CANAVESANI IN MEETING - Il Presidente ed i volontari

| È stata una giornata importante, segnata dall'incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

+ Miei preferiti
CANAVESANI IN MEETING - Il Presidente ed i volontari
Si è conclusa la prima giornata del Meeting. È stata una giornata importante, segnata dall'incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nei 36 anni passati, il Meeting ha visto diversi presidenti (Cossiga nel 1991 e Napolitano nel 2011). Ogni volta però questo evento assume un significato particolare. Così è stato anche quest'anno. Il Presidente è stato invitato a parlare di un tema in questo periodo molto dibattuto: i fondamenti della nazione italiana. Ricorre proprio quest'anno il settantesimo anniversario della nostra Repubblica ed il Meeting ha voluto dedicare a questo evento una delle sue mostre principali. Il Presidente Mattarella, dopo il saluto del presidente di Comunione e Liberazione don Julian Carron, ha affrontato molti punti salienti. 
 
Si è innanzitutto rivolto ai giovani presenti al Meeting e li ha paragonati alla Repubblica. Ha fatto notare che per crescere occorre superare prove impegnative, misurarsi quotidianamente con le sfide che la realtà propone. L'attitudine dei giovani a diventare protagonisti costituisce la linfa vitale di ogni nazione. Il Presidente ha indicato il rischio per la gioventù di vivere questo periodo come l'epoca dell'io. Certamente l'io è identità ma deve essere anche dignità e libertà. L'io non è autosufficiente: ha bisogno di un tu, di un noi. Il noi, come abbiamo imparato in questi 70 anni di Repubblica, è storia e democrazia. Andare oltre l'io vuol dire realizzarsi anche come singoli. L'egoismo non genera riscatto civile mentre il confronto delle idee genera unità. Mattarella ha richiamato quindi alla necessità di un'unità nazionale e alla coesione europea. Una integrazione politica nazionale nell'ambito della Comunità Europea è il destino migliore per noi ed i nostri giovani. L'intervento è terminato richiamando tutti a costruire nella libertà e nella responsabilità un futuro migliore.
 
Il Presidente, visitando i vari stand fieristici era circondato da diversi ragazzi addetti alla vigilanza del Meeting, parte dei tanti volontari che permettono al Meeting di crescere e di esistere. Sembra infatti impossibile che, in questo periodo dove thhutto sembra dovuto, ci siano persone che pagano di tasca propria per lavorare, chi - come detto prima - alla sorveglianza, chi a cucinare o a servire i tavoli dei vari punti di ristoro, o chi è addetto alle pulizie o a fare da traduttore ai vari ospiti internazionali che partecipano agli incontri.
 
Lorenzo, di Rivarolo Canavese, universitario a Torino è uno degli oltre tremila volontari (molti arrivati anche da altri paesi europei) e presta la sua opera ai cancelli della fiera con altri amici dell'ateneo torinese. Spiega così la sua decisione di lavorare per il Meeting. «Sono stato al Meeting tantissime volte. L'anno scorso, iniziando l'università, sentivo il bisogno di approfondire l'amicizia che stava nascendo con alcuni amici che stavano vivendo anche loro come me l'esperienza universitaria. Quando uno di loro mi ha proposto di andare a fare il volontario al Meeting ho subito accettato. Quest'anno la scelta è stata mia: fare il volontario al Meeting è come costruire una cattedrale. Chi costruisce il muro portante e chi porta l'acqua agli scalpellini: ognuno ha il suo compito e tutto concorre ad un'opera più grande che nessuno da solo sarebbe in grado di compiere». Il Meeting è un' opera, un lavoro che agisce in primis sul cuore delle persone che vi partecipano. (Paolo Ricco)
Galleria fotografica
CANAVESANI IN MEETING - Il Presidente ed i volontari - immagine 1
CANAVESANI IN MEETING - Il Presidente ed i volontari - immagine 2
CANAVESANI IN MEETING - Il Presidente ed i volontari - immagine 3
Politica
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
Nel 1929 il regime fascista impose a Ozegna, così come ad altri Comuni della zona, di diventare una frazione di Agliè
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
I recenti disservizi e le prospettive della linea Sfm1 sono stati oggetto della riunione convocata dall’assessore ai Trasporti alla quale hanno partecipato i Comuni interessati, GTT e Agenzia della mobilità
CANAVESE - La Lega Nord ha eletto i suoi nuovi segretari di zona
CANAVESE - La Lega Nord ha eletto i suoi nuovi segretari di zona
La Lega Nord Canavese ha organizzato un congresso unico per l’elezione dei nuovi segretari delle sezioni di Ivrea e Castellamonte
RIVAROLO-IVREA - Gli striscioni di CasaPound contro il Lidl - FOTO
RIVAROLO-IVREA - Gli striscioni di CasaPound contro il Lidl - FOTO
Il movimento si schiera al fianco dei dipendenti licenziati per aver rinchiuso due rom sorpresi nel negozio di Follonica
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore