ALMANACCO 2016 - Cosa successo a Marzo e Aprile

| Fatti ed eventi dell'anno in Canavese

+ Miei preferiti
ALMANACCO 2016 - Cosa  successo a Marzo e Aprile
MARZO
 
In Canavese arrivano i Ris di Parma per fare luce sulle ultime ore di vita di Gloria Rosboch. La guardia di finanza scopre a Ivrea un falso dentista che viene denunciato. Per le firme false nelle liste del Pd, patteggiano le due funzionarie del partito residenti a Caselle e Rivarolo Canavese. Il 4 marzo, dopo decenni, le suore lasciano per sempre l’asilo di Agliè. Crisi alla Ims di Sparone: in bilico 230 lavoratori. Il 5 marzo due quindicenni di Forno Canavese vengono arrestati dai carabinieri di Rivara: costringevano un coetaneo a spacciare droga. Cuorgnè intitola una via del centro a don Franco Peradotto. Il 7 marzo balza agli onori delle cronache un brutto episodio verificatosi alla scuola elementare di Rivarolo, dove una maestra avrebbe umiliato in classe un alunno disabile: scatta la denuncia in procura. Salvo il Conad di Mappano: confermati tutti i lavoratori. Il 9 marzo, all’alba, una banda di ladri sradica il bancomat della Unicredit di Rivarolo. La macchinetta recuperata a Mappano dalla polizia municipale di Borgaro
 
Furti ai danni dell’Asl To4: il 13 marzo la procura iscrive nel registro degli indagati nove persone. I colpi a Front, Castellamonte, Leinì e Cuorgnè. Il 16 marzo, invece, volano insulti omofobi a Volpiano contro una squadra giovanile di calcio vestita di rosa. I responsabili squalificati mesi dopo dal giudice sportivo. Il parco nazionale del Gran Paradiso festeggia la nascita di un piccolo di gipeto. Il 18 marzo otto persone finiscono in manette per ripetuti furti in abitazione: tra i colpi andati a segno anche alcuni assalti in villette di Cuorgnè. Un vasto incendio devasta sei ettari di bosco a Chiaverano: la forestale denuncia l’Enel. Il 19 marzo, in risposta anche agli attentati che hanno sconvolto l’Europa, 400 persone di ogni religione ed etnia, marciano simbolicamente a Cuorgnè. Il 21 marzo, invece, concluse le indagini del caso, la polizia di Ivrea denuncia dodici ragazzi per una rapina avvenuta nel corso del carnevale. I giovani sono di Rivarolo, Pont, Cuorgnè e Volpiano.
 
Terrore a Bruxelles dove un attentato semina morte e distruzione: vi scampa per miracolo l’ex assessore di Favria e Feletto, Graziano Colacicco. Il 24 marzo, a Montalenghe, arrivano trenta profughe. Il sindaco Grosso se la prende con il prefetto che non ha avvisato nemmeno il Comune. Lo stesso giorno il calcio locale piange Massimo Corna, allenatore delle giovanili del Bollengo, stroncato sul campo da un infarto subito dopo l’ultimo allenamento. Sull’autostrada A4 la polizia stradale ferma a Rondissone un corriere della droga marocchino: nel bagagliaio stava trasportando 90 chili di hashish. Il mese si conclude con l’avvio dell’indagine nei confronti di 51 dipendenti del Comune di Leini, rei di aver incassato i ticket della mensa senza averne diritto. Il 31 marzo, dopo due giorni di agonia, muore Giuseppe De Santis, 36 anni, ciclista investito a Borgaro sulla bretella per Venaria. 
 
 
APRILE
 
Il mese di aprile si apre con in raid vandalico a Rivarolo: nel mirino di presunti anarchici finiscono i carabinieri, «omaggiati» di alcune frasi ingiuriose sui muri della città. Il 2 aprile va improvvisamente a fuoco un camion della raccolta rifiuti vicino al capannone di strada del Ghiaro a Castellamonte: provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco. Aprile è anche il mese durante il quale entrano nel vivo gli eventi per le celebrazioni del centenario di Guido Gozzano: eventi che vedono protagonista Agliè e i luoghi gozzaniani del Canavese. Il 7 aprile naufragano le trattative in Teknoservice, l’azienda che ha preso il posto dell’Asa di Castellamonte, nella raccolta rifiuti: 21 dipendenti verso il licenziamento. Il giorno dopo Leinì è invasa dai mattoncini colorati della Lego (nella foto) e, soprattutto, da migliaia di turisti. Vento e pioggia fanno saltare i vecchi impianti Enel: la Valle Soana resta quasi due giorni al buio.
 
Il 10 aprile si rischia la tragedia negli alloggi della Mastropietro in centro a Cuorgnè: vigili del fuoco e carabinieri salvano otto persone da un furioso incendio. L’undici aprile una banda di rapinatori svaligia una villa di Baldissero Canavese sequestrando l’imprenditore padrone di casa. Rissa in un bar di Pont Canavese: i carabinieri arrestano tre persone. Il «Biscotto della Felicita» prodotto da Alfonsi di Agliè, presentato il 12 aprile, è il biscotto ufficiale del Centenario di Guido Gozzano. Il giorno dopo, in procura a Ivrea, va in scena il primo faccia a faccia tra Gabriele Defilippi e Roberto Obert, entrambi accusati dell’omicidio della professoressa Gloria Rosboch. Il 16 aprile uno scialpinista americano muore sul colle Teleccio, sopra Locana, colto da un infarto fulminante.
 
Il sindacato della polizia penitenziaria lancia l’allarme sul carcere di Ivrea: troppi detenuti, poco personale. Cinque arresti a Leini, il 22 aprile, per spaccio di droga: i clienti ordinavano lo stupefacente tramite le chat di whatsapp. Il sindaco di Parella, in risposta alla politicizzazione della manifestazione, diserta la commemorazione del 25 aprile a Lace. Il tribunale di Ivrea, il 23 aprile, rinvia a giudizio sedici persone per lo scandalo delle mazzette negli obitori di Cuorgnè e Ivrea. Bruno Torresin, presidente di Trm, l’azienda torinese che gestisce l’inceneritore del Gerbido, muore il 24 aprile sopra Ceresole Reale a seguito di una fatale caduta in montagna. Un devastante incendio distrugge una villa alle porte di Cuorgnè: un vigile del fuoco, lievemente intossicato, finisce in ospedale. Il 28 aprile, invece, si contano i danni dell’ennesimo incendio doloso che ha devastato il sacro monte di Belmonte, patrimonio dell’umanità Unesco. Al Tavarock di Tavagnasco l’ospite d’onore dell’edizione 2016 è il cantautore Edoardo Bennato. Sempre il 28 aprile, a Rivarolo, un carabiniere fuori servizio ferma due zingare autrici di un furto in abitazione. Il 30 aprile l’addio, a Bosconero, a Pietro Littizzetto, papà di Luciana. 
Multimedia
ALMANACCO 2015 - Cosa successo a Novembre e Dicembre
ALMANACCO 2015 - Cosa  successo a Novembre e Dicembre
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa successo a Settembre e Ottobre
ALMANACCO 2015 - Cosa  successo a Settembre e Ottobre
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa successo a Luglio e Agosto
ALMANACCO 2015 - Cosa  successo a Luglio e Agosto
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa successo a Maggio e Giugno
ALMANACCO 2015 - Cosa  successo a Maggio e Giugno
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa successo a Gennaio e Febbraio
ALMANACCO 2015 - Cosa  successo a Gennaio e Febbraio
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa successo a Marzo e Aprile
ALMANACCO 2015 - Cosa  successo a Marzo e Aprile
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
La vostra pubblicit di Natale su Quotidiano del Canavese
La vostra pubblicit di Natale su Quotidiano del Canavese
Promozione valida dal 15 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015
QC ALERT, per ricevere i tuoi articoli preferiti via e-mail
QC ALERT, per ricevere i tuoi articoli preferiti via e-mail
Scegli le tue parole chiave e ricevi gli articoli direttamente nella tua casella di posta elettronica
CINEMA - Assassinio sull'Orient Express: s'indaga anche in Canavese - TRAILER
CINEMA - Assassinio sull
La pellicola di Kenneth Branagh in programmazione a Cuorgn e Ivrea. La recensione di Santho Iorio
DUE CITTA' AL CINEMA - Temi delicati nella storia d'amore tra Emma e Teo - GUARDA IL TRAILER
DUE CITTA
Presentato fuori concorso all'ultima edizione del Festival di Venezia, "Il colore nascosto delle cose" di Silvio Soldini questa sera alle 21.30 al cinema Margherita di Cuorgn. La recensione di Santho Iorio
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore