CANAVESE - Gli esami dai privati per ridurre le liste d'attesa dell'Asl

| E' l'innovativo progetto varato dall'Asl To4 di Ivrea. Niente "dualismo" tra pubblico e privato: meglio lavorare insieme

+ Miei preferiti
CANAVESE - Gli esami dai privati per ridurre le liste dattesa dellAsl
Pubblico e privato (insieme) per ridurre le liste d'attesa eterne di alcuni esami clinici. E' l'innovativo progetto varato dall'Asl To4 di Ivrea. Niente "dualismo", insomma, tra le due anime della sanità. Anzi, meglio collaborare per dare un servizio che funziona. E' l'idea del direttore sanitario Lorenzo Ardissone. «I lunghi tempi d’attesa per alcune prestazioni specialistiche ambulatoriali rappresentano un problema annoso, che è presente in tutte le aziende sanitarie pubbliche del nostro paese. E si tratta di un problema complesso in cui si intrecciano numerose variabili. Da parte mia, sono fermamente convinto che le soluzioni possano essere trovate solo se si guarda «al di là dell’ostacolo», abbandonando i soliti schemi mentali». 
 
La fase valutativa sui tempi d’attesa è continua nel tempo, ma, da una prima analisi, è stato evidenziato che una delle prestazioni su cui era necessario agire era costituita dalle ecografie addominali (ecografia dell’addome superiore, inferiore o totale). «Abbiamo ritenuto che la soluzione da adottare per ridurre i tempi d’attesa per le ecografie addominali potesse essere trovata nella sinergia tra il pubblico e il privato accreditato, evitando pregiudizi e collaborando, nel rispetto reciproco, per far fronte comune nel soddisfare le esigenze dei nostri cittadini. E senza ulteriori costi, né per il cittadino né per il Servizio Sanitario Regionale», prosegue Ardissone.
 
La Direzione aziendale si è, quindi, incontrata con le strutture private accreditate dal Servizio Sanitario Regionale per la prestazione in questione presenti sul territorio dell’ASL. Tutte queste strutture (la “Nuova Lamp” di Settimo Torinese, il “Malpighi Centro Diagnostico” di Chivasso, la “Clinica Eporediese” di Ivrea e “Villa Grazia” di San Carlo Canavese) si sono rese disponibili a collaborare con l’Azienda a vantaggio dei cittadini. «I nominativi degli utenti in lista d’attesa per un’ecografia addominale – dice la dottoressa Caviolo – sono stati suddivisi per area territoriale di residenza, perché intendiamo offrire un’alternativa vicina al luogo di vita dei cittadini». Le stesse strutture private accreditate contatteranno telefonicamente gli utenti dell’area circostante in attesa per l’ecografia addominale presso l’Asl, per offrire di effettuare anticipatamente la prestazione presso di loro. I contatti telefonici inizieranno fin dai prossimi giorni.
 
Effettuare l’ecografia addominale in una struttura privata accreditata piuttosto che all'Asl non comporta ulteriori oneri, né per l’utente né per il Servizio Sanitario Regionale: il cittadino, infatti, è tenuto a pagare solo il ticket oppure, se ne è in possesso, si avvale dell’esenzione ticket; le prestazioni rese dalle strutture private accreditate, poi, sono erogate nell’ambito del budget loro assegnato dalla Regione. In secondo luogo, si tratta di un’opportunità offerta ai cittadini, non di un obbligo: per cui le persone contattate rimangono libere di attendere la prestazione prenotata all'Asl.
Politica
OZEGNA - La prima carta d'identità elettronica al sindaco Sergio Bartoli
OZEGNA - La prima carta d
Per ottenerla è necessario informarsi sulle procedure direttamente in municipio
IVREA - Morti d'amianto in Olivetti: «Una ferita ancora aperta»
IVREA - Morti d
La sensazione, in città, è che quelli di Ivrea siano stati considerati "morti di serie B" rispetto ad altri procedimenti giudiziari
FAVRIA - La giornata dell'ambiente e dell'ecologia
FAVRIA - La giornata dell
Difendere l’ambiente e rispondere alla sfida dei mutamenti climatici non solo è necessario, ma rappresenta anche una straordinaria opportunità per creare lavoro e nuova economia
IVREA - CasaPound raccoglie firme per le elezioni comunali
IVREA - CasaPound raccoglie firme per le elezioni comunali
«Dopo le politiche siamo pronti per dire la nostra anche in questa tornata elettorale per il comune», dice Igor Bosonin
SANITA' - «Negli ospedali del Canavese personale da aumentare»
SANITA
Così Francesca Bonomo, deputata del Partito Democratico, dopo il taglio del nastro del pronto soccorso di Cuorgnè
MAPPANO - Polemiche sul bilancio preventivo per il 2018
MAPPANO - Polemiche sul bilancio preventivo per il 2018
L'opposizione critica: «Mancano investimenti». L'Amministrazione sottolinea invece che il carico fiscale è rimasto invariato
RIVAROLO - Meluzzi da Bertot: così riparte l'Officina delle idee
RIVAROLO - Meluzzi da Bertot: così riparte l
«L'obiettivo è di far ripartire un confronto a Rivarolo sui grandi temi ma anche su questioni legate al territorio»
CUORGNE' - Contro la violenza sui bambini due giorni dedicati a Telefono Azzurro
CUORGNE
Telefono Azzurro da ormai oltre trent’anni opera per la protezione di bambini e adolescenti anche con la linea gratuita 1.96.96
IVREA - Il centrodestra candida a sindaco Stefano Sertoli
IVREA - Il centrodestra candida a sindaco Stefano Sertoli
Soddisfatta la Senatrice Tiraboschi: «Stefano è una persona di cultura che nella sua vita ha saputo dimostrare grandi doti»
CUORGNE' - Approvato il regolamento per diventare volontari
CUORGNE
«Servirà ad aprire in modo corretto ed ordinato alla cittadinanza la possibilità di essere parte attiva delle tante iniziative»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore