CANAVESE - Aziende in crisi: la Regione dichiara lo stato di calamità occupazionale e salariale per il Piemonte

| «Presentato al premier Conte un progetto molto chiaro l'area di sviluppo complessa che va da Torino a Ivrea, Susa e Pinerolo e che riguarda il Competence center, l'Olivetti, il Parco della Salute, le opere di compensazione della Tav»

+ Miei preferiti
CANAVESE - Aziende in crisi: la Regione dichiara lo stato di calamità occupazionale e salariale per il Piemonte
Con un ordine del giorno approvato al termine della seduta del 7 gennaio, il Consiglio regionale ha riconosciuto che il Piemonte si trova in una situazione di emergenza occupazionale e salariale e chiede pertanto una serie di iniziative concrete che hanno bisogno del sostegno dello Stato, come il rifinanziamento in deroga della cassa integrazione e 150 milioni di euro per le aree colpite dalle crisi industriali, come era stato annunciato dal premier Giuseppe Conte in una sua visita in Piemonte.
 
La riunione era stata aperta dal presidente Alberto Cirio ricordando che “abbiamo deciso di convocare un Consiglio regionale speciale dedicato alle crisi industriali e al lavoro perché 5.000 posti a rischio ci fanno parlare di calamità occupazionale. E’ un tema dal quale non possiamo sottrarci, ma affrontare invece in tutta la sua gravità e drammaticità ed avere le idee ben chiare della situazione che affronteremo nel 2020”.
 
Secondo Cirio, il Governo deve fare la sua parte: “E’ stato presentato al premier Conte un progetto molto chiaro l’area di sviluppo complessa che va da Torino a Ivrea, Susa e Pinerolo e che riguarda il Competence center, l’Olivetti, il Parco della Salute, le opere di compensazione della Torino-Lione. Oggi sono disponibili solo i 30 milioni stanziati dalla Regione Piemonte. Ho chiesto a Conte una comunicazione ufficiale di quanto lo Stato può stanziare dei 150 milioni previsti all’inizio per Torino e poi estesi a tutta Italia. Vorremmo sapere quale quota ci sarà destinata, in quanto da essa dipende anche la nostra programmazione europea. Altrimenti si rischia di non partire in modo concreto”.
 
L’assessore al Lavoro, Elena Chiorino, ha poi svolto una lunga relazione sulla situazione occupazionale del Piemonte, dalla quale si evince che il quadro Istat del trimestre luglio-settembre 2019 appare decisamente critico in Piemonte, con un calo degli occupati di 17.000 unità, concentrati nell'industria manifatturiera (-25.000), che dopo un brillante inizio d'anno già nel secondo trimestre risultava in flessione, mentre resta sostanzialmente stagnante la situazione nei servizi (+2.000 unità) e solo l'agricoltura mostra una dinamica positiva apprezzabile (+4.000 dipendenti). La diminuzione interessa esclusivamente il lavoro alle dipendenze (-34.000 occupati), mentre cresce di 16.000 unità la componente autonoma, trainata dai servizi non commerciali.
 
Sono circa 50 le imprese che fruiscono della cassa integrazione straordinaria per crisi aziendale, riorganizzazione e cessazione di attività, per un complesso di circa 2500 addetti, prevalentemente nei settori metalmeccanico e dell’editoria, e si evidenziano ben 20 imprese in cassa integrazione per cessazione di attività (800 le persone interessate). A queste si affiancano 75 imprese che attuano la cigs per contratti di solidarietà, tra cui la più nota è FCA con circa 4.000 dipendenti. Si prevede nel 2020 un ulteriore aggravamento della situazione, come dimostrano i recenti focolai di crisi emersi a fine 2019 come Martor di Brandizzo, Mahle, ex Ilva (quest’ultima coinvolge 800 addetti, ai quali vanno sommati quelli dell’indotto, che riguarda migliaia di imprese, di cui 3.000 soltanto per quanto riguarda l’artigianato).
Politica
IVREA - Non passa la mozione dei ragazzi di Greta sull'ambiente: «Aggirati dai loro giochi politici»
IVREA - Non passa la mozione dei ragazzi di Greta sull
Lettera dei ragazzi di «Fridays For Future Ivrea» dopo il Consiglio comunale di ieri sera. Alla fine è stata formalmente bocciata la dichiarazione di emergenza climatica e ambientale accompagnata da una petizione con 1200 firme
LAVORO - Crisi Olisistem: l'azienda apre al dialogo con i sindacati
LAVORO - Crisi Olisistem: l
Ieri è giunta alla Fim-Cisl ed alla Rsu una comunicazione da parte della Innovaway, subentrata da oggi su ramo aziendale
IVREA - Il sindaco Sertoli su Manital: «Adesso sono meno ottimista»
IVREA - Il sindaco Sertoli su Manital: «Adesso sono meno ottimista»
Gli operai della Mgc, che attendono ancora gli stipendi di agosto e settembre, sono intervenuti in apertura del Consiglio comunale
CHIVASSO - Alta velocità: la Regione punta alla fermata sulla linea
CHIVASSO - Alta velocità: la Regione punta alla fermata sulla linea
L'assessore Gabusi ha ricordato la necessità incrementare gli intercity e di prevedere fermate a Chivasso e Novara dei treni veloci
GIORNATA DELLA MEMORIA - Sigillo della Regione per Liliana Segre: soddisfatto il canavesano Andrea Cane
GIORNATA DELLA MEMORIA - Sigillo della Regione per Liliana Segre: soddisfatto il canavesano Andrea Cane
A questo voto unanime si è unita la proposta dell'assessore alle Politiche giovanili, Fabrizio Ricca, di istituire gli «ambasciatori di verità», testimoni dell'Olocausto
VOLPIANO - Comune: impegno condiviso per le scelte «plastic free»
VOLPIANO - Comune: impegno condiviso per le scelte «plastic free»
L'obiettivo è quello di eliminare le bottigliette di plastica dagli uffici comunali, distribuire al personale dell'ente borracce
GIORNATA DELLA MEMORIA - I ragazzi di Castellamonte ospiti a Cracovia
GIORNATA DELLA MEMORIA - I ragazzi di Castellamonte ospiti a Cracovia
Raffica di appuntamenti per «La Memoria Viva» in occasione della Giornata della Memoria
COLLERETTO GIACOSA - Presentata l'iniziativa «Scienze & Salute»
COLLERETTO GIACOSA - Presentata l
Un ciclo di conferenze di divulgazione scientifica che si terranno a partire dal 28 gennaio
OZEGNA - Scongiurato l'accorpamento dei consorzi rifiuti
OZEGNA - Scongiurato l
L'assessore regionale Matteo Marnati ha illustrato le modifiche alla legge 1-2018: niente unico bacino di Torino e provincia
QUINCINETTO - Frana sulla A5: Confindustria chiede di fare presto
QUINCINETTO - Frana sulla A5: Confindustria chiede di fare presto
Sopralluogo in regione Chiappetti da parte delle imprese di Piemonte e Valle d'Aosta e dell'assessore regionale valdostano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore