RIVAROLO - E' morto Adriano Rovoletto, l'autista della banda Cavallero

| Il sette aprile 1966 la banda rapina la Popolare di Novara e la Cassa di Risparmio di Torino in undici minuti, entrando, suo malgrado, nella storia della città

+ Miei preferiti
RIVAROLO - E morto Adriano Rovoletto, lautista della banda Cavallero
Adriano Rovoletto (nella foto con Pietro Cavallero e Sante Notarnicola, il primo da destra) si è spento l'altra sera in una stanza del Cto. L'autista della banda Cavallero, che il 7 aprile del 1966 mise a segno uno dei colpi più importanti degli anni '60, è morto senza fasti dopo un lungo periodo di malattia. Se ne va un elemento chiave della banda criminale lombarda che alla fine degli anni '60 terrorizzò Torino ed il Canavese. Il gruppo composto da Pietro Cavallero, morto nel '97, Sante Notarnicola e Adriano Rovoletto era specializzato nelle rapine ai danni di banche ed uffici. Prima Rivarolo e poi Ciriè, nel mezzo decine di colpi ai danni delle banche di Milano e della Lombardia, ostaggi e, purtroppo, anche delle vittime innocenti come il medico Gajottino. Nella loro carriera criminale i tre accumularono 98 milioni di lire. 
 
Cinque milioni il bottino della rapina avvenuta nel primo pomeriggio del giovedì Santo a Rivarolo Canavese. Erano da poco passate le 15 quando i rapinatori entrarono nella sede della Banca Popolare di Novara, in corso Torino. Coperti dai passamontagna sollevarono le armi nascoste sotto i cappotti sequestrando 14 impiegati ed obbligandoli a consegnar loro i soldi custoditi all'interno della cassaforte. Per evitare reazioni eroiche da parte degli impiegati i tre presero in ostaggio un giovane dipendente, Giovanni Merlo, allora 38enne, che mentre veniva spinto a forza lungo Corso Torino aveva cercato di dissuadere la banda. 
 
Spietati, cinici e precisi. Cinque minuti dopo il primo colpo i banditi entrarono all'interno della sede della Cassa di Risparmio di Torino, allora nei locali che oggi ospitano la macelleria Bonino. In sei minuti riuscirono a farsi consegnare tutti i risparmi presenti nella filiale. A finire nelle mani della banda fu l'impiegata Graziella Gava, allora 28enne, che fu utilizzata anche come scudo all'uscita dall'edificio. 
 
Nel frattempo il personale della Novara riuscì ad avvisare le forze dell'ordine che arrivarono di fronte al monumento mentre gli uomini stavano uscendo dalla seconda banca. Presi alla sprovvista i balordi ingaggiarono uno scontro a fuoco con il carabiniere Alberto Raul, che riuscì a ferire uno dei banditi senza però impedirne la fuga. Nemmeno la prontezza di un cittadino riuscì a fermare il quarto complice che trovò rifugio nella folla di un funerale. Undici minuti che, indelebili, hanno segnato la storia della città di Rivarolo.
Galleria fotografica
RIVAROLO - E morto Adriano Rovoletto, lautista della banda Cavallero - immagine 1
RIVAROLO - E morto Adriano Rovoletto, lautista della banda Cavallero - immagine 2
RIVAROLO - E morto Adriano Rovoletto, lautista della banda Cavallero - immagine 3
RIVAROLO - E morto Adriano Rovoletto, lautista della banda Cavallero - immagine 4
Made in Canavese
FORNO CANAVESE - «Arte in Forno», così le vetrine del paese diventano una mostra - FOTO
FORNO CANAVESE - «Arte in Forno», così le vetrine del paese diventano una mostra - FOTO
Le vetrine dei negozi, dall'otto ottobre al 30 novembre, si trasformeranno in una sorta di «atelier» per numerose opere d'arte
CUORGNE'-RIVAROLO - Torna «Due Città al Cinema»: si parte il 23 ottobre al Margherita - TUTTI I FILM
CUORGNE
Torna «Due Città al Cinema» al Margherita di Cuorgnè, la storica rassegna cinematografica promossa dalla sala cuorgnatese in collaborazione con i Comuni di Rivarolo e Cuorgnè
TURISMO - Settima edizione per «Una Montagna di Gusto», enogastronomia e territorio
TURISMO - Settima edizione per «Una Montagna di Gusto», enogastronomia e territorio
Serie di appuntamenti promossi dal Consorzio Operatori Turistici Valli del Canavese con il supporto di Regione, Turismo Torino e Provincia e Gal Valli del Canavese e Banca d'Alba
CASTELLAMONTE - Un murales di Corrado Bianchetti colora il centro sportivo - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Un murales di Corrado Bianchetti colora il centro sportivo - FOTO e VIDEO
L'artista castellamontese da una semplice bozza è riuscito a realizzare qualcosa di indescrivibile. «Grazie Corrado, per l'impegno e per la passione, speriamo di riuscire a lavorare ancora insieme»
BABY ATTORI CRESCONO - E' canavesano il nuovo volto dei mitici Pampers - VIDEO
BABY ATTORI CRESCONO - E
Un'esperienza sul piccolo schermo è il sogno di tantissime persone. E c'è chi riesce nell'impresa con un sorriso grosso così. E' il caso del piccolo Tommaso, canavesano doc, figlio di Stefano e Alessia...
SAN GIUSTO CANAVESE - La 20enne Alessia Actis Giorgetto diplomata Professionista di Pasticceria
SAN GIUSTO CANAVESE - La 20enne Alessia Actis Giorgetto diplomata Professionista di Pasticceria
Durante il percorso di studi, tutti i ragazzi hanno affrontato importanti esperienze di stage in strutture d'eccellenza
LEINI - L'omaggio a Luciano Pavarotti inaugura la stagione teatrale - FOTO e VIDEO
LEINI - L
Un concerto di giovani voci, accompagnati al pianoforte dal maestro Paolo Andreoli, tra i più stretti collaboratori di Pavarotti, che dal palco, ha elogiato la scelta dell’amministrazione leinicese di investire in cultura
VALLE SOANA - Dopo i fiori, sotto con polenta e rutti: a Ingria non stanno mai fermi
VALLE SOANA - Dopo i fiori, sotto con polenta e rutti: a Ingria non stanno mai fermi
Dopo la premiazione dell'Entente Florale Europe che ha visto Ingria portare a casa una preziosissima e significativa medaglia d'argento, è tempo di tornare a proporre eventi turistici in paese
COLLERETTO GIACOSA - Bioindustry Park: in memoria di Silvano Fumero una giornata «out of the box»
COLLERETTO GIACOSA - Bioindustry Park: in memoria di Silvano Fumero una giornata «out of the box»
A 10 anni dalla prematura scomparsa del proprio fondatore Silvano Fumero e a 20 dalla sua inaugurazione, il Bioindustry Park organizza un'intera giornata per ricordarne la figura di scienziato e imprenditore intraprendente
RIVAROLO - Via le piante, così la città ha «riscoperto» il suo castello - FOTO
RIVAROLO - Via le piante, così la città ha «riscoperto» il suo castello - FOTO
Grazie ai volontari di ATC TO1 e ATC TO2 che, in settimana, si sono prodigati nell'abbattere molte piante malate, ora passando sulla cirvonvallazione di Rivarolo è finalmente visibile il Castello Malgrà
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore