DUE CITTA' AL CINEMA - L'inutilità della guerra ne «Le due vie del destino» - GUARDA IL TRAILER

| La chiameranno la “ferrovia della morte” perché fu costruita con le lacrime e il sangue. La recensione di Santho Iorio

+ Miei preferiti
DUE CITTA AL CINEMA - Linutilità della guerra ne «Le due vie del destino» - GUARDA IL TRAILER
All’inizio dei tempi l’ orologio batté l’una
Poi cadde una goccia di rugiada e l’orologio batté le due
Dalla goccia crebbe un albero e l’orologio batté le tre
Dall’albero fu costruita una porta e l’orologio batté le quattro
L’Uomo prese vita e l’orologio batté le cinque
Non contare, non sprecare gli anni sull’orologio
Guarda, io sto alla porta e busso. 
 
Questi versi vengono più volte recitati da Eric Lomax, prigioniero dei giapponesi, nel film di Jonathan Teplitzky “Le due vie del destino”. Nei momenti più bui della sua prigionia, per lottare contro il dolore e la disperazione, egli ripeteva questa poesia. Tutto ha inizio  in Inghilterra nel 1980, uno strano tipo, ossessionato dagli orari ferroviari, incontra in treno l’affascinante Patti Wallance. Se ne innamora e la sposa. Ma già  durante la prima notte di nozze iniziano i guai:  Eric è in preda a  strani incubi legati alle sue drammatiche esperienze di guerra. Inizialmente rifiuta di parlarne, ma poi gradualmente, con l’aiuto di Patti la verità affiora.
 
Con continui flashback si ritorna al passato, a Singapore, 1942, quando Winston Churchill dichiara la resa e la città  cadde nelle mani giapponesi. Migliaia di soldati britannici, tra i quali c’erano Eric e i suoi compagni, furono fatti prigionieri e costretti a lavorare come schiavi alla costruzione della ferrovia che dovrà collegare Bangkok a Rangoon. La chiameranno la  “ferrovia della morte” perché fu costruita con le lacrime e il sangue di migliaia di persone costrette a lavorare in condizioni disumane. 
 
Purtroppo a Eric toccherà sperimentarne i lati peggiori della prigionia, quando cadrà nelle mani della polizia segreta, la spietata Kempeitai, ove il giovane soldato subirà ogni sorta di torture, inflitte da un giovane aguzzino, Takshi Nagase. La moglie Patti,  continuerà a spingere Eric a riannodare passato e presente, lottando contro il codice del silenzio che unisce i prigionieri sopravvissuti e, uno di essi, Finlay, alla fine le racconta tutto, rivelandole inoltre che Takshi è ancora vivo e lavora ora come guida nei luoghi della “ferrovia della morte”. 
 
Tormentata da mille dubbi, la donna, alla fine lascerà partire il marito per la Thailandia dove egli incontrerà il suo ex carceriere, trovandolo profondamente cambiato.  In un coinvolgente dialogo  tra i due, emergerà tutta l’inutilità delle guerre con i suoi orrendi rituali che si ripetono in tutti i tempi e luoghi. In questo film sono esaltati  i temi del coraggio, dignità umana, onore, potere salvifico dell'amore, conciliazione e perdono, ma  anche il  tentativo di raccontare una storia vera, “rompendo il codice del silenzio” sulle terribili umiliazioni subite per ritornare alla vita. Non sprechiamo  gli anni  in attesa che l’orologio scandisca nuovamente le ore degli orrori perché alla porta,  c’è un nuovo uomo che bussa, apriamogli.
 
LA SCHEDA
Regia: Jonathan Teplitzky
Cast: Colin Firth (Eric Lomax), Nicole Kidman (Patti Wallance), Stellan Skarsgård (Finlay)
Nazionalità: Australia, Gran Bretagna 2014
Genere: Drammatico
Durata: 116 minuti
Video
Galleria fotografica
DUE CITTA AL CINEMA - Linutilità della guerra ne «Le due vie del destino» - GUARDA IL TRAILER - immagine 1
DUE CITTA AL CINEMA - Linutilità della guerra ne «Le due vie del destino» - GUARDA IL TRAILER - immagine 2
DUE CITTA AL CINEMA - Linutilità della guerra ne «Le due vie del destino» - GUARDA IL TRAILER - immagine 3
DUE CITTA AL CINEMA - Linutilità della guerra ne «Le due vie del destino» - GUARDA IL TRAILER - immagine 4
Multimedia
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Novembre e Dicembre
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Novembre e Dicembre
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Settembre e Ottobre
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Settembre e Ottobre
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Luglio e Agosto
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Luglio e Agosto
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Maggio e Giugno
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Maggio e Giugno
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Gennaio e Febbraio
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Gennaio e Febbraio
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Marzo e Aprile
ALMANACCO 2015 - Cosa è successo a Marzo e Aprile
Fatti ed eventi dell'anno in Canavese
La vostra pubblicità di Natale su Quotidiano del Canavese
La vostra pubblicità di Natale su Quotidiano del Canavese
Promozione valida dal 15 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015
QC ALERT, per ricevere i tuoi articoli preferiti via e-mail
QC ALERT, per ricevere i tuoi articoli preferiti via e-mail
Scegli le tue parole chiave e ricevi gli articoli direttamente nella tua casella di posta elettronica
CANAVESE - Cosa andiamo a vedere al cinema?
CANAVESE - Cosa andiamo a vedere al cinema?
La programmazione di cinema Margherita, Boaro, Ambra e Politeama
DUE CITTA' AL CINEMA - La rassegna celebra il ritorno del regista olandese Paul Verhoeven con «Elle»
DUE CITTA
Presentato al Festival di Cannes 2016, è stato molto apprezzato per la durezza e la freddezza della critica spietata che rivolge al mondo borghese. La recensione di Santho Iorio
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore