zaini a testa (uno dietro ed uno davanti ), sacco a pelo e un borsone porta scarponi. «Scaricato il materiale cominciamo l’acclimatamento,  salendo fino ai bivacchi più alti a 4200 metri, per poi tornare in hotel. Il 23 aprile da Azau risaliamo a piedi fino al campo base; il 24 aprile, sotto un forte vento, dal campo base raggiungiamo le Pashtukov Rocks a 4700 metri».

Dopo una giornata di riposo al campo base , il 26 aprile i tre raggiungono la cima ovest dell’Elbrus, a quota 5642 metri, in una giornata perfetta dal punto di vista meteorologico, con cielo sereno, assenza di vento ed una temperatura in vetta tra i meni 15 ed i meno 20  gradi.  «In cima, in guisa di saluto al nostro Canavese, portiamo una maglietta dei nostri amici Giulia’s Mother, duo musicale di Rivarolo, a testimonianza del nostro amore per la musica, ed un foulard della Cialma, poiché è a punta Cia che abbiamo svolto una buona parte del nostro allenamento durante l’inverno precedente, con tanto di video-ricordo».

Un’amicizia solida, una grande passione per la montagna e tanto allenamento: sono solo alcuni degli ingredienti che hanno permesso ai tre canavesani di portare a termine l’impresa. «Siamo stati fortunati: dei quattro fattori decisivi per la riuscita della spedizione (allenamento, attrezzatura,  acclimatamento e tempo meteorologico), l’unico che esulava totalmente dal nostro controllo, cioè il tempo meteorologico , è stato favorevole, consentendoci di raggiungere la cima al primo tentativo».  Il 27 aprile, dopo aver cucinato e consumato le ultime bustine di cibi pronti al campo base, i tre fanno ritorno a valle: «Dopo una notte passata nel paese di Terskol, salutiamo la valle di Baksan per trasferirci nella località termale di Zeleznovodsk, nella regione di Stavropol. Tre giorni dopo siamo rientrati in Italia». Stanchi ma felici.

Galleria fotografica
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 1
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 2
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 3
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 4
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 5
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 6
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 7
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 8
IMPRESA - Dal Canavese al tetto dEuropa: unemozione infinita sulla cima del monte Elbrus - FOTO - immagine 9
Made in Canavese
CARNEVALE DI IVREA - Il Libro dei Verbali al centro dell'immagine dell'edizione 2019
CARNEVALE DI IVREA - Il Libro dei Verbali al centro dell
È questa la visione data da Anna Godeassi, classe 1981, friulana di Pordenone ma milanese di adozione, una delle illustratrici più quotate dell’editoria italiana e internazionale
AGLIE' - Elfi, vespe e Babbo Natale: una domenica di festa per le famiglie
AGLIE
Con il Natale ormai alle porte anche il borgo ducale si colora dell'atmosfera che da sempre contraddistingue le festività natalizie: domenica 16 «Natale in Vespa con gli Elfi in Festa»
RIVAROLO CANAVESE - Il piccolo Luca Raggino candidato ad «Alfiere della Repubblica»
RIVAROLO CANAVESE - Il piccolo Luca Raggino candidato ad «Alfiere della Repubblica»
Il Comune di Rivarolo sosterrà la candidatura per l'Attestato d'Onore «Alfiere della Repubblica» al piccolo rivarolese Luca Raggino. Lo ha deciso la giunta del sindaco Alberto Rostagno
STRAMBINO - Apre la nuova Agenzia di Tecnocasa, l'ideale per chi decide di acquistare o vendere immobili
STRAMBINO - Apre la nuova Agenzia di Tecnocasa, l
La nuova agenzia segue i Comuni di Strambino, Romano Canavese, Mercenasco, Scarmagno, Vialfrè, Vestignè e Borgamasino. Si occupa di vendite, locazioni, valutazioni gratuite e consulenze immobiliari
CANAVESE - «Cieli d'Irlanda» di Debora Bocchiardo tra i finalisti del Premio Mario Soldati 2018
CANAVESE - «Cieli d
Debora Bocchiardo, nata a Ivrea, laureata in Lettere Moderne con una tesi in Storia e Critica del Cinema, è una giornalista da anni attiva, come ufficio stampa, nella promozione di eventi culturali e turistici
CARABINIERI - C'è anche la Città di Ivrea nel calendario storico dell'Arma
CARABINIERI - C
Sulla pagina di dicembre è rappresentato il volto di una donna Carabiniere della Banda musicale dell'Arma e, sullo sfondo, il patrimonio Unesco, compresa Ivrea, città industriale del XX secolo
FORNO CANAVESE - Pieno successo per la prima edizione di «Arte in Forno»
FORNO CANAVESE - Pieno successo per la prima edizione di «Arte in Forno»
Tanto che è già allo studio al seconda edizione: il bando per partecipare sarà disponibile dal 14 gennaio nei negozi di Forno e sulla pagina Facebook di Forno Market
CUORGNE'-VALPERGA - Il Coro Artemusica vince il concorso polifonico nazionale di Arezzo
CUORGNE
La competizione, suddivisa in quattro categorie, ha visto il Coro Artemusica vincitore assoluto di tre categorie su quattro
SAN MARTINO - Dal Canavese al Giappone: la cucina piemontese piace anche al paese del Sol Levante
SAN MARTINO - Dal Canavese al Giappone: la cucina piemontese piace anche al paese del Sol Levante
Lo staff del ristorante Antico Convento di San Martino scelto per l'annuale fiera dedicata all'Italia dei grandi magazzini di lusso Hankyu di Osaka
IVREA - Olivetti compie 110 anni: una mostra alle Officine H celebra il mito - FOTO e VIDEO
IVREA - Olivetti compie 110 anni: una mostra alle Officine H celebra il mito - FOTO e VIDEO
E' l'undici agosto 1908 quando Camillo Olivetti rivolge alla moglie «mille baci affettuosi» in una lettera redatta con il prototipo della macchina da scrivere M1, la prima della storia Olivetti...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore