BORGOFRANCO - La battaglia contro il «Piro» non è finita

| Il comitato spontaneo «Dora Baltea che Respira» compie un anno di vita e fa il bilancio dell'attività

+ Miei preferiti
BORGOFRANCO - La battaglia contro il «Piro» non è finita
Il comitato spontaneo di cittadini «Dora Baltea che Respira» compie un anno di vita e sul proprio blog mette a punto il "bilancio" di questo primo anno di attività. «Doveroso nei confronti di quanti ci hanno sostenuto nelle nostre iniziative - dice il comitato - utile perchè dopo un anno di attività molto intensa, che ci ha visti protagonisti assieme ad altri comitati ed associazioni sul fronte di contrasto civile al Pirogassificatore di Borgofranco, il bilancio di quello che è stato fatto non può che stimolare le riflessioni su quanto ci sia ancora da fare». 
 
Il comitato spontaneo è nato nel giugno del 2013. Le finalità sono riassunte nel documento "le nostre linee guida" e riguardano il contrasto al pirogassificatore di Borgofranco e, più in generale, il tentativo di dare un futuro non impattante dal punto di vista ambientale all'area industriale ex Alcan. «L’ ultimo anno ci ha visto promotori di varie iniziative finalizzate da un lato all’informazione e alla sensibilizzazione, fra queste la raccolta firme, il pieghevole informativo, e i seminari a tema come la serata dedicata al tema rifiuti e il seminario sulla bonifica del sito ex Alcan. Sul versante politico abbiamo puntato a sostenere le amministrazioni sensibili ai temi ambientali, incoraggiando con le nostre proposte la collaborazione fra amministrazioni comunali. L’effetto più eclatante di questa azione è la sottoscrizione di un protocollo di intesa fra Comuni e la formulazione del piano strategico per lo sviluppo territoriale inviato alla Provincia come proposta alternativa rispetto all’idea di sviluppo rappresentata dalla combustione dei rifiuti». 
 
Al momento l’impianto sperimentale è stato completato e la sperimentazione potrebbe partire. «Pare però che il proponente non abbia intenzione di “intraprendere attività in un territorio ostile” e si appresti invece a “cercare una alternativa” - dicono dal Comitato - in oltre, di non poco conto, c’è la netta posizione contraria anche alla fase sperimentale della nuova amministratzione di Borgofranco guidata da Livio Tola, che su tema Pirogassificatore ha avuto ragione della amministrazione uscente guidata da Francisca, a sua volta favorevole all’impianto». 
 
Prossime iniziative del Comitato «Dora Baltea che Respira»
 
Progetto bonifica. 
Se è abbastanza chiaro lo stato della bonifica nella zona ex Alcan/Novelis, sono invece lacunose le informazioni relative all’ area sud su cui per decenni hanno insistito ditte chimiche come Idroelettrica e Ravit. Sono in verifica ipotesi di progetti di bonifica da analizzare con ditte interessate, anche utilizzando tecniche alternative alla rimozione.
 
Progetto raccolta rifiuti e smaltimento.
Il progetto rifiuti parte da una considerzione: Torino sta sviluppando un piano che prevede la creazione di un ATO (ambito territoriale ottimale) che coincide a livello territoriale con i confini della Provincia di Torino. Secondo le previsioni nella nuova ATO andranno a fondersi i consorzi di raccolta rifiuti che fino ad ora hanno operato sul territorio provinciale (quello a cui facciamo riferimento noi è SCS con 57 comuni). Il risultato sarà un mega bacino di raccolta che difficilmente riuscirà a selezionare e premiare i soggetti virtuosi (i comuni che differenziano di più) a vantaggio della costante fornitura di “combustibile” per l’ inceneritore del Gerbido (Torino). In estrema sintesi con questa soluzione la quantità di indiferenziato non diminuirà, e le tariffe saranno destinate a crescere per pagare il servizio di smaltimento dell’inceneritore di Torino. La soluzione è quella di creare ATO più piccole e virtuose in grado di aumentare la quantità di rifiuti differenziati e ridurre la quantità di indifferenziato da conferire in discarica, a questo si potrebbe aggiungere un sistema di smaltimento a freddo dell’indifferenziato residuo e un sistema di trattamento della frazione umida. Il sito dell’area ex Alcan a tal senso potrebbe essere una opportunità.    
 
Progetto Gruppo di Acquisto Solidale con base Borgofranco.
Comunicazione di servizio: molti attivisti del Comitato DBcR che risiedono nella zona a nord di Borgofranco fanno parte del Gruppo di Acquisto Solidale (GAS) di Ivrea (Ecoredia). Si è pensato che visto il numero degli utenti e il supporto di Ecoredia, per ragioni di comodità sarebbe una buona idea poter avere un punto di distribuzione in zona Borgofranco o limitrofi. Entro luglio si terrà una riunione organizzativa.
Politica
IVREA - Anpi in piazza: «La città è stata e sarà sempre antifascista»
IVREA - Anpi in piazza: «La città è stata e sarà sempre antifascista»
Dopo l'atto vandalico contro uno dei simboli della Resistenza in città la pronta reazione dell'Anpi e delle istituzioni locali
MAPPANO - Raccolta firme contro l'ordinanza dei 1000 divieti
MAPPANO - Raccolta firme contro l
A promuovere la petizione sono i consiglieri di opposizione e un nutrito gruppo di cittadini. Prima grana per il sindaco Grassi
IVREA - Atto vandalico firmato «Decima Mas» danneggia simbolo della Resistenza sul lungo Dora - FOTO
IVREA - Atto vandalico firmato «Decima Mas» danneggia simbolo della Resistenza sul lungo Dora - FOTO
Oggi pomeriggio, sabato 22 luglio, alle ore 17,30, l'Anpi di Ivrea e basso Canavese invita associazioni e cittadini, sul Lungo Dora di Ivrea «per manifestare con tranquilla fermezza la condanna per l'episodio»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
Il Comune di Rivarolo tornerà alla carica sul progetto «Ztl» dopo la sperimentazione dell'anno scorso relativa a via Ivrea
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
«Il Segretario Comunale, Umberto Bovenzi, ha confermato il suo impegno nel Comune di Mappano», si legge in una nota
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell'Uncem
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell
«Non devono sentirsi soli i sindaci che accolgono migranti e richiedenti asilo» dice l'Uncem. L'accoglienza diffusa auspicata dal ministro dell'Interno, Minniti, già si realizza in decine di Comuni montani piemontesi
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
L'assessora al Lavoro della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, ha confermato la disponibilità ad aprire un tavolo tecnico
PONT - Finanziato l'inizio dei lavori per la Sp47 della Valle Soana
PONT - Finanziato l
Primi passi avanti nel progetto relativo alla strettoia verso la Valle Soana. Ora è atteso il via libera per l'inizio del cantiere
IVREA - Un nuovo direttivo per l'associazione Casa delle donne
IVREA - Un nuovo direttivo per l
La Casa è un luogo dove ogni donna può trovare ascolto per i propri problemi, contare sulla disponibilità delle altre
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
Il nuovo Comune di Mappano si è dotato degli strumenti fondamentali per poter operare nella pienezza dei suoi poteri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore