BORGOFRANCO - Il sindaco spegne il WiFi: Legambiente plaude

| «L'attenzione mediatica deve essere un’occasione per affrontare con serietà il problema dell’uso dei dispositivi elettronici»

+ Miei preferiti
BORGOFRANCO - Il sindaco spegne il WiFi: Legambiente plaude
«La risonanza mediatica che ha avuto la decisione dell’amministrazione di Borgofranco di sostituire l’accessibilità ad internet con una rete cablata invece che con la tecnologia WiFi, dimostra che la questione tocca molteplici aspetti, tutti di grande rilevanza. Riteniamo pertanto che tale attenzione mediatica sia un’occasione per affrontare con serietà il problema dell’uso dei dispositivi elettronici in tutti i suoi risvolti a cominciare da quello della loro pericolosità per la salute. Un approccio serio non può che rifiutare l’argomentazione, riportata in molti articoli a commento della scelta di Borgofranco: “Ma tanto c’è dappertutto”, “Un cellulare è più pericoloso” o “Finchè non ci sono dati certi non mi preoccupo”.
 
Nel 2011 lo Iarc (agenzia internazionale di ricerca sul cancro) ha inserito i campi elettromagnetici a radiofrequenza nella categoria 2B che comprende tutti gli elementi che possono avere effetti cancerogeni. Non ci sono dati certi perché gli studi epidemiologici richiedono tempi lunghi di rilevazione. Sappiamo inoltre che i campi elettromagnetici rappresentano un rischio maggiore per i bambini. Ed è per questo che riteniamo che sia una scelta prudente quella di utilizzare un cavo per collegarsi ad Internet invece che un ponte radio. In una scuola i bambini passano dalle 5 alle 8 ore al giorno a differenza di una piazza, un bar, una stazione dove si passa o si sosta per  poco tempo. D'altra parte per un'utenza che non ha necessità di mobilità, come gli insegnati e gli alunni all'interno di in un edificio scolastico, la rete cablata oggi offre prestazioni migliori di una rete senza fili. 
 
Inoltre i vincoli normativi relativi alla sola intensità del campo elettrico sembrano oggi obsoleti di fronte ad alcune evidenze sperimentali che dimostrano l'influenza di altre variabili come la durata dell'esposizione o la frequenza del segnale. Non si tratta pertanto di negare l’uso di una tecnologia ma di valutare le alternative che abbiamo a disposizione per ottenere lo stesso risultato minimizzando il rischio per la salute.  Questo ci pare l’atteggiamento corretto e di buon senso a meno di non essere subalterni alla “novità” ad ogni costo che poi si rivela essere sempre subalternità ad interessi economici. Crediamo che sia necessario organizzare una discussione pubblica con genitori e cittadini a partire da Borgofranco che coinvolga tutto il territorio. La nostra salute, e quella dei bambini, è sottoposta a rischi che provengono da una molteplicità di fonti. La tecnologia, la conoscenza ci deve aiutare a ridurli non ad accrescerli».
Dove è successo
Politica
IVREA - Striscione di CasaPound contro l'accoglienza ai profughi
IVREA - Striscione di CasaPound contro l
Iniziativa «per accendere i riflettori sul business dell'accoglienza in vista del possibile arrivo di altri profughi nei Comuni della zona»
RIVAROLO-RIVARA - Rivabanca è vicina al matrimonio con Alba
RIVAROLO-RIVARA - Rivabanca è vicina al matrimonio con Alba
Il piccolo istituto di Rivarolo e Rivara entrerà quasi sicuramente a far parte del colosso piemontese del credito cooperativo
IVREA - Andrea Benedino è il nuovo assessore alla cultura
IVREA - Andrea Benedino è il nuovo assessore alla cultura
Dopo le dimissioni, rassegnate lo scorso 31 dicembre, da Laura Salvetti è stato nominato il nuovo assessore alla Cultura e al Turismo
BORGARO - Massimo Linarello nuovo comandante dei vigili
BORGARO - Massimo Linarello nuovo comandante dei vigili
41 anni, ha un curriculum di tutto rispetto, con nove anni passati a Valenza, due a Perugia e poi gli ultimi sei passati a Cirié
RIVARA - Scontrini della Fiera: per il Comune è tutto legittimo
RIVARA - Scontrini della Fiera: per il Comune è tutto legittimo
La minoranza ha sollevato ripetutamente accuse di scarsa trasparenza nell'organizzazione e gestione della Fiera Autunnale
IVREA - Gea responsabile nazionale del progetto Digital Innovation Hub
IVREA - Gea responsabile nazionale del progetto Digital Innovation Hub
Il progetto di Confindustria ha l’obiettivo di creare una rete di “centri di competenza digitale” (DIH) in grado di sviluppare servizi
CASTELLAMONTE - Maddio: «Meglio Pinocchio del Gatto e la Volpe»
CASTELLAMONTE - Maddio: «Meglio Pinocchio del Gatto e la Volpe»
Risposta immediata del vicesindaco al comunicato dei consiglieri di minoranza Mazza e Reano e dell'ex assessore Bersano
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all'attacco
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all
Logo dello Storico Carnevale utilizzato senza autorizzazione? La Fondazione va all'attacco e annuncia verifiche capillari in città per limitarne l'uso scorretto. E' quanto comunicato oggi, forse in risposta al successo di gadget alternativi
RIVAROLO - Chiara Appendino incontra i sindaci dell'alto Canavese
RIVAROLO - Chiara Appendino incontra i sindaci dell
Incontro a palazzo Lomellini in vista della predisposizione del bilancio di previsione 2017 della Città Metropolitana di Torino
IVREA - Al centro per l'impiego la visita del sottosegretario Bobba
IVREA - Al centro per l
Jobs Act e Garanzia Giovani: un approfondimento sugli effetti concreti di queste politiche sul territorio del Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore