AMBIENTE - Via libera alla nascita del «Parco del Po piemontese»

| Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato con 24 sì (maggioranza e 5stelle) e 5 no (centrodestra) il disegno di legge

+ Miei preferiti
AMBIENTE - Via libera alla nascita del «Parco del Po piemontese»
Nasce il Parco del Po piemontese: il Consiglio regionale ha infatti approvato con 24 sì (maggioranza e 5stelle) e 5 no (centrodestra) il disegno di legge “Modifiche normative e cartografiche al testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità” e istituisce il nuovo ente parco. Il nuovo soggetto sarà denominato “Parco naturale del Po piemontese” e vedrà confluire sotto un’unica gestione gli attuali parchi insistenti nei tratti del Po Torinese, Alessandrino e Vercellese, creando di fatto una gestione unica lungo il tratto subalpino del fiume più importante d’Italia.

Sono state così recepite le istanze provenienti da molteplici amministrazioni comunali e locali che chiedevano l’istituzione di nuove aree o l’allargamento di quelle preesistenti, attraverso il cambio di denominazione o il passaggio allo status di riserva a quello di parco naturale. Il testo normativo, così modificato, interviene su più territori del Piemonte con un complessivo ampliamento della superficie a denominazione ambientale per un totale di quasi 10mila ettari che vanno ad aggiungersi ai 190mila esistenti. Il provvedimento – assegnato alla Commissione Ambiente nel novembre dello scorso anno – ha visto il ricorso anche a consultazioni on line con gli enti e i soggetti interessati alla materia oltre che l’aver ottenuto l’acquisizione del parere di competenza del Consiglio delle autonomie locali (Cal).

La normativa introduce un’apposita cartellonistica informativa da disporre presso i principali punti di accesso, la semplificazione delle procedure di selezione del direttore di ente di gestione, le garanzie per il conseguimento della massima efficienza degli enti di gestione attraverso il raggiungimento di dimensioni organizzative idonee. Nelle aree protette, vecchie e nuove, varranno una serie di vincoli, i principali dei quali saranno il divieto di caccia e le limitazioni edilizie. Queste le dichiarazioni di voto prima dell'approvazione del provvedimento.

Per Antonio Ferrentino (Pd): “L’interlocuzione con i territori è stata la base per portare questo documento all’attenzione del Consiglio regionale” mentre per Silvana Accossato (Leu) presidente della Commissione Ambiente: “Si tratta di un Ddl che amplia le aree protette nella nostra Regione e che accoglie le istanze di molti enti locali. È un grande passo avanti”. Per Gianluca Vignale (Msn): “Il voto contrario è motivato con la tardività di questo provvedimento, poi perché le norme di promozione sono state disattese e, infine, perché lede fortemente gli interessi del mondo agricolo”. L’assessore Alberto Valmaggia ha concluso il proprio intervento esprimendo “soddisfazione per il risultato raggiunto. Abbiamo completato un percorso iniziato nel 2016 con la legge sui parchi. I Comuni desiderano entrare nei Cda dei parchi e daremo loro questa opportunità”.

Politica
VOLPIANO - Laboratorio sui social media all'Informagiovani
VOLPIANO - Laboratorio sui social media all
Per imparare a raccontare e raccontarsi nel mondo digitale. Gli incontri sono gratuiti e dedicati ai ragazzi dai 16 a 25 anni
ALTA VELOCITA' - Marocco: «Sì alla stazione Porta Canavese»
ALTA VELOCITA
La Città Metropolitana di Torino ribadisce la necessità e la priorità della realizzazione della stazione di interscambio a Chivasso
RIVAROLO - E' nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese»
RIVAROLO - E
La nuova associazione di volontariato è stata presentata a palazzo Lomellini, lo scorso 6 settembre, di fronte a una sala gremita
IVREA - Proteste no-vax a Villa Girelli. Il Pd: «Il sindaco dica qualcosa»
IVREA - Proteste no-vax a Villa Girelli. Il Pd: «Il sindaco dica qualcosa»
«Chiediamo in particolare all'amministrazione comunale di assumere quanto prima una posizione ferma su questa vicenda»
ALTA VELOCITA' - Fava, Lega: «Favorevoli ma non è una priorità»
ALTA VELOCITA
Il Pd ha accusato l'assessore Marco Gabusi di non voler procedere con il progetto della stazione Porta Canavese a Chivasso
CANAVESE - I bus Gtt sono stracolmi: Fava punzecchia Pieruccini
CANAVESE - I bus Gtt sono stracolmi: Fava punzecchia Pieruccini
«Conto di trovare una soluzione ma è auspicabile maggiore collaborazione da parte degli amministratori locali»
CUORGNE-RIVAROLO - Bus stracolmi: sicurezza studenti a rischio?
CUORGNE-RIVAROLO - Bus stracolmi: sicurezza studenti a rischio?
La denuncia arriva da Cuorgnè, dove l'assessore all'istruzione del Comune, Davide Pieruccini, sta raccogliendo le segnalazioni
ALTA VELOCITA' - «La Regione non vuole la stazione Porta Canavese»
ALTA VELOCITA
Il Partito Democratico contro l'assessore Gabusi: «Mobiliteremo sindaci e associazioni di categoria: l'assessore sta sbagliando»
CASTELLAMONTE - Alla Croce Rossa andrà il premio «Bugia Nen» 2019
CASTELLAMONTE - Alla Croce Rossa andrà il premio «Bugia Nen» 2019
La consegna il 21 settembre al Martinetti in occasione della terza edizione dell’iniziativa «SPIrito sempre giovane» dello Spi-Cgil
IVREA - Alloggi di edilizia sociale: parte il bando per l'assegnazione
IVREA - Alloggi di edilizia sociale: parte il bando per l
Il Comune rende noto che a decorrere da martedì 10 settembre è possibile presentare domanda per l'assegnazione di un alloggio ad Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore