BORGARO - Il Comune dice «no» alla centrale a biomassa

| Il primo cittadino Claudio Gambino: «Questo territorio, dal punto di vista ambientale, ha già dato»

+ Miei preferiti
BORGARO - Il Comune dice «no» alla centrale a biomassa
Una nuova centrale elettrica a biomasse? No grazie. A respingere con forza il progetto è il Comune di Borgaro dopo che qualche mese fa la Provincia ne ha autorizzato la realizzazione. A beneficiare dell’autorizzazione è la Cogenpower, società borgarese, fondata dal figlio dell’ex sindaco e senatore della Margherita, Giuseppe Vallone, specializzata in teleriscaldamento. Il nuovo impianto dovrebbe sorgere vicino a quello già esistente, su un terreno agricolo, quasi di fronte all’impianto di compostaggio (oggi stazione di transfer) sulla strada che collega il capoluogo a Mappano. 
 
Ma l’amministrazione guidata dal sindaco, Claudio Gambino non ci sta: «Abbiamo partecipato ad un tavolo tecnico e l’allora primo cittadino, Vincenzo Barrea, non solo ha detto “no”, ma ha pure spiegato la nostra posizione. Una posizione che la Provincia, evidentemente ha scelto di non considerare minimamente». Due sono principalmente i motivi del diniego del Comune: «Ci sono studi che affermano che queste centrali sono perfettamente sicure – spiega il sindaco – e altri che affermano l’esatto contrario per i fumi potenzialmente pericolosi che contengono diossine. Resta, comunque, il fatto che una struttura simile, con un impatto importante sulla città, non può passare in questo modo, sulla testa del Comune e dei cittadini». 
 
Ecco perché Borgaro ha deciso di passare all’attacco: «Cercheremo ancora di parlare con la Provincia - prosegue Gambino - nonostante la situazione di commissariamento, e di aprire un tavolo di discussione, che possa coinvolgere le forze politiche, la società interessata e la cittadinanza. In quell’occasione Cogenpower dovrà tentare di convicerci. Questo territorio, dal punto di vista ambientale, ha già dato». Inutile ricordare la vicenda del Compost che tanti problemi ha creato e che ancora non è totalmente chiusa.
Politica
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
Nel 1929 il regime fascista impose a Ozegna, così come ad altri Comuni della zona, di diventare una frazione di Agliè
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
I recenti disservizi e le prospettive della linea Sfm1 sono stati oggetto della riunione convocata dall’assessore ai Trasporti alla quale hanno partecipato i Comuni interessati, GTT e Agenzia della mobilità
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore