SAN GIORGIO - La «piattella» del Canavese vola in orbita con l'astronauta Samantha Cristoforetti

| La «piattella canavesana» di Cortereggio farà parte del menù dell'astronauta che, dal 23 novembre, abiterà per sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale

+ Miei preferiti
SAN GIORGIO - La «piattella» del Canavese vola in orbita con lastronauta Samantha Cristoforetti
La «piattella canavesana» di Cortereggio (San Giorgio Canavese) vola nello spazio. Farà parte del menù dell'astronauta italiana Samantha Cristoforetti, la prima donna del bel paese che dal 23 novembre abiterà per sei mesi sulla «ISS», la Stazione Spaziale Internazionale. Merito del progetto di Slow Food (presentato al recente salone del gusto di Torino) promosso dallo Space Food Lab di Argotec, l’azienda ingegneristica torinese. 
 
E' stata proprio Samantha Cristoforetti, in collegamento video da Mosca al Salone del gusto, a presentare il nuovo menù studiato con lo chef Stefano Polato. «Ho scelto cibi che mi aiutano a stare bene e che possono mandare dallo spazio un messaggio di consapevolezza secondo i principi Slow Food». Cinquanta i prodotti che partiranno con l'astronauta che la Cristoforetti andrà a condividere con gli altri membri della stazione spaziale. Tra questi c'è proprio la piattella canavesana di Cortereggio che andrà a far parte della prima zuppa di legumi dello spazio (insieme alla lenticchia di Ustica, la fava di carpino e il cece nero della Murgia). 
 
«La piattella se la ricordano bene gli anziani di Cortereggio - spiegano dalla fondazione Slow Food - il piccolo borgo del Canavese fondato dai Romani vicino al torrente Orco: nei terreni profondi e ricchi di acqua questi fagioli bianchi, reniformi e piuttosto piatti crescono meglio che altrove e, grazie alla bassa concentrazione di calcio nel terreno, sviluppano una buccia molto sottile». La pianta rampicante sviluppa i caratteristici fiori bianchi e produce baccelli, anch'essi schiacciati, che diventano gialli al momento della maturazione: da luglio fino a settembre. Tradizionalmente si seminavano insieme al mais, così il fagiolo poteva avvitarsi attorno al fusto robusto della meliga, che fa la parte quindi del tutore. Alla raccolta si passava pazientemente tra i filari di mais cogliendo i baccelli a mano uno per uno.
 
La coltivazione della piattella era diffusa ancora fino agli anni '80, conosciuta anche come piattella di San Giorgio Canavese, il comune capoluogo, ma era nota in tutto il canavese come fasol at Cutres, fagiolo di Cortereggio appunto. Come per molti altri legumi la sua coltivazione è stata progressivamente abbandonata, data la difficoltà della coltivazione nel mais e della raccolta, solo pochi abitanti hanno continuato a seminarla per autoconsumo, continuando a riprodurre il seme in famiglia e conservandolo fino ad oggi, in quantità minime, salvandolo così dall'estinzione. 
 
Ma la fortuna della piattella si lega soprattutto ad un agricoltore di Cortereggio, Mario Boggio, che decide già nel 1981 di consegnare alla banca del germoplasma dell'Università di Torino pochi chilogrammi di fagioli per conservarne la semente. Oggi intorno al lungimirante Mario si è costituito un Comitato per la tutela della piattella canavesana di Cortereggio, formato da chi si è impegnato a seminare nuovamente il fagiolo, dagli abitanti del piccolo borgo e da amici e simpatizzanti che vogliono contribuire a riportare sul mercato questo fagiolo.
Galleria fotografica
SAN GIORGIO - La «piattella» del Canavese vola in orbita con lastronauta Samantha Cristoforetti - immagine 1
SAN GIORGIO - La «piattella» del Canavese vola in orbita con lastronauta Samantha Cristoforetti - immagine 2
SAN GIORGIO - La «piattella» del Canavese vola in orbita con lastronauta Samantha Cristoforetti - immagine 3
Made in Canavese
COMUNI FIORITI IN CANAVESE - Premi per Ingria, Ozegna, Agliè, Vico, Nomaglio, Ronco, Rueglio, Sparone, Vistrorio e Tavagnasco
COMUNI FIORITI IN CANAVESE - Premi per Ingria, Ozegna, Agliè, Vico, Nomaglio, Ronco, Rueglio, Sparone, Vistrorio e Tavagnasco
Cabella Ligure e Ingria hanno entrambi vinto la targa d'argento nel concorso europeo 2018 "Entente Florale" e hanno passato la bandiera del concorso Entente Florale ai comuni candidati per il 2019
CHIAVERANO - Il Comune canavesano vola in Cina per rappresentare l'Italia
CHIAVERANO - Il Comune canavesano vola in Cina per rappresentare l
Nell'ambito del Forum Internazionale Slow City che si terrà il 10-11 novembre in Cina, a Wencheng (Wenzhou), è previsto un evento dal titolo "Slow Tourism-New Fashion" incentrato sui temi del vivere e mangiare slow
AGLIE' - Aumentano i turisti che scelgono di visitare il castello ducale
AGLIE
Dopo tre anni di costante calo dei visitatori, nel 2017 i biglietti sono tornati a salire. 44323 i turisti che hanno visitato Agliè nel 2016; 54879 quelli del 2017. Equamente divisi tra paganti (27651) e non paganti (27228)
COLLERETTO CASTELNUOVO - Santa Elisabetta omaggia il Giro d'Italia e si colora di rosa
COLLERETTO CASTELNUOVO - Santa Elisabetta omaggia il Giro d
Il sindaco Aldo Querio Gianetto lo aveva annunciato nelle ore immediatamente successiva alla presentazione della super tappa del Canavese che finirà al Serrù. Ed è stato di parola...
INGRIA - A Mirko Trucano di Borgiallo il riconoscimento di Prodotto di Montagna con la «Spalletta Ingriese»
INGRIA - A Mirko Trucano di Borgiallo il riconoscimento di Prodotto di Montagna con la «Spalletta Ingriese»
«Da mesi puntavamo ad acquisire anche questo primato nazionale, dal momento che dall'istituzione del nuovo marchio ministeriale penso che siamo stati i primissimi ad utilizzarlo» dice il sindaco
CUORGNE' - Serata speciale al Margherita: film e degustazioni Slow Food - IL PROGRAMMA
CUORGNE
Cinema e prodotti enogastronomici di qualità: MovieTellers al cinema Margherita, martedì 30, per un evento speciale
CANAVESE - I ragazzi delle scuole di Feletto e Chiaverano suonano per il premio Oscar, Hans Zimmer
CANAVESE - I ragazzi delle scuole di Feletto e Chiaverano suonano per il premio Oscar, Hans Zimmer
Più di cinquanta allievi del Canavese sul palco della View Conference di Torino. Merito dell'intraprendenza del maestro Bruno Lampa
FORNO CANAVESE - «Arte in Forno», così le vetrine del paese diventano una mostra - FOTO
FORNO CANAVESE - «Arte in Forno», così le vetrine del paese diventano una mostra - FOTO
Le vetrine dei negozi, dall'otto ottobre al 30 novembre, si trasformeranno in una sorta di «atelier» per numerose opere d'arte
CUORGNE'-RIVAROLO - Torna «Due Città al Cinema»: si parte il 23 ottobre al Margherita - TUTTI I FILM
CUORGNE
Torna «Due Città al Cinema» al Margherita di Cuorgnè, la storica rassegna cinematografica promossa dalla sala cuorgnatese in collaborazione con i Comuni di Rivarolo e Cuorgnè
TURISMO - Settima edizione per «Una Montagna di Gusto», enogastronomia e territorio
TURISMO - Settima edizione per «Una Montagna di Gusto», enogastronomia e territorio
Serie di appuntamenti promossi dal Consorzio Operatori Turistici Valli del Canavese con il supporto di Regione, Turismo Torino e Provincia e Gal Valli del Canavese e Banca d'Alba
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore