CANAVESE - Chiudono gli uffici postali: mezza retromarcia delle Poste

| L'azienda si impegna a limitare la chiusura di sportelli a 200 in Italia, contro i 500 previsti inizialmente

+ Miei preferiti
CANAVESE - Chiudono gli uffici postali: mezza retromarcia delle Poste
Poste fa retromarcia e accoglie diverse proposte sorte sia in Parlamento che in seno agli Enti Locali. Lo ha confermato nelle scorse ore il Sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli che, in una lettera ai Governatori delle Regioni, ha ribadito la necessità di riaprire tutti i tavoli locali di concertazione per dare nuovo slancio e più servizi alla rete dei 13mila sportelli di Poste, "un valore e non un onere", conferma. Poste, negli ultimi tre anni ha chiuso 75 sportelli solo in Piemonte dove vi è comunque stata una buona concertazione con Regione, Anci, Uncem, che è stata più problematica in altre aree del Paese con maggiori chiusure e tagli di servizi. 
 
"Poste, nel nuovo contratto di servizio - spiega l'on. Enrico Borghi, Presidente Uncem e Presidente dell'intergruppo parlamentare per lo Sviluppo della Montagna - si impegna a limitare la chiusura di sportelli a 200 in Italia, contro i 500 previsti inizialmente. L'ad Caio ha confermato la volontà di potenziare la rete di uffici con nuovi servizi, in particolare relativi all'Agenda digitale e all'e-commerce". Fondamentale per le Poste 2.0 il legame con i Comuni e la Pubblica amministrazione. Servizi di riscossione e tesoreria sono due risposte importanti alle necessità degli Enti. "Evidentemente la pressione del Parlamento, alla quale si è' unito il Governo, inizia a dare i suoi frutti - prosegue Borghi -. L'azienda ha un preciso accordo con lo Stato e gode di una cifra importante per garantire il servizi postale universale. È dunque indispensabile il dialogo, reciproco. Il Ministro Costa e il sottosegretario Giacomelli stanno facendo un buon lavoro e sono certo che ora potremo aprire diversi tavoli di concertazione regionale, più uno nazionale per mettere una cornice univoca alle iniziative regionali".
 
Resta aperta la partita della distribuzione postale, ormai a giorni alterni i 2.000 Comuni italiani, che diventeranno oltre 5.000 entro il 2017. "I volumi di lettere e giornali in continua riduzione non agevolano una trattativa che comunque continua con determinazione - evidenzia Enrico Borghi - La perdita del gruppo per la distribuzione è molto forte, mezzo miliardo di euro nel 2014. Ma qui deve entrare in gioco la politica, il nostro ruolo in Parlamento, l'impegno delle associazioni degli Enti locali. Servono modelli organizzativi diversi supportati da innovazione tecnologica e soprattutto dalle comunità locali, dalle associazioni presenti sul territorio, dalle Amministrazioni dei piccoli Comuni. Possiamo trovare insieme a Poste modelli più efficaci e meno dispendiosi per lo Stato e l'azienda. Concertazione al primo posto. Consapevoli che quei 13mila uffici postali possono dare nuove risposte al rischio di desertificazione commerciale e all'abbandono".
Politica
VOLPIANO - Sulla navetta gratis nei giorni di mercato 600 passeggeri
VOLPIANO - Sulla navetta gratis nei giorni di mercato 600 passeggeri
In corso l'analisi dei dati per ottimizzare il servizio. «Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti» dicono dal Comune
CANAVESE - In molti Comuni ancora non «prende» il telefono cellulare
CANAVESE - In molti Comuni ancora non «prende» il telefono cellulare
«Tim e Vodafone ci hanno chiesto di segnalare aree precise non coperte. Hanno dato disponibilità a coprirle» dicono dall'Uncem
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
La struttura viene data in concessione anche con il campo sportivo e l'area camper che si trovano vicino allo stabile
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L'otto settembre un incontro pubblico a Castellamonte
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L
Quasi 12mila firme online su change.org per chiedere interventi urgenti di messa in sicurezza per il Ponte Preti di Strambinello, il già noto "ponte nuovo" lungo la ex statale Pedemontana 565
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore