VOLPIANO - L'eccellenza della Spea premiata da Confindustria

| L’azienda volpianese, leader mondiale nella produzione di macchinari industriali per il collaudo elettronico lavora anche per Apple e Samsung

+ Miei preferiti
VOLPIANO - Leccellenza della Spea premiata da Confindustria
Un premio prestigioso. E’ quello ricevuto nei giorni scorsi da «Spea», l’azienda di Volpiano, leader mondiale nella produzione di macchinari industriali per il collaudo elettronico, che annovera clienti importanti come Apple, Samsung e la Marina Militare italiana. Spea, infatti, ha ricevuto a Reggio Emilia il «10° Premio Nazionale Orientagiovani», conferito da Confindustria alle aziende italiane che più si sono distinte nella collaborazione scuola-lavoro e nell’orientamento dei ragazzi. 
 
«Le industrie italiane sane, che crescono e esportano alta tecnologia in tutto il mondo, sono alla costante ricerca di giovani ingegneri  - dichiara Lorenza Bonaria di Spea - e tecnici specializzati. Necessità occupazionali che spesso non trovano risposta, poiché si scontrano con un’offerta formativa inadeguata ai reali bisogni delle imprese. Dagli anni ‘80/’90 la formazione tecnica in Italia ha vissuto un progressivo declino. Purtroppo è idea diffusa che l’istruzione tecnica sia “di Serie B”, ed oggi per i nostri giovani, il secondo Paese manifatturiero d’Europa, l’industria non è più un luogo di lavoro attraente». La sinergia tra imprese leader come Spea, che crescono e assumono, ed il mondo scolastico è fondamentale nella ricostruzione di quella cultura tecnica e industriale che tanto successo ha portato all’Italia negli anni ’50 e ’60”. Non a caso Spea ha intrapreso, negli ultimi anni molte iniziative proprio a favore dell’orientamento dei giovani e di una concreta, efficace collaborazione scuola-lavoro.
 
«Sono orgogliosa di questo importante riconoscimento – afferma Licia Mattioli, presidente dell’Unione Industriale di Torino - un’azienda torinese di straordinarie capacità tecniche e dinamismo, che da anni continua a crescere, a formare e ad assumere giovani, utilizzando al meglio tutti gli strumenti e le collaborazioni disponibili con Università, Istituti Tecnici e con la Fondazione ITS Aerospazio e Meccatronica. Un aiuto importante perché Spea crei un ponte, particolarmente proficuo, fra scuola e lavoro è offerto dalla nostra Scuola Camerana. Tutto ciò stimola l'interesse verso l’industria e forma i ragazzi orientandoli alle tecnologie più avanzate e successivamente, in larghissima parte, li assume dandogli una prospettiva professionale d’eccellenza».
 
Fondata a Volpiano nel 1976, Spea è oggi leader a livello mondiale nella progettazione e produzione di macchine per le industrie elettroniche e dei semiconduttori. I suoi macchinari sono impiegati in tutti i settori tecnologicamente avanzati: aerospaziale, aeronautico, telecomunicazioni, automobilistico, medicale, consumer, sicurezza. Ingegno e innovazione hanno portato ad una crescita continua: oggi Spea occupa oltre 450 dipendenti nella sola sede di Volpiano, investe fino al 20% del fatturato ed esporta i suoi prodotti in più di 80 Paesi nel mondo.
Made in Canavese
IDEE REGALO - Da Morletto Expert Hoverboard, monopattini e skate elettrici
IDEE REGALO - Da Morletto Expert Hoverboard, monopattini e skate elettrici
Nuovo appuntamento con le offerte natalizie proposte dal centro vendita di corso Torino 226 a Rivarolo Canavese
RIVAROLO - Le parrucche di Mara, accessori di bellezza per donna e uomo
RIVAROLO - Le parrucche di Mara, accessori di bellezza per donna e uomo
Il primo punto vendita di parrucche e protesi in Canavese, con un'ampia scelta di prodotti esclusivi e di qualità per risolvere problemi di capelli o, semplicemente, per bellezza. Venite a trovarci. Si riceve su appuntamento, tutti i giorni
Nasce #canavesecasamia: l'orgoglio di essere canavesano
Nasce #canavesecasamia: l
«Tutto nasce dall'attaccamento al Canavese e dalla voglia di far qualcosa per la nostra comunità», spiega Antonio Loverre, uno dei soci fondatori di Canavese Case
PARCO GRAN PARADISO - I guardaparco sul numero di gennaio del National Geographic
PARCO GRAN PARADISO - I guardaparco sul numero di gennaio del National Geographic
Guardiani del Paradiso, è questo il titolo dell'articolo di Federico Geremei con fotografie di Luca Verducci, pubblicato nell'edizione di gennaio del noto mensile National Geographic
CUORGNE' - Sala gremita per celebrare cento anni di cinema in Canavese: un successo per «Cinematografica Perona» - FOTO e VIDEO
CUORGNE
A Cuorgnè il cinema ha superato due conflitti mondiali, le crisi economiche e le difficoltà di un'industria alle prese con le trasformazioni tecnologiche, diventando, nel corso dei decenni, un punto fermo per l'intera comunità...
DUE CITTA' AL CINEMA - La seconda fase si apre con l'omaggio al cinema in Canavese: «Cinematografica Perona»
DUE CITTA
Questa sera alle 21.15, al Cinema Margherita di Cuorgné, «Due Città al Cinema» si apre con un evento speciale, la proiezione gratuita del documentario «Cinematografica Perona» di Azzurra Fragale e Mauro Corneglio
PARCO GRAN PARADISO - «Fotografare il Parco»: ecco i vincitori del concorso - GUARDA LE FOTO
PARCO GRAN PARADISO - «Fotografare il Parco»: ecco i vincitori del concorso - GUARDA LE FOTO
La giuria del concorso internazionale «Fotografare il Parco», organizzato dai Parchi Nazionali dello Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo, Lazio e Molise e Vanoise ha decretato i vincitori
CASTELLAMONTE - Costruire a chilometri zero. In Canavese con il legno del Canavese
CASTELLAMONTE - Costruire a chilometri zero. In Canavese con il legno del Canavese
C'è anche il Canavese nel volume «Smart & Green Community», redatto dall'Uncem per dare rilievo a progetti e attività sul territorio piemontese che guardano a coesione, crescita inclusiva e sostenibilità per i territori
CUORGNE' - La storia dei Perona (e del cinema in Canavese) diventa un film
CUORGNE
Martedì 16 gennaio, alle 21.30, al Margherita di Cuorgné, prenderà il via la seconda fase di Due Città al Cinema con il documentario «Cinematografica Perona» realizzato dal collettivo Cromocinque. L'anteprima di Santho Iorio sul film
RIVAROLO - 91 bambini diventano fumettisti e raccontano la storia di Adalberto Mariano
RIVAROLO - 91 bambini diventano fumettisti e raccontano la storia di Adalberto Mariano
Corrado Bianchetti, giovane fumettista di Castellamonte, ha dato vita ad un progetto che ha portato alla realizzazione del primo fumetto disegnato e colorato da 91 bambini
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore