RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dell'Aldo Moro

| Venerdì mattina, nell'aula magna dell'istituto superiore di Rivarolo Canavese, l'atteso incontro con la figlia di Gino, fondatore di Emergency

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro
Venerdì mattina nell'aula magna dell'istituto superiore «Aldo Moro» di Rivarolo Canavese, Cecilia Strada ha incontrato le rappresentanze delle 48 classi della scuola, due studenti della quinta dell'istituto Santissima Annunziata, i ragazzi della Consulta provinciale, i rappresentanti d'Istituto delle componenti studenti, genitori, Ata e docenti, i rappresentati dell'amministrazione comunale e una delegazione di ex allievi. Un evento tanto atteso da varie generazioni di studenti, dopo 13 anni scolastici di raccolta fondi per Emergency: un impegno costante che ha portato la scuola rivarolese a raccogliere, in media, un minimo di mille euro ogni anno.
 
Dopo i saluti del dirigente scolastico Alberto Focilla e del sindaco Alberto Rostagno, gli ex allievi Giuseppe Damini, Andrea Contratto, Francesco Ferro e le allieve Vittoria Famiglietti e Silvia Obert delle classi attualmente capofila, hanno descritto le attività svolte per le raccolte fondi: dalla vendita di dolciumi o di oggetti per il centro pediatrico di Bangui nella Repubblica centrafricana, alla raccolta tappi per il centro di maternità di Anabah in Afganistan. Ciò che li unisce è il passaggio di testimone da una classe all'altra, dal 2003 a oggi. Da quest'anno i fondi saranno destinati al Progetto Italia di Emergency.
 
Dopo un breve toccante video sulle attività di Emergency, dalla comunicazione per immagini si è passati alle parole di Cecilia Strada. Senza dubbio hanno lasciato il segno nei presenti, in quanto ha trasmesso tutta la passione dedicata a questa associazione italiana indipendente e neutrale, che offre cure medico-chirurgiche gratuite alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà, fondata dal padre, Gino Strada, 22 anni fa. «Non vogliamo essere ringraziati, aiutare gli altri è normale». 
 
Domani Gino e Cecilia Strada saranno a Stoccolma a ritirare il premio «Right Livelihood Award», il Premio Nobel alternativo, nato per «onorare e sostenere coloro che offrono risposte pratiche ed esemplari alle maggiori sfide del nostro tempo», assegnato per la prima volta ad un italiano, Gino Strada appunto. Gli studenti dell'istituto Aldo Moro sono fieri di collaborare da tanti anni con questa associazione.
Galleria fotografica
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 1
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 2
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 3
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 4
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 5
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 6
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 7
RIVAROLO - Cecilia Strada ha incontrato gli studenti dellAldo Moro - immagine 8
Dove è successo
Made in Canavese
IDEE REGALO - Da Morletto Expert Hoverboard, monopattini e skate elettrici
IDEE REGALO - Da Morletto Expert Hoverboard, monopattini e skate elettrici
Nuovo appuntamento con le offerte natalizie proposte dal centro vendita di corso Torino 226 a Rivarolo Canavese
RIVAROLO - Le parrucche di Mara, accessori di bellezza per donna e uomo
RIVAROLO - Le parrucche di Mara, accessori di bellezza per donna e uomo
Il primo punto vendita di parrucche e protesi in Canavese, con un'ampia scelta di prodotti esclusivi e di qualità per risolvere problemi di capelli o, semplicemente, per bellezza. Venite a trovarci. Si riceve su appuntamento, tutti i giorni
Nasce #canavesecasamia: l'orgoglio di essere canavesano
Nasce #canavesecasamia: l
«Tutto nasce dall'attaccamento al Canavese e dalla voglia di far qualcosa per la nostra comunità», spiega Antonio Loverre, uno dei soci fondatori di Canavese Case
CUORGNE' - Sala gremita per celebrare cento anni di cinema in Canavese: un successo per «Cinematografica Perona» - FOTO e VIDEO
CUORGNE
A Cuorgnè il cinema ha superato due conflitti mondiali, le crisi economiche e le difficoltà di un'industria alle prese con le trasformazioni tecnologiche, diventando, nel corso dei decenni, un punto fermo per l'intera comunità...
DUE CITTA' AL CINEMA - La seconda fase si apre con l'omaggio al cinema in Canavese: «Cinematografica Perona»
DUE CITTA
Questa sera alle 21.15, al Cinema Margherita di Cuorgné, «Due Città al Cinema» si apre con un evento speciale, la proiezione gratuita del documentario «Cinematografica Perona» di Azzurra Fragale e Mauro Corneglio
PARCO GRAN PARADISO - «Fotografare il Parco»: ecco i vincitori del concorso - GUARDA LE FOTO
PARCO GRAN PARADISO - «Fotografare il Parco»: ecco i vincitori del concorso - GUARDA LE FOTO
La giuria del concorso internazionale «Fotografare il Parco», organizzato dai Parchi Nazionali dello Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo, Lazio e Molise e Vanoise ha decretato i vincitori
CASTELLAMONTE - Costruire a chilometri zero. In Canavese con il legno del Canavese
CASTELLAMONTE - Costruire a chilometri zero. In Canavese con il legno del Canavese
C'è anche il Canavese nel volume «Smart & Green Community», redatto dall'Uncem per dare rilievo a progetti e attività sul territorio piemontese che guardano a coesione, crescita inclusiva e sostenibilità per i territori
CUORGNE' - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film
CUORGNE
Martedì 16 gennaio, alle 21.30, al Margherita di Cuorgné, prenderà il via la seconda fase di Due Città al Cinema con il documentario «Cinematografica Perona» realizzato dal collettivo Cromocinque. L'anteprima di Santho Iorio sul film
RIVAROLO - 91 bambini diventano fumettisti e raccontano la storia di Adalberto Mariano
RIVAROLO - 91 bambini diventano fumettisti e raccontano la storia di Adalberto Mariano
Corrado Bianchetti, giovane fumettista di Castellamonte, ha dato vita ad un progetto che ha portato alla realizzazione del primo fumetto disegnato e colorato da 91 bambini
PARCO GRAN PARADISO - L'ermellino bianco ottiene più di 1 milione di «mi piace» su Instagram
PARCO GRAN PARADISO - L
Il National Geographic ha pubblicato la classifica delle 19 foto che hanno ricevuto maggior apprezzamento nel 2017 sul profilo Instagram ufficiale @natgeo. E quest'anno c'è anche il Parco nazionale del Gran Paradiso...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore