AMBIENTE - Via libera alla nascita del «Parco del Po piemontese»

| Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato con 24 sì (maggioranza e 5stelle) e 5 no (centrodestra) il disegno di legge

+ Miei preferiti
AMBIENTE - Via libera alla nascita del «Parco del Po piemontese»
Nasce il Parco del Po piemontese: il Consiglio regionale ha infatti approvato con 24 sì (maggioranza e 5stelle) e 5 no (centrodestra) il disegno di legge “Modifiche normative e cartografiche al testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità” e istituisce il nuovo ente parco. Il nuovo soggetto sarà denominato “Parco naturale del Po piemontese” e vedrà confluire sotto un’unica gestione gli attuali parchi insistenti nei tratti del Po Torinese, Alessandrino e Vercellese, creando di fatto una gestione unica lungo il tratto subalpino del fiume più importante d’Italia.

Sono state così recepite le istanze provenienti da molteplici amministrazioni comunali e locali che chiedevano l’istituzione di nuove aree o l’allargamento di quelle preesistenti, attraverso il cambio di denominazione o il passaggio allo status di riserva a quello di parco naturale. Il testo normativo, così modificato, interviene su più territori del Piemonte con un complessivo ampliamento della superficie a denominazione ambientale per un totale di quasi 10mila ettari che vanno ad aggiungersi ai 190mila esistenti. Il provvedimento – assegnato alla Commissione Ambiente nel novembre dello scorso anno – ha visto il ricorso anche a consultazioni on line con gli enti e i soggetti interessati alla materia oltre che l’aver ottenuto l’acquisizione del parere di competenza del Consiglio delle autonomie locali (Cal).

La normativa introduce un’apposita cartellonistica informativa da disporre presso i principali punti di accesso, la semplificazione delle procedure di selezione del direttore di ente di gestione, le garanzie per il conseguimento della massima efficienza degli enti di gestione attraverso il raggiungimento di dimensioni organizzative idonee. Nelle aree protette, vecchie e nuove, varranno una serie di vincoli, i principali dei quali saranno il divieto di caccia e le limitazioni edilizie. Queste le dichiarazioni di voto prima dell'approvazione del provvedimento.

Per Antonio Ferrentino (Pd): “L’interlocuzione con i territori è stata la base per portare questo documento all’attenzione del Consiglio regionale” mentre per Silvana Accossato (Leu) presidente della Commissione Ambiente: “Si tratta di un Ddl che amplia le aree protette nella nostra Regione e che accoglie le istanze di molti enti locali. È un grande passo avanti”. Per Gianluca Vignale (Msn): “Il voto contrario è motivato con la tardività di questo provvedimento, poi perché le norme di promozione sono state disattese e, infine, perché lede fortemente gli interessi del mondo agricolo”. L’assessore Alberto Valmaggia ha concluso il proprio intervento esprimendo “soddisfazione per il risultato raggiunto. Abbiamo completato un percorso iniziato nel 2016 con la legge sui parchi. I Comuni desiderano entrare nei Cda dei parchi e daremo loro questa opportunità”.

Politica
CHIVASSO - Lavori in corso per l'accordo sulla bonifica della discarica
CHIVASSO - Lavori in corso per l
Il prossimo incontro fra tutti i soggetti coinvolti si svolgerà a Torino, a luglio, nella sede della Città metropolitana
VALLE SOANA - Dai Comuni l'invito a rifondare «Li Viri Gonel»
VALLE SOANA - Dai Comuni l
Ingria, Ronco e Valprato propongono la ricostituzione del gruppo che fece ballare generazioni di valsoanini e non solo...
RIVAROLO CANAVESE - La «Notte Bianca» si fa: commercianti e Comune confermano l'evento del sei luglio
RIVAROLO CANAVESE - La «Notte Bianca» si fa: commercianti e Comune confermano l
L'appuntamento ha rischiato di saltare dopo il passo indietro della Pro loco: «Da parte nostra nessuna polemica - dice il sindaco Rostagno - non credo cambi nulla nei rapporti tra l'associazione e l'amministrazione comunale»
LEINI - Il nuovo sindaco Pittalis ha scelto la sua giunta comunale
LEINI - Il nuovo sindaco Pittalis ha scelto la sua giunta comunale
Cristina Bruno è stata nominata vicesindaco e assessore con deleghe all'urbanistica, edilizia privata, cultura e scuola
CUORGNE' - Nella pausa estiva raffica di lavori nelle scuole cittadine
CUORGNE
Previsti cantieri a Salto, Priacco e alla scuola elementare Aldo Peno. Investimenti supportati dal Ministero dell'istruzione
SAN GIORGIO - Il sindaco Zanusso ha scelto la via della continuità
SAN GIORGIO - Il sindaco Zanusso ha scelto la via della continuità
Algostino e Baudino in giunta. Altre deleghe sono state assegnate a tutti i consiglieri che formeranno gruppi di lavoro
MAPPANO - Il comando dei vigili sarà intitolato a Marco Peirone
MAPPANO - Il comando dei vigili sarà intitolato a Marco Peirone
«La mamma, Enrica Maria Marceddu ha donato in memoria di Marco la prima auto della Polizia Municipale di Mappano»
SAN GIUSTO - La villa di Assisi andrà alla Città metropolitana
SAN GIUSTO - La villa di Assisi andrà alla Città metropolitana
Lo ha fatto sapere il Ministero dell'Interno, con una nota, dopo l'appello arrivato direttamente da San Giusto tramite Libera
SALASSA - E' iniziato il mandato del sindaco Roberta Bianchetta
SALASSA - E
La giovane sindaca, 27 anni, ha giurato sulla Costituzione nel corso del primo consiglio che ha visto l'insediamento della giunta
ROMANO - Spazzatura abbandonata fuori dai cassonetti - FOTO
ROMANO - Spazzatura abbandonata fuori dai cassonetti - FOTO
Alcuni lettori ci hanno scritto inviando via whatsapp un'ampia carrellata di foto che confermano una situazione ben poco felice
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore