CANAVESE - Contro l'ennesima tassa, i sindaci di montagna protestano a Roma

| C'erano anche diversi sindaci della nostra zona all'incontro con il Governo

+ Miei preferiti
CANAVESE - Contro lennesima tassa, i sindaci di montagna protestano a Roma
500 sindaci dei Comuni montani provenienti da tutta Italia, membri del Governo - il ministro Affari regionali Lanzetta e il viceministro agricoltura Olivero - e numerosi parlamentari si sono dati appuntamento stamattina, su iniziativa di Enrico Borghi, presidente Nazionale Uncem e presidente dell'Intergruppo parlamentare per lo Sviluppo della Montagna, per trovare soluzione ai problemi che stanno mettendo a serio rischio i territori montani: imu agricola, aumento iva pellet, riduzione presidi postali nei piccoli Comuni solo per citare i provvedimenti più urgenti. All'incontro erano presenti cinquanta sindaci e amministratori comunali piemontesi, guidati dal presidente Uncem Piemonte Lido Riba. Tra loro anche i sindaci di Rivara, Pratiglione, Levone e Rocca Canavese.
 
«La mobilitazione di oggi – afferma Enrico Borghi (PD) presidente dell'Intergruppo Montagna – rappresenta un’assoluta novità nelle modalità con cui gli amministratori dei territori montani hanno sottoposto a Governo e Parlamento le questioni più urgenti. Per la prima volta dopo molti anni, i sindaci non sono stati costretti a manifestare in piazza ma sono entrati nei palazzi delle istituzioni e si sono confrontati con esse, con l’obiettivo di raggiungere soluzioni condivise che non si scarichino su contribuenti e sulle municipalità». Dai sindaci presenti un grido d'allarme per non sentirsi rappresentati bensì dimenticati e la denuncia di una situazione economica gravissima che si scarica sui cittadini, privati dei servizi essenziali. In particolare numerosi rilievi negativi sono emersi sulla introduzione dell'Imu terreni agricoli montani (ribattezzata "tassa sui rovi") e l'aumento dell'Iva dal 10 al 22 per cento sul pellet. Nessuna risposta nel merito da parte del ministro Lanzetta, che si è impegnata però a farsi carico delle questioni emerse.
 
Il viceministro Olivero ha invece riconosciuto il fatto che la montagna è un elemento strategico che i più, compresi i funzionari ministeriali, non conoscono e non colgono e ha espresso disponibilità a lavorare insieme da qui in avanti e a rivedere la questione imu agricola a partire dalla definizione di montagna, vulnus del provvedimento, nonché a rivedere l'iva sul pellet aprendo a tassazione agevolata per la materia prima derivante da filiere corte e certificate. Inoltre, da parte del ministro la volontà di istituire un tavolo di lavoro condiviso con i sindaci montani e i parlamentari.
 
«Chiederemo incontro a Renzi e Delrio - ha chiuso Borghi - per rappresentare a loro le questioni discusse oggi e da stamane inauguriamo una nuova modalità di lavoro, più concreta e di certo produttiva rispetto alla piazza, con la quale affrontare le questioni dell'emergenza, delle istituzioni e dello sviluppo rurale».
Galleria fotografica
CANAVESE - Contro lennesima tassa, i sindaci di montagna protestano a Roma - immagine 1
CANAVESE - Contro lennesima tassa, i sindaci di montagna protestano a Roma - immagine 2
CANAVESE - Contro lennesima tassa, i sindaci di montagna protestano a Roma - immagine 3
Politica
CUORGNE' - Progetto Italia-Francia: summit in Manifattura
CUORGNE
Toccherà ai capofila ed ai partner italiani presentare lo stato dei lavori in corso, centrati per il versante torinese sul Canavese e le Valli di Lanzo
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un'estate da record
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un
Numeri stimolati dall'inaugurazione della seggiovia Ciavanassa e del rifugio, oltre al centro di educazione ambientale
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
Il progetto, osteggiato in prima battuta dagli ambientalisti, anche a causa dei ritardi e delle beghe giudiziarie, è stato affossato da 15 milioni di euro di debiti. Ora toccherà al curatore fallimentare valutare le richieste dei creditori
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
Militanti di CasaPound e residenti hanno svolto un presidio in strada «per dire basta al degrado e all'escalation di violenza»
CUORGNE' - Torna a vivere l'area verde della Manifattura - FOTO A CONFRONTO
CUORGNE
Da sabato l'area di fronte alla Manifattura, il cosiddetto «arcipelago dello sport», è a disposizione dei cittadini cuorgnatesi
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo. Entro il mese di dicembre saranno circa 700 mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi...
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
Silvia Cossu era la prima non eletta della lista del Movimento 5 Stelle nelle elezioni. Subentra a Carlotta Trevisan
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore