SOLIDARIETA' - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio

| Una visita a sorpresa nella scuola allestita grazie al lavoro della «One World Onlus», fondata dal giovane medico di Oglianico, Antonio Dematteis

+ Miei preferiti
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio
Vitaliano (Nino) De Gregorio è un personaggio a tutto tondo. Sportivo, prestato alla politica per qualche anno, sempre affaccendato ad organizzare qualcosa. Un evento, un torneo benefico, un convegno sullo sport pulito. Lo conoscono (e, giustamente, lo apprezzano) in mezzo Canavese. Non potrebbe essere altrimenti. Qualche settimana fa, in collaborazione con la «One World Onlus» di Oglianico, è volato in Tanzania, dove, da quattro anni, è in corso un progetto scolastico dedicato ai bambini. C’è un ponte, ideale, infatti, che unisce il cuore del Canavese alla Tanzania. Un ponte costruito con i mattoni della solidarietà, ideato e promosso da un giovane medico di Oglianico, Antonio Dematteis. Ha girato con le missioni dei salesiani gran parte dell’Africa sub sahariana, incontrando fame, povertà e disperazione. Così, una volta tornato in Italia, ha deciso di darsi da fare per aiutare quelle popolazioni.
 
Un lungo viaggio durante il quale è riuscito a coinvolgere tantissime persone. Compreso Nino De Gregorio che, tra agosto e settembre, è stato in Tanzania a toccare con mano la realtà di quei luoghi. «Volevo rendermi utile dove c'è davvero bisogno - racconta l'ex assessore allo sport del Comune di Rivarolo Canavese - One World di Oglianico sta facendo un grosso lavoro da quattro anni e ho chiesto se era possibile dare una mano. Laggiù, nel distretto di Temeke, le suore salesiane hanno aperto una scuola. Ed è un vero e proprio lusso. Sono riuscito a convincere (non senza difficoltà) anche mia moglie e siamo partiti alla volta dell'Africa». 
 
La situazione dove operano i volontari della onlus di Oglianico è particolarmente delicata. «Lì si vive in una baraccopoli dove non lavora nessuno e, probabilmente, le madri non sanno nemmeno quanti figli hanno. Sono tutti scalzi e vivono una vita decisamente difficile». De Gregorio è partito dal Canavese con due valigie piene di scarpe da calcio, palloni, colori, penne, matite. Tutti materiali che laggiù non hanno mai nemmeno visto. «Ho anche dato una mano alle suore costruendo pollaio - racconta - ammetto di non aver mai lavorato manualmente e lì non c'erano gli strumenti adatti. Ma ci siamo arrangiati. Abbiamo anche aggiustato qualche rubinetto e lavandino. A casa non faccio mai nulla e mia moglie si lamenta».
 
La comunità locale non ci ha messo molto a legare con «questi italiani». Dopo poche ore si era già creato un legame difficile da descrivere a parole. «Non hanno davvero nulla - dice ancora De Gregorio - però dimostrano subito un grande affetto. Soprattutto i bambini. Chiamandomi Nino lo ripetevano a raffica e anche facilmente. Sono stati tredici giorni di missione davvero particolari. Per certi versi assolutamente indimenticabili». La onlus di Oglianico, nel distretto di Temeke, gestisce una scuola con 400 bambini, con annesso oratorio e centro di aggregazione. Un ruolo sociale dal valore inestimabile. «Ho portato caffè e moka che poi ho lasciato lì perché, pur avendo il caffè, non usavano la moka e facevano dei bibitoni imbevibili» dice De Gregorio che, nel suo viaggio, oltre che dalla moglie, è stato accompagnato da altri otto ragazzi partiti dal Canavese.
 
«E' stata un'esperienza eccezionale - conclude - di quelle che ti fanno vedere il mondo con un occhio ben diversi. La consiglio a chiunque abbia voglia di mettersi in gioco. Certo, ci va uno spirito particolare per affrontare quel tipo di esistenza. Serve tanto spirito perché se ti immedesimi nella loro situazione rischi davvero di deprimerti. Laggiù non hanno davvero niente e per fortuna ci sono persone come Antonio Dematteis che hanno preso a cuore la loro causa».
 
Info sui progetti all'indirizzo www.oneworldonlus.com
Galleria fotografica
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 1
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 2
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 3
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 4
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 5
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 6
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 7
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 8
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 9
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 10
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 11
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 12
SOLIDARIETA - Dal Canavese alla Tanzania: il viaggio di Nino De Gregorio - immagine 13
Made in Canavese
CARNEVALE IVREA - Della scuola dell'infanzia San Michele il manifesto ufficiale della Festa dei bambini
CARNEVALE IVREA - Della scuola dell
Tutti gli elaborati saranno esposti in Sala Santa Marta dal 25 al 28 febbraio dalle 16 alle 18.30. La mostra verrà inaugurata domenica 24 febbraio alle ore 17.45. Giovedì Grasso alle 15.30 la premiazione si svolgerà in Sala Santa Marta
CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: i piccoli aranceri tireranno in piazza Ferrando
CARNEVALE DI IVREA - Battaglia delle arance: i piccoli aranceri tireranno in piazza Ferrando
La piazza verrà gestita a rotazione dai rappresentati delle squadre: Mercenari, Pantere e Credendari la domenica; Picche, Morte e Tuchini il lunedì; Scacchi, Arduini e Diavoli il martedì.
CANAVESE - Alla scoperta di vigneti di montagna, castelli e vigne con «Provincia Incantata»
CANAVESE - Alla scoperta di vigneti di montagna, castelli e vigne con «Provincia Incantata»
Partirà domenica 24 marzo da Settimo Vittone la quinta edizione del circuito di visite guidate «Provincia Incantata» che, per il 2019, rivolgerà lo sguardo in particolare ai vigneti di montagna e alta collina, ai castelli, alle vigne
IVREA - La città si colora in attesa dello Storico Carnevale e della battaglia delle arance - FOTO
IVREA - La città si colora in attesa dello Storico Carnevale e della battaglia delle arance - FOTO
Entra nel vivo l'avvicinamento allo Storico Carnevale di Ivrea, edizione 2019. Il conto alla rovescia è ormai iniziato e, come ogni anno, la città inizia a colorarsi con gli stendardi delle squadre...
IVREA - Ecco i dieci Abbà dell'edizione 2019 dello Storico Carnevale
IVREA - Ecco i dieci Abbà dell
Nel 1700 l'Abbà era il capo della Badia, un'associazione di giovani che organizzava feste dei singoli rioni e portava come insegna un pane conficcato su una picca
CANAVESE - I 107 anni di Olga Savoia Serravalle: auguri ad una donna d'altri tempi
CANAVESE - I 107 anni di Olga Savoia Serravalle: auguri ad una donna d
Giunse a Castelnuovo Nigra per salvarsi dai rastrellamenti nazisti di quel periodo e in seguito si trasferì prima in una piccola frazione di Castellamonte e poi ad Ozegna. Crebbe con valori diversi rispetto a quelli a cui siamo abituati noi
CANAVESE - La diga di Ceresole Reale e il municipio di Ivrea si colorano di rosa per il Giro d'Italia - FOTO
CANAVESE - La diga di Ceresole Reale e il municipio di Ivrea si colorano di rosa per il Giro d
Monumenti e i luoghi simbolo delle città tappa del Giro 2019 si sono tinti di rosa. Ivrea ha scelto di illuminare il palazzo del Comune. Ceresole Reale la diga
PARCO GRAN PARADISO - Alle «Olimpiadi dei Guardaparco» la squadra del Pngp conquista il secondo posto
PARCO GRAN PARADISO - Alle «Olimpiadi dei Guardaparco» la squadra del Pngp conquista il secondo posto
Dal 24 al 27 gennaio si è tenuta nella riserva naturale delle Contamines-Montjoie, in Francia, la 24° edizione del Trofeo Danilo Re. La squadra formata dai guardaparco del Gran Paradiso si è aggiudicata il secondo posto
CANAVESE - Al Cagliero di Ivrea, la festa per i 102 anni del mitico don Nicola Faletti
CANAVESE - Al Cagliero di Ivrea, la festa per i 102 anni del mitico don Nicola Faletti
Presenti tra gli altri il sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto, che nel giugno del 2014 ha insignito il sacerdote della cittadinanza onoraria, e la vicesindaco di Ivrea, Elisabetta Ballurio
CASTELLAMONTE - Il bel progetto dei ragazzi del Faccio ospiti della casa di riposo di Favria - FOTO
CASTELLAMONTE - Il bel progetto dei ragazzi del Faccio ospiti della casa di riposo di Favria - FOTO
Le fotografie ritratto sono state scattate durante l’anno scolastico 2017/18 alla presenza del tecnico della fotografia Barbara Mercurio
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore