CANAVESE A BUROCRAZIA ZERO - Arriva il primo «si» anche da Roma

| «E’ un passo decisivo verso il rilancio del Canavese» dicono i promotori dell'iniziativa: Fabrizio Gea di Confindustria, Francesca Bonomo del Pd e il sindaco Beppe Pezzetto

+ Miei preferiti
CANAVESE A BUROCRAZIA ZERO - Arriva il primo «si» anche da Roma
L’onorevole Pd Francesca Bonomo, Fabrizio Gea, Presidente di Confindustria Canavese e il sindaco di Cuorgnè, Giuseppe Pezzetto, esprimono grande soddisfazione per l’approvazione in Conferenza Unificata Stato-Regioni ed Autonomie Locali della “Proposta di convenzione finalizzata all’attivazione di percorsi sperimentali di semplificazione amministrativa per gli impianti produttivi e le attività delle imprese sul territorio piemontese”. In altre parole, un primo passo per fare del Canavese un'area a «burocrazia zero», dove sarà più facile investire e avviare un'azienda. «E’ un passo decisivo verso il rilancio del Canavese attraverso la sperimentazione della zona a burocrazia zero, un’iniziativa frutto di un percorso di grande collaborazione tra le istituzioni territoriali e nazionali e le associazioni datoriali piemontesi» conferma Francesca Bonomo. «Un ottimo esempio di gioco di squadra per il territorio». 
 
Come ricorda il Presidente di Confindustria Canavese Fabrizio Gea, «Quest’area è stata per anni la locomotiva economica del Piemonte che ha recentemente vissuto una profonda trasformazione passando dalla presenza di grandi aziende a quella di tantissime piccole-medie imprese impegnate in settori tra loro molto diversificati. Oggi, grazie a questa convenzione, viene data l’opportunità alle aziende di dialogare in modo nuovo con l’amministrazione pubblica nell’interesse generale di sviluppare nuova impresa e quindi nuovo lavoro».
 
Da qui la proposta elaborata più di tre anni fa dal sindaco Pezzetto insieme a Confindustria Canavese per avviare iniziative di semplificazione volte a ridurre i costi e i tempi di insediamento delle imprese, a promuovere e ad accelerare lo sviluppo economico del territorio. La proposta è stata subito condivisa dai sindaci dei Comuni del territorio: «Un lavoro di approfondimento nel quale sono stati coinvolti amministratori locali e rappresentanti politici, la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino, le associazioni datoriali e sindacali, con un’ottima regia Regionale che, nel corso di due legislature diverse, ha saputo coordinare gli attori coinvolti» afferma il sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto.
 
Una collaborazione che è andata oltre gli steccati della politica. «Dall’allora Presidente Roberto Cota, con la collaborazione degli Assessori competenti Claudia Porchietto e Gilberto Pichetto Fratin e dei consiglieri Pentenero, Novero e Tentoni, abbiamo avuto la piena disponibilità a sostenere l’iniziativa e la volontà di collaborazione con il Governo ed i Ministeri competenti - dice la Bonomo - per poter destinare risorse governative da abbinare a quelle regionali, allo scopo di aumentare la potenzialità delle misure. A livello nazionale ho voluto proseguire l’ottimo lavoro iniziato nella scorsa legislatura dagli onorevoli Cambursano, Fluttero e Togni, con l’interrogazione che portò all’attenzione dei ministeri competenti le iniziative di rilancio del Canavese». 
 
Il vaglio dato oggi dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni ed Autonomie Locali dà un’ulteriore garanzia di condivisione e di rispetto della normativa vigente. L’ultimo passaggio previsto è quello della firma da parte dei Ministeri coinvolti: poi, finalmente, saranno avviati i percorsi sperimentali di informatizzazione e semplificazione di tutti i procedimenti burocratici con il coordinamento dei Suap. «Finalmente un’opportunità che dà speranza ad un’area di forte tradizione imprenditoriale che ha sempre dimostrato una grande capacità di rinnovarsi e reinventarsi. Sono convinta che non appena la fase sperimentale avviata in Canavese darà i primi frutti, lo strumento della Zona a Burocrazia Zero sarà ampliata in tutto il territorio Piemontese» conclude Francesca Bonomo.
Politica
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
Nel 1929 il regime fascista impose a Ozegna, così come ad altri Comuni della zona, di diventare una frazione di Agliè
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
I recenti disservizi e le prospettive della linea Sfm1 sono stati oggetto della riunione convocata dall’assessore ai Trasporti alla quale hanno partecipato i Comuni interessati, GTT e Agenzia della mobilità
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore