ALPETTE - Ha riaperto l'albergo costruito dai partigiani nel 1961

| Ora si chiama «Spazio Gran Paradiso». Una casa per ferie: dispone di dodici camere, per complessivi venticinque posti

+ Miei preferiti
ALPETTE - Ha riaperto lalbergo costruito dai partigiani nel 1961
A quindici anni dalla chiusura, l’ex albergo Sita, costruito nel 1961 per volontà di alcune famiglie di partigiani, ha riaperto ufficialmente i battenti. Ora si chiama «Spazio Gran Paradiso». Una casa per ferie: dispone di dodici camere, per complessivi venticinque posti letto, e di 80 coperti al ristorante. Lo gestierà la cooperativa «Così Geniale». «Abbiamo voluto cogliere la sfida di operare nel Canavese, un territorio ancora poco conosciuto dal punto di vista turistico, ma dalle potenzialità estremamente interessanti», conferma il presidente della coop, Natale Primiceri. «Spazio Gran Paradiso è una struttura comunale riqualificata per il 97 per cento con fondi pubblici - dice il sindaco Silvio Varetto - e arredata completamente dalla cooperativa. Un bell’esempio di collaborazione tra pubblico e privato per la promozione del territorio».
 
Nel 1961, l'albergo venne costruito da una cooperativa formata da famiglie di partigiani locali e legata al Partito Comunista. Chiusa dal 2000, la struttura era stata acquistata dal Comune, ai tempi del sindaco Marino Ceretto Castigliano, con i soldi ricavati dalla vendita all’Enel delle linee elettriche comunali. La Comunità montana, dopo il via libera da Roma, si assunse l’onere delle ristrutturazioni. «A molti cittadini la lentezza dei lavori è parsa inspiegabile – dice Varetto – in tanti, transitando davanti al cantiere a volte deserto, hanno perso la speranza. Tagliare il nastro è stato innanzitutto un onore». L'operazione è costata complessivamente un milione e 400 mila euro. Il grosso dei finanziamenti è stato garantito da Comune e Regione Piemonte. Unico contributo privato i 70 mila euro della coop «Aeg» di Ivrea. 
Dove è successo
Politica
CUORGNE' - La scommessa da vincere è lo sport come turismo
CUORGNE
Summit in municipio, l'altra sera, tra le associazioni sportive di Cuorgnè e l'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
Un'analisi puntuale del territorio. E' quella che al teatro Giacosa è emersa durante la serata dedicata al futuro del territorio nord-ovest e, in particolare, al futuro del Canavese. Una serata promossa dal quotidiano La Stampa
AGLIE' - In castello il summit delle Pro loco della provincia
AGLIE
Saranno presenti i principali rappresentanti dell’UNPLI Torino e Piemonte
CUORGNE' - Anziana bloccata per la neve: intervengono i carabinieri
CUORGNE
«Purtroppo abbiamo verificato e si tratta di strada privata – spiega l’assessore Silvia Leto - dove il Comune non può intervenire»
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
Nuovo progetto di mobilità sostenibile lanciato dalla Città metropolitana di Torino in partenariato con 16 Comuni, due in Canavese
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
Duro affondo della minoranza dopo l'annuncio del rinvio dei lavori per l'ascensore delle elementari alle vacanze di Pasqua
CUORGNE' - Muore l'ex segretario comunale Antonio Berta
CUORGNE
Il cordoglio del sindaco Beppe Pezzetto e di tutta la macchina comunale
CUORGNE' - Caldaia rotta: bimbi al fresco alla scuola elementare Peno
CUORGNE
«Purtroppo una caldaia su tre della scuola elementare Aldo Peno è fuori uso», conferma l'assessore Pieruccini. Lavori a giorni
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
Un atto formale ma di grande importanza per garantire ai pompieri volontari della città la completa fruizione dei nuovi spazi
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
Ana Ilioi è stata la prima rivarolese ad ottenere nel 2017 la cittadinanza italiana
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore