ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini»

| Sala gremita per l'incontro promosso dall'associazione Mastropietro e da Libera

+ Miei preferiti
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini»
Sala gremita, ad Alice Superiore, per l'incontro con don Ciotti promosso dall'associazione Mastropietro di Gigio Costanza e dal presidio Libera di Cuorgnè. Tante persone hanno ascoltato l'intervento del fondatore del gruppo Abele che è tornato sulle minacce di Totò Riina e sulla situazione del Canavese. Si è parlato di legalità, ambiente e stato sociale. Temi da sempre molto cari al sacerdote, recentemente minacciato di morte dall'ex numero 1 di Cosa Nostra.
 
«Sono venuto qui in Valchiusella già un mese e devo dire che si mangia bene - ha esordito don Ciotti strappando il primo applauso - questo è un territorio meraviglioso che dobbiamo saper sostenere. In questi anni abbiamo scoperto presenze mafiose qui come altrove. La sensazione è che ci sia ben altro sotto la crosta. Qualcosa è emerso ma il cammino è solo all'inizio». Don Ciotti è tornato sui recenti fatti di cronaca: le minacce di morte a Pasquale Mazza in quel di Castellamonte, ma anche gli atti intimidatori a Feletto e i proiettili al sindaco e al comandante dei vigili urbani di Cuorgnè. «Le minacce agli amministratori sono segnali che non vanno sottovalutati».
 
E ancora: «Il problema non è (solo) la mafia. Siamo noi cittadini. Riina ha lanciato due minacce di morte. Al giudice di Matteo e a una persona piccola come me. È il noi che vince. Bisogna unire le forze. La politica deve fare la propria parte ma tutti i cittadini devono farlo prima. Si parla poco di legalità nel nostro paese. Oggi non si riesce ad avere una legge completa sulla corruzione pubblica che, con la mafia, è la faccia della stessa medaglia. Abbiamo tutti delle responsabilità. Molte verità passeggiano nei nostri paesi. Facciamoci delle domande su certi personaggi. Serve coraggio. Non è un problema solo di chi fa il male ma dei tanti che vedono e non fanno nulla».
 
Poi un toccante passaggio sulla libertà: «E' la massima espressione della dignità umana. Dio l'ha voluta per tutte le persone. Il cristiano ha il dovere di difenderla per tutte le persone. Non dimentichiamo chi ha lottato per consegnarci la liberta, la democrazia e la costituzione. Le resistenze di ieri sono quelle di oggi. Un esempio? Sono 200 anni che si parla di cosa nostra. Un secolo che si parla di 'ndrangheta. Questa è una storia chen viene da lontano. Se fosse solo un problema criminale sarebbero bastati i sacrifici dei magistrati e delle forze dell'ordine».
Galleria fotografica
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 1
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 2
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 3
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 4
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 5
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 6
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 7
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 8
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 9
ALICE SUPERIORE - Folla per don Ciotti: «Il problema non è la mafia. Siamo noi cittadini» - immagine 10
Politica
BOLLENGO - Art Bonus per la chiesa dei Santi Pietro e Paolo
BOLLENGO - Art Bonus per la chiesa dei Santi Pietro e Paolo
Su proposta del sindaco, la giunta comunale ha deliberato di utilizzare le opportunità offerte dal decreto legge Art Bonus
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
La Uilm del Canavese è l’organizzazione più votata in azienda con il 51.56%
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore