BOSCONERO - Paura dopo la rapina: «Ci serve l'esercito»

| Il capogruppo di minoranza Giancarlo Giovannini chiede più sicurezza e deterrenti efficaci contro i criminali

+ Miei preferiti
BOSCONERO - Paura dopo la rapina: «Ci serve lesercito»
Diventa oggetto del dibattito politico la drammatica rapina in villa della scorsa notte a Bosconero. Giancarlo Giovannini, esponente del gruppo di minoranza, chiede a gran voce l'intervento dell'esercito per garantire più sicurezza al paese. «Mi duole dover sottolineare che il problema sicurezza lo abbiamo segnalato in tutte le sedi opportune da diverso tempo - spiega il capogruppo - quello che è successo la scorsa notte è frutto del buonismo ipocrita che, da troppo tempo, è la parola d'ordine dello Stato». 
 
Giovannini ammette che non è un problema solo di Bosconero. «Il Comune ha poche possibilità di manovra - dice - il mio è un appello agli enti superiori, dalla Regione in su. Qui serve l'esercito nelle strade come deterrente ad episodi di questo tipo. E' inutile girarci attorno. Perchè nelle grandi città questo metodo viene usato e in provincia non ci pensa mai nessuno?». Tanto più che è proprio nei piccoli centri della provincia, Canavese compreso, dove poi avvengono fatti più o meno gravi.
 
«Non avrei mai voluto avere ragione - prosegue Giovannini - ma è chiaro che ci sono troppi stranieri. Ormai la situazione è difficile da governare. Il governo deve intervenire. E' finito il tempo del buonismo all'italiana». Oltre alle pattuglie dell'esercito (che andrebbero ad affiancarsi ai controlli già operati sul territorio dall'Arma dei carabinieri) Giovannini sostiene la videosorveglianza. «Un altro ottimo deterrente per evitare furti e rapine».
Politica
CUORGNE' - Il Comune brinda al successo dell'Aperibook in biblioteca
CUORGNE
«Sono molto soddisfatto della partecipazione di pubblico a tutte le presentazioni di libri che si sono succedute», il commento dell'assessore Lino Giacoma Rosa
CUORGNE' - Lavori in corso per la sicurezza nelle scuole cittadine
CUORGNE
Al rientro dalle vacanze estive gli alunni troveranno i lavori conclusi e i nuovi impianti in funzione. Investimento di 61 mila euro
TORINO E CANAVESE - Sciopero Gtt contro i 260 licenziamenti e il «silenzio del Comune di Torino»
TORINO E CANAVESE - Sciopero Gtt contro i 260 licenziamenti e il «silenzio del Comune di Torino»
Il servizio sarà garantito, sulle autolinee extraurbane e il Servizio Ferroviario (Sfm1 – Canavesana e SfmA – To–aeroporto–Ceres), solo da inizio servizio alle ore 8 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30. Disagi per chi usa i mezzi pubblici
CASTELLAMONTE - Profughi al lavoro (gratis) insieme ai cantonieri
CASTELLAMONTE - Profughi al lavoro (gratis) insieme ai cantonieri
«I migranti - specificano dal Comune - supporteranno, a titolo gratuito, l'attività comunale per quanto riguarda la pulizia»
CUORGNE' - Più educazione civica nelle scuole della città
CUORGNE
Il Comune di Cuorgnè aderisce alla raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare promossa dal Comune di Firenze e sostenuta dall'Anci Nazionale
RIVAROLO - «Le battaglie di Rivarolo Sostenibile per una Città che doveva rinascere... e non è rinata»
RIVAROLO - «Le battaglie di Rivarolo Sostenibile per una Città che doveva rinascere... e non è rinata»
Venerdì 20 luglio alle 21 nella la sala congressi dell’Hotel Rivarolo di corso Indipendenza, il Gruppo consiliare «Rivarolo Sostenibile» ha organizzato un incontro pubblico con la cittadinanza
IVREA - Primo consiglio con giuramento per il neo sindaco Sertoli
IVREA - Primo consiglio con giuramento per il neo sindaco Sertoli
Eletto anche il presidente del consiglio comunale che sarà Diego Borla, il più votato della lista Forza Ivrea. Il voto favorevole è arrivato anche da Francesco Comotto e Massimo Fresc della minoranza
VOLPIANO - Fallimento di Comital e Lamalù: a settembre la vendita
VOLPIANO - Fallimento di Comital e Lamalù: a settembre la vendita
«I curatori e la Regione – dice l'assessora Pentenero – sono impegnati per accelerare il più possibile i tempi della procedura»
MAPPANO - Per il Tar del Piemonte legittima la chiusura del Cim
MAPPANO - Per il Tar del Piemonte legittima la chiusura del Cim
Sulla chiusura del Cim, che ha gestito i servizi nella frazione per decenni, si era infiammato il dibattito politico
IVREA - 700 cartoline dal Canavese per chiedere il disarmo nucleare
IVREA - 700 cartoline dal Canavese per chiedere il disarmo nucleare
«Non essendo stati ricevuti dal Conte gli organizzatori hanno fatto una consegna simbolica davanti alla sede del Governo»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore