PARCO GRAN PARADISO - La marmotta, sentinella del delicato ecosistema alpino

| E' arrivato al traguardo dei dieci anni il programma di ricerca a lungo termine sulla marmotta alpina, iniziato nell'estate del 2006 nel Parco Nazionale Gran Paradiso

+ Miei preferiti
PARCO GRAN PARADISO - La marmotta, sentinella del delicato ecosistema alpino
E' arrivato al traguardo dei dieci anni il programma di ricerca a lungo termine sulla marmotta alpina, iniziato nell'estate del 2006 nel Parco Nazionale Gran Paradiso. Questo roditore di medie dimensioni è naturalmente presente con una buona densità all'interno del Parco e su tutto l'arco alpino. La marmotta merita di essere studiata e monitorata anche per altre ragioni: è un buon indicatore dello stato di salute del delicato ecosistema alpino, inoltre ha un impatto sulla vegetazione in quanto è una specie erbivora, e sul suolo, poiché utilizza e scava sistemi di tane nel terreno ed è preda per aquila e volpe.
 
"La marmotta alpina ha caratteristiche comportamentali e fisiologiche che la rendono particolarmente interessante ed ideale come soggetto di studi ecologici ed etologici - spiega Achaz von Hardenberg, biologo del Parco - nell'ambito di questo programma stiamo sviluppando linee di ricerca che vanno da aspetti gestionali, di eco-patologia a studi incentrati sul comportamento della marmotta.  Nonostante le difficoltà delle ricerche sul campo, studiare il comportamento delle specie in condizioni naturali è particolarmente importante perché permette ai ricercatori di raccogliere dati su popolazioni sottoposte alle pressioni naturali dell'ambiente e studiare come la selezione naturale agisce sulle caratteristiche della specie".
 
Il team di ricercatori al lavoro sul campo da aprile a settembre è coordinato dal servizio scientifico dell'Ente Parco e vede coinvolti studenti delle Università di Pavia, Parma, Montrèal (UQAM), Bologna, Genova, oltre a collaborazioni con enti e gruppi di ricerca nazionali e internazionali. In questi anni sono state individualmente marcate e seguite più di 280 marmotte appartenenti a 18 famiglie diverse. Le marmotte sono marcate così da rendere ciascun individuo riconoscibile per gli anni futuri e permette agli studenti di raccogliere dati sul comportamento individuale, sulla biometria, sulla riproduzione e in generale su tutti gli eventi che interessano la vita di ciascuna marmotta.
 
Uno dei principali temi studiati è la socialità nella specie, caratterizzata dalla rigida struttura gerarchica delle famiglie di marmotte e mantenuta dagli individui tramite display e interazioni comportamentali. Le ricerche in corso stanno permettendo ai ricercatori di capire meglio come si stabilisce questa gerarchia e quali sono le caratteristiche individuali (peso corporeo, età, legami di parentela,..) che facilitano un individuo nel raggiungere la posizione più alta. Non solo: a seguito di uno studio sviluppato in questo progetto negli scorsi anni in cui è stato dimostrato come le marmotte differiscano nella loro 'personalità' una dall'altra, si sta valutando come il carattere di un individuo possa influire nella possibilità di diventare un dominante e quindi di avere accesso alla riproduzione.
 
I dati raccolti ogni anno permettono anche di monitorare, in una zona campione della popolazione di marmotte del Parco quale è l'area di ricerca di Orvieilles, la riproduzione e la sopravvivenza della popolazione nelle diverse classi di età, ed in futuro di legarla ad eventuali variazioni nella fenologia della vegetazione, nelle variazioni di temperatura o di copertura nevosa invernale. Proprio questi motivi rendono importante lo studio della marmotta per più anni consecutivi, in modo da produrre una serie storica di dati che permetta di capire se e quali sono gli effetti dei cambiamenti climatici in atto in questi anni su una delle specie chiave dell'ecosistema alpino.
Dove è successo
Made in Canavese
CERESOLE REALE - Solo applausi per il carosello della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense - VIDEO
CERESOLE REALE - Solo applausi per il carosello della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense - VIDEO
Costituita nel 1965 a Torino, la Fanfara della Brigata Alpina Taurinense è attualmente costituita da 34 elementi diretti dal Maresciallo Capo, Marco Calandri
CUORGNE' - Il giovane Alessandro Vicari campione europeo di Ranch Riding
CUORGNE
Un campione europeo a Cuorgnè: si tratta del sedicenne Alessandro Vicari, studente dell'Ubertini di Caluso, che la scorsa settimana ha conquistato la medaglia d’oro di Ranch riding in Francia
AGLIE' - Le fontane luminose colorano piazza Castello e la straordinaria «Cena Ducale»
AGLIE
Un nuovo evento arricchisce l'estate alladiese, pensato per i canavesani ma anche per i tanti turisti che intendono visitare per la prima volta il borgo e il castello
PARCO GRAN PARADISO - Ritorna il concorso internazionale «Fotografare il Parco»
PARCO GRAN PARADISO - Ritorna il concorso internazionale «Fotografare il Parco»
Un'opportunità in più per tutti coloro che visiteranno quest'estate i Parchi nazionali del Gran Paradiso, d'Abruzzo, Lazio e Molise, dello Stelvio e quello francese della Vanoise
AGLIE' - In 1500 per Calici tra le Stelle: un successo superiore alle aspettative - FOTO e VIDEO
AGLIE
Grande successo per l'edizione 2017 di Calici tra le Stelle, la rassegna enogastronomica e d'intrattenimento che si è svolta per la prima volta in piazza Castello
CANAVESE - Il Parco Gran Paradiso (anche) per i bambini: animali, escursioni e stelle
CANAVESE - Il Parco Gran Paradiso (anche) per i bambini: animali, escursioni e stelle
Per i bambini che vivono tutto l’anno in città, l’estate è il momento migliore per godere di esperienze nuove e praticare attività inconsuete e divertenti, a stretto contatto con la natura
VILLAREGGIA - Tornano la Festa dei motori e il Demolition Derby 2017
VILLAREGGIA - Tornano la Festa dei motori e il Demolition Derby 2017
Ne rimarrà soltanto uno! E' questo il motto della “Festa dei Motori - Demolition Derby” che tornerà ad animare Villareggia nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 luglio
AGLIE' - Una serata magica in piazza Castello con «Calici tra le Stelle» - VIDEO
AGLIE
Sabato 15 luglio, a partire dalle 19.30, tutti all'edizione 2017 di «Calici tra le Stelle» ad Agliè. Tante le novità di questa edizione, a partire dalla location, che quest'anno vede protagonista piazza Castello
CANAVESE - La Strada del Gran Paradiso conferma il successo di pubblico e turisti - FOTO
CANAVESE - La Strada del Gran Paradiso conferma il successo di pubblico e turisti - FOTO
Anche nel 2017 stanno incontrando il favore del pubblico le proposte culturali e turistiche della «Strada Gran Paradiso», nata nel 2011 per iniziativa dell'allora Provincia di Torino
CINEMA - Quando anche Fantozzi beveva l'Erbaluce di Caluso... - FOTO
CINEMA - Quando anche Fantozzi beveva l
Folla e tanti colleghi per l'omaggio a Paolo Villaggio, nel corso della cerimonia laica celebrata ieri al Teatro all'aperto della Casa del Cinema. L'inventore di Fantozzi aveva 84 anni e in un film si è trovato al cospetto dell'Erbaluce
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore