BOLLENGO - La Yougo della famiglia Ugo dona due defibrillatori

| Il sindaco Luigi Sergio Ricca ha voluto sottolineare «il valore del gesto, che non è solamente un ricordo di Franco Ugo»

+ Miei preferiti
BOLLENGO - La Yougo della famiglia Ugo dona due defibrillatori
L'altra sera, in apertura del consiglio comunale di Bollengo, è stata formalizzata la donazione al Comune di due defibrillatori da parte della ditta Yougo Srl, in ricordo del fondatore Franco Ugo, scomparso due anni orsono. Presenti due dei tre titolari dell'azienda, il figlio Mario con la sorella Patrizia, accompagnata dalla figlia Alice e dalla cugina Valeria Tos. La moglie Giuseppina è rimasta a casa, per l'emozione e ancora scossa dalla vicenda in cui è stata coinvolta due sere prima con un tentativo di rapina in casa.
 
Il sindaco Luigi Sergio Ricca ha voluto sottolineare «il valore del gesto, che non è solamente ricordo della persona scomparsa ma dimostra grande sensibilità verso la comunità bollenghina, quella stessa che ha sempre animato Franco, cittadino onorario di Bollengo, che è evidentemente patrimonio della sua famiglia. I defibrillatori, prodotto della tecnologia, testimoniano ed interpretano al meglio la concezione dell'applicazione della tecnologia in aiuto all'uomo, visione cui l'imprenditore Franco Ugo, formatosi alla scuola Olivettiana, si è sempre ispirato».
 
Il sindaco ha poi comunicato che un defibrillatore sarà assegnato al complesso scolastico della scuola primaria e dell'infanzia, mentre l'altro apparecchio sarà in dotazione ai campi da tennis. Il personale scolastico si è già formato per utilizzare le apparecchiature, con un corso attivato dal Comune all'associazione Vasc di Caravino. Il sindaco ha consegnato a Patrizia e Mario una targa ed ha poi ricordato la figura di Franco.
 
Franco Ugo è stato anche impegnato nella pubblica amministrazione, sia come amministratore dell’asilo sia come amministratore dell’Ente di gestione della Villa Vignarossa, già Istituto Vedove e Nubili, anche questo convogliato poi nel patrimonio comunale. Successivamente fu eletto in consiglio comunale, assumendo poi l’incarico di assessore e vicesindaco ed offrendo un significativo contributo di idee e proposte all’amministrazione comunale, che lasciò quando gli impegni nella sua azienda che stava crescendo lo assorbirono completamente. Franco Ugo, infatti, dopo la crescita in Olivetti, è stato il fondatore della Cts Electronics che, nei trent'anni sucessivi è diventata un’azienda leader nel settore dell’automazione bancaria, conosciuta in tutto il mondo come eccellenza e insegna dell’innovazione tecnologica.
Politica
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
Le lezioni si svolgeranno in più sedi contemporaneamente, collegate via video: Torino, Pinerolo, Susa, Lanzo e Ivrea
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
Con le cessioni è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l'85% del totale
CUORGNE' - Via le barriere architettoniche alla materna e in Manifattura
CUORGNE
«Abbiamo dato corso ad interventi attesi da lungo tempo in particolare presso la scuola», sottolinea l'assessore Lino Giacoma Rosa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore