CANAVESE - Banda ultralarga: il territorio è in grave ritardo

| Incontro a Colleretto Giacosa per capire lo stato dell'arte del territorio Canavesano e come recuperare il digital divide

+ Miei preferiti
CANAVESE - Banda ultralarga: il territorio è in grave ritardo
Un workshop per capire lo stato dell'arte del territorio Canavesano e Piemontese e come recuperare il digital divide per centrare gli obiettivi del 2020. Confindustria Canavese, Confindustria Piemonte, Anci Piemonte, Uncem e l'Agenzia per lo Sviluppo del Canavese, hanno organizzato a Colleretto Giacosa il convegno "La banda ultralarga e l'Agenda Digitale della Regione Piemonte. Impatto e prospettive per il territorio e il sistema produttivo". E insieme, imprese ed Enti locali, hanno lanciato l'appello alle istituzioni, Stato, Regione, Città Metropolitana, tutte le Province: "Fate presto. Sulla banda ultralarga non abbiamo più tempo da perdere. La burocrazia non rallenti lo sviluppo dei territori e la lotta con il digital divide".
 
In coerenza con gli obiettivi dettati dall'Agenda digitale europea, da conseguire entro il 2020, l'85% della popolazione italiana dovrà essere raggiunta da una copertura di almeno 100Mbps mentre una copertura di almeno 30 Mbps dovrà essere garantita alla totalità della popolazione. Ma dal sito Infratel emerge che ad oggi ancora il 54% della popolazione piemontese non dispone di una connettività minima di 30 mbps.

"Un'infrastruttura di connettività veloce - spiega Fabrizio Gea di Confindustria Digitale - è uno dei principali driver per la competitività delle nostre imprese e per lo sviluppo economico e sociale dei nostri territori. Dalla digitalizzazione dei processi e dei servizi per l'Industria 4.0, ai rapporti tra i cittadini e la pubblica amministrazione, all'infotainment la necessità di internet veloce è irrinunciabile come lo sono strade, autostrade, ferrovie e come lo è l'energia elettrica. Nel convegno di ieri abbiamo sottolineato l'importanza di questa infrastruttura per lo sviluppo del nostro territorio, abbiamo fatto il punto sullo stato di avanzamento dei lavori per le nostre imprese e per i nostri Comuni, abbiamo condiviso la necessità di mantenere un osservatorio costante su questo tema".

"Troppo ritardo, troppo - afferma Marco Bussone, Presidente Uncem - Enti che dovrebbero dare le autorizzazioni agli scavi e alla posa dell'infrastruttura invece perdono tempo non dandole. È pazzesco. Burocrazia eccessiva e criticità causate da chi forse non ha capito che i 285 milioni di euro che vengono investiti con la Banda ultralarga nelle aree bianche del Piemonte, interne e montane, sono decisivi per accorciare disuguaglianze e limitare sperequazioni. Serve un'accelerazione. I cantieri devono essere sbloccati e la Regione deve essere forte, imporre tempi ridotti, sbloccare la situazione. Altrimenti passeremo come Uncem alla mobilitazione".

«La diffusione capillare della banda ultralarga – ha spiegato nel suo saluto introduttivo la Presidente di Confindustria Canavese, Patrizia Paglia - è un fattore determinante per la competitività delle nostre imprese. L’automatizzazione dei processi, la digitalizzazione delle informazioni, la connettività veloce e sicura, sono oggi condizioni essenziali per rispondere ai bisogni economici ma anche sociali e amministrativi di un territorio come quello piemontese, da sempre identificato come importante distretto industriale manifatturiero a livello italiano e internazionale. Occorre quindi che le infrastrutture immateriali siano tra i primi posti dell’agenda di sviluppo del Piemonte e serve un piano di lavoro pratico, strategico e di prospettiva, che sia la sintesi delle esigenze di tutti, e che generi un valore tangibile ed esportabile».

Politica
MONTANARO - Stanziati i fondi per la nuova sede dei vigili del fuoco
MONTANARO - Stanziati i fondi per la nuova sede dei vigili del fuoco
L'operazione permetterà di ampliare anche la sede della Croce Rossa che attualmente si trova proprio a fianco dei pompieri
IVREA - Museo civico Garda: aggiornati gli orari di apertura
IVREA - Museo civico Garda: aggiornati gli orari di apertura
La Mostra «Piccoli tasti, grandi firme. L'epoca d'oro del giornalismo italiano (1950-1990)» rimarrà aperta sino al 31 dicembre
CHIVASSO - L'assessore Claudio Moretti si è dimesso dall'incarico
CHIVASSO - L
Nelle prossime settimane il sindaco Castello si occuperà di individuare una nuova figura a cui affidare l'incarico assessorile
RIVAROLO - Il sindaco ricorda il partigiano Serafino a Sestriere
RIVAROLO - Il sindaco ricorda il partigiano Serafino a Sestriere
Il suo nome divenne leggendario in Val Chisone e, alla sua memoria, venne dedicata la divisione autonoma partigiana
QUINCINETTO - Frana: accolti i suggerimenti dei sindaci della zona
QUINCINETTO - Frana: accolti i suggerimenti dei sindaci della zona
Il piano speditivo per gestire il traffico in caso di chiusura dell'autostrada A5 Torino-Aosta è destinato a cambiare
CERESOLE REALE - Accessi limitati alle auto? Uncem chiede regole per salvaguardare pedoni, ciclisti e ambiente
CERESOLE REALE - Accessi limitati alle auto? Uncem chiede regole per salvaguardare pedoni, ciclisti e ambiente
Da anni si parla di regolamentare le auto in quota anche in Canavese, in particolare sulla strada che da Ceresole sale fino al colle del Nivolet. Anche quest'anno la discussione è tornata d'attualità dopo il passaggio del Giro d'Italia
ISTRUZIONE - Lo scuolabus resta gratuito: esultano sindaci e amministrazioni locali
ISTRUZIONE - Lo scuolabus resta gratuito: esultano sindaci e amministrazioni locali
Buone notizie per le famiglie interessate dal servizio scuolabus. I Comuni, se il bilancio lo consentirà, potranno continuare a integrare le spese
CANAVESE - Raffica di contributi alle scuole dell'infanzia paritarie
CANAVESE - Raffica di contributi alle scuole dell
Lo stanziamento per l'anno scolastico 2018-2019 supera quello che era stato erogato per l'annata precedente dalla Regione
VALPERGA - Consiglio comunale: tutti assenti, in aula solo il sindaco
VALPERGA - Consiglio comunale: tutti assenti, in aula solo il sindaco
Ci vorrà un terzo consiglio comunale per far passare la contestata variante al piano regolatore già oggetto di scontri e polemiche
RIVAROLO CANAVESE - Cittadinanza onoraria per il vescovo emerito di Ivrea, monsignor Luigi Bettazzi
RIVAROLO CANAVESE - Cittadinanza onoraria per il vescovo emerito di Ivrea, monsignor Luigi Bettazzi
L'evento per il conferimento della cittadinanza onoraria si svolgerà in Sala Consiliare domenica 29 settembre, in occasione della Festa di San Michele Arcangelo. Lo ha deciso la giunta comunale del sindaco Alberto Rostagno
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore