CANAVESE - Disabili senza insegnanti: a scuola solo dal 1 ottobre

| Situazione paradossale in diverse scuole del territorio

+ Miei preferiti
CANAVESE - Disabili senza insegnanti: a scuola solo dal 1 ottobre
Lunedi i ragazzi disabili di alcune scuole del Canavese, hanno potuto finalmente riprendere le lezioni. Lo fanno con una settimana di ritardo rispetto ai loro compagni non disabili perché anche quest'anno ritardi, mancanza di insegnanti di sostegno, disguidi e altro si sono messi di traverso al loro diritto di frequentare la scuola, sottoponendoli di fatto ad una vera e propria discriminazione.
 
«L'avvio di questo anno scolastico è complicato per la verità anche da un altro fatto - spiega Daniele Campolmi dell'associazione Buoni Amici Onlus - a maggio i sindaci dei Comuni che fanno riferimento al Ciss 38 hanno delegato il Consorzio stesso ad occuparsi del personale che i Comuni sono chiamati a fornire in supporto agli alunni e studenti disabili. Peccato che, nonostante la scuola abbia riaperto il 14 di settembre, il mandato alla Cooperativa per fornire gli educatori di supporto sembra sia stato dato solo a partire dal primo di ottobre. Un ritardo di oltre due settimane che non trova spiegazione ma che produce molti danni. La mancanza di questo personale infatti limita pesantemente la possibilità e le modalità di accesso degli studenti disabili».
 
Questi educatori negli anni, a causa della continua rotazione di molti insegnanti di sostegno, si sono trovati a essere il vero filo conduttore nel rapporto tra la scuola e gli studenti con le loro famiglie. «Non sappiamo se questo ritardo sia dovuto ad un tentativo di risparmiare qualche Euro oppure ci sia qualche altro astruso motivo, quello che è certo è il disagio e la discriminazione patiti dai ragazzi disabili e dalle loro famiglie. Viene da chiedersi come mai il Consorzio Ciss 38, che dovrebbe avere una particolare sensibiltà su l'argomento, ha invece ritardato l'arrivo di questi educatori? Non dovrebbe invece essere proprio questo l'Ente che tutela i disabili e loro famiglie? Non avrebbe dovuto recepire velocemente questa situazione di disagio, della quale era sicuramente stato messo al corrente e correre ai ripari?».
 
Per l'associazione anche le amministrazioni comunali avrebbero potuto fare di più. «Anche i Sindaci, che sono stati così pronti a delegare questo servizio al Ciss 38 e incassare così un bel risparmio nei loro bilanci, perché non hanno sentito il dovere di intervenire e premere sul consorzio per ripristinare il servizio almeno nei termini degli anni precedenti? Possibile che nessuno abbia sentito di questo problema e si sia sentito in dovere morale e giuridico di tutelare i propri cittadini? Come possono i cittadini sentirsi rappresentati da chi non li tutela su questi bisogni primari? Ancora una volta i cittadini delle categorie più deboli non riescono a trovare una vera rappresentanza dei loro bisogni ma sono costretti a vedere le istituzioni come una controparte contro la quale lottare per far valere i loro diritti, pur se sanciti dalle leggi. Ci auguriamo che chi ha il potere di intervenire in merito faccia il proprio dovere e metta fine a questa assurda situazione».
Politica
CUORGNE' - Genitori a pranzo con i figli nella mensa scolastica
CUORGNE
E' l'iniziativa promossa dal Comune anche per dare modo ai genitori di verificare personalmente la qualità del servizio
RIVAROLO - Nuova manifestazione delle Sentinelle in piedi
RIVAROLO - Nuova manifestazione delle Sentinelle in piedi
Tra i manifestanti anche il sindaco di Favria, Serafino Ferrino, già noto anche per le sue posizioni contro le unioni civili
CUCEGLIO - Duecento imprenditori all'incontro con gli eurodeputati
CUCEGLIO - Duecento imprenditori all
Si è discusso del rapporto tra giovani e impresa, innovazione digitale e fondi europei destinati alle imprese dal Piano Juncker
CASTELLAMONTE - La città si interroga sul fenomeno migranti
CASTELLAMONTE - La città si interroga sul fenomeno migranti
Venerdì 24 marzo ha avuto luogo presso la palestra parrocchiale di Castellamonte una cena povera a favore della Quaresima di Fraternità
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
Ufficiale la lista del Movimento. I nomi restano top-secret. Paolo Recco in pole position per la corsa alla fascia tricolore
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall'Europa
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall
Sono i fondi per lo sviluppo rurale che l’Unione ha messo a disposizione fino al 2020 per i GAL, i Gruppi di azione locale
CUORGNE' - Landini della Fiom con lavoratori e cittadini - FOTO
CUORGNE
Tappa canavesana, ieri, per Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom-Cgil impegnato nella campagna referendaria
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
«Non c'era nessuna intenzione di offendere e infatti nemmeno il sindaco Rostagno si è offeso», assicura Bertot
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
Scontro tra i sindaci all'assemblea dell'altra sera a Cuorgnè. Alcune amministrazioni, Pertusio in testa, pronte ad abbandonare il consorzio. In alcuni Comuni sono previsti aumenti nelle bollette oltre il 30%. Pagheranno i cittadini...
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
"Parchi naturali. Verso la nuova legge nazionale" è il titolo del convegno di sabato promosso da Comune, Ente Parco e Uncem
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore