BOLLENGO - Un futuro riqualificato per la Dora Baltea in Canavese

| Il progetto «Eau Concert2» e il percorso «Verso il Contratto di Fiume dalla Dora Baltea». Ottima la partecipazione al convegno

+ Miei preferiti
BOLLENGO - Un futuro riqualificato per la Dora Baltea in Canavese
Si è svolta con eccellente affluenza di amministratori, associazioni e tecnici del territorio a Bollengo l’Assemblea di Bacino “Verso il contratto di fiume della Dora Baltea”. L’incontro è stato anche il primo momento di presentazione del progetto europeo Interreg Alcotra “Eau Concert 2” che vede come capofila lo Smiac, Syndicat Mixte Interdépartemental d’Aménagement du Chéran, e come partner la Regione Piemonte e il Bim Dora Baltea Canavesana.

I numerosi qualificati relatori che si sono alternati durante la mattina, moderati da Paolo Mancin della Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio della Regione Piemonte, hanno fatto il punto su quanto era stato realizzato nella prima fase del progetto Eau Concert dal 2013 al 2015, per approfondire poi le azioni previste dal nuovo progetto Eau Concert 2, che proseguirà sino al settembre del 2020. Luigi Sergio Ricca, Sindaco di Bollengo, nel porgere i saluti del padrone di casa, ha sottolineato l’importanza della dimensione partecipativa del progetto, che consente di attivare risorse europee per la gestione comune del territorio.

L’Assessore all’Ambiente della Regione Piemonte Alberto Valmaggia, nel suo intervento ha segnalato tra l’altro come Eau Concert 2 preveda un ampliamento dei territori coinvolti rispetto al precedente progetto (andando a coinvolgere l’intero bacino della Dora Baltea e quindi, oltre al Canavese, anche la Valle d’Aosta e il Vercellese) e come sia strategica la partecipazione attiva di partner pubblici (BIM, comuni, AIPO, Città metropolitana di Torino) e attori locali (mondo agricolo, associazioni ambientaliste e per la valorizzazione del territorio) che potranno lavorare insieme attraverso gli strumenti dell’assemblea di bacino, della segreteria tecnica, e della cabina di regia, vissute da tutti in modo attivo attraverso la progettazione partecipata. La cabina di regia è costituita dalle Regioni Piemonte e Valle d’Aosta, dalla Città Metropolitana di Torino, dalla Provincia di Vercelli e dal Bacino Imbrifero Montano Dora Baltea Canavesana.

Angelo Canale Clapetto, Presidente del BIM Dora Baltea Canavesana, ha evidenziato come il BIM, essendo un consorzio di 27 comuni del territorio, possa costituire uno strumento importantissimo per l’attivazione di una progettualità di area vasta. Il BIM Dora Baltea è anche uno dei pochi BIM a partecipare attivamente a progetti europei al fine di mobilitare ulteriori risorse per il territorio. Un progetto come Eau Concert 2, consente di attuare buone pratiche di gestione del fiume, sviluppare rapporti con la Valle d’Aosta e la provincia di Vercelli che gestiscono gli altri tratti della Dora Baltea, attivando anche azioni mirate per il coinvolgimento della popolazione, a partire da quella scolastica.

Sono poi intervenuti i rappresentanti di AIPO Agenzia interregionale per il Fiume, Elisa Pirro, Consigliera Delegata all’Ambiente - Città Metropolitana di Torino, Caterina Silva area tecnica della provincia di Vercelli, Floriana Clementi della Regione Piemonte, Régis Talguen - Syndicat Mixte Interdépartemental d’Aménagement du Chéran, Cinzia Zugolaro di Sferalab e Andrea Ebone di IPLA. Il progetto Eau Concert 2, oltre alle attività di riqualificazione ambientale del fiume, con le azioni finalizzate alla gestione della vegetazione ripariale e alla creazione di corridoi ecologici, prevede l’attività di animazione territoriale e progettazione partecipata che condurrà gli enti pubblici e le associazioni verso il Contratto di fiume della Dora Baltea, nonché una serie di iniziative di comunicazione e coinvolgimento della popolazione, a partire da quella scolastica, anche molto innovative, con la realizzazione ad esempio di un gioco didattico o l’attivazione di un atelier teatrale e di un percorso di animazione dedicato al fiume.

Nel pomeriggio il lavoro si è organizzato su due differenti tavoli tematici: il primo dedicato alla tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio ambientale e il secondo alla fruibilità turistica del bacino della Dora Baltea. I tavoli hanno visto la partecipazione di amministratori, associazioni e imprese del territorio e dal lavoro sono emerse in modo concorde una serie di proposte che vanno a definire i valori e gli elementi sul territorio da Mantenere, da Organizzazione, da Valorizzare e da Evitare.

Il Workshop di progettazione partecipata di Bollengo è stato dunque una prima utile fase di ascolto e di lavoro preliminare che condurrà poi i partner del progetto e gli attori territoriali in un percorso che ha già alcuni punti fermi nei prossimi incontri in programma, ovvero: il 22 marzo a Crescentino (VC): 2° Workshop di Progettazione partecipata con Tavoli tematici: Rischio idrogeologico e Reti Idrogeologiche; il 19 aprile ad Ivrea: 3° Workshop di Progettazione partecipata con Tavoli tematici: Marketing Territoriale e Agricoltura sostenibile per arrivare poi il 25 e 26 maggio in Valchiusella: Festa del Fiume con la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa del Contratto di Fiume della Dora Baltea.

Galleria fotografica
BOLLENGO - Un futuro riqualificato per la Dora Baltea in Canavese - immagine 1
BOLLENGO - Un futuro riqualificato per la Dora Baltea in Canavese - immagine 2
BOLLENGO - Un futuro riqualificato per la Dora Baltea in Canavese - immagine 3
Politica
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
Le lezioni si svolgeranno in più sedi contemporaneamente, collegate via video: Torino, Pinerolo, Susa, Lanzo e Ivrea
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
Con le cessioni è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l'85% del totale
CUORGNE' - Via le barriere architettoniche alla materna e in Manifattura
CUORGNE
«Abbiamo dato corso ad interventi attesi da lungo tempo in particolare presso la scuola», sottolinea l'assessore Lino Giacoma Rosa
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
Così Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem (Unione Comuni, Comunità ed Enti montani) in merito alla notizia relativa alla proposta di sparare ai lupi con proiettili di gomma. Quello dei lupi è un problema sentito anche in Canavese
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
Riceviamo da Belboschetto una segnalazione di disagi e problematiche legate alla strada che collega il centro abitato
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
Il defibrillatore è stato poi consegnato alla dottoressa Stefania Scagliola, responsabile della farmacia numero 13 dell'Asm
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
«Sono emerse delle problematiche gravi, legate anche alla cattiva manutenzione», conferma il vicesindaco Fabrizio Troiani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore