CANAVESE - Gli esami dai privati per ridurre le liste d'attesa dell'Asl

| E' l'innovativo progetto varato dall'Asl To4 di Ivrea. Niente "dualismo" tra pubblico e privato: meglio lavorare insieme

+ Miei preferiti
CANAVESE - Gli esami dai privati per ridurre le liste dattesa dellAsl
Pubblico e privato (insieme) per ridurre le liste d'attesa eterne di alcuni esami clinici. E' l'innovativo progetto varato dall'Asl To4 di Ivrea. Niente "dualismo", insomma, tra le due anime della sanità. Anzi, meglio collaborare per dare un servizio che funziona. E' l'idea del direttore sanitario Lorenzo Ardissone. «I lunghi tempi d’attesa per alcune prestazioni specialistiche ambulatoriali rappresentano un problema annoso, che è presente in tutte le aziende sanitarie pubbliche del nostro paese. E si tratta di un problema complesso in cui si intrecciano numerose variabili. Da parte mia, sono fermamente convinto che le soluzioni possano essere trovate solo se si guarda «al di là dell’ostacolo», abbandonando i soliti schemi mentali». 
 
La fase valutativa sui tempi d’attesa è continua nel tempo, ma, da una prima analisi, è stato evidenziato che una delle prestazioni su cui era necessario agire era costituita dalle ecografie addominali (ecografia dell’addome superiore, inferiore o totale). «Abbiamo ritenuto che la soluzione da adottare per ridurre i tempi d’attesa per le ecografie addominali potesse essere trovata nella sinergia tra il pubblico e il privato accreditato, evitando pregiudizi e collaborando, nel rispetto reciproco, per far fronte comune nel soddisfare le esigenze dei nostri cittadini. E senza ulteriori costi, né per il cittadino né per il Servizio Sanitario Regionale», prosegue Ardissone.
 
La Direzione aziendale si è, quindi, incontrata con le strutture private accreditate dal Servizio Sanitario Regionale per la prestazione in questione presenti sul territorio dell’ASL. Tutte queste strutture (la “Nuova Lamp” di Settimo Torinese, il “Malpighi Centro Diagnostico” di Chivasso, la “Clinica Eporediese” di Ivrea e “Villa Grazia” di San Carlo Canavese) si sono rese disponibili a collaborare con l’Azienda a vantaggio dei cittadini. «I nominativi degli utenti in lista d’attesa per un’ecografia addominale – dice la dottoressa Caviolo – sono stati suddivisi per area territoriale di residenza, perché intendiamo offrire un’alternativa vicina al luogo di vita dei cittadini». Le stesse strutture private accreditate contatteranno telefonicamente gli utenti dell’area circostante in attesa per l’ecografia addominale presso l’Asl, per offrire di effettuare anticipatamente la prestazione presso di loro. I contatti telefonici inizieranno fin dai prossimi giorni.
 
Effettuare l’ecografia addominale in una struttura privata accreditata piuttosto che all'Asl non comporta ulteriori oneri, né per l’utente né per il Servizio Sanitario Regionale: il cittadino, infatti, è tenuto a pagare solo il ticket oppure, se ne è in possesso, si avvale dell’esenzione ticket; le prestazioni rese dalle strutture private accreditate, poi, sono erogate nell’ambito del budget loro assegnato dalla Regione. In secondo luogo, si tratta di un’opportunità offerta ai cittadini, non di un obbligo: per cui le persone contattate rimangono libere di attendere la prestazione prenotata all'Asl.
Politica
VALPERGA - Conflitto di interessi: è scontro sindaco-opposizione
VALPERGA - Conflitto di interessi: è scontro sindaco-opposizione
Botta e risposta «a distanza» tra maggioranza e opposizioni a Valperga. Le minoranze hanno disertato l'ultimo consiglio
CASTELLAMONTE - Maddio, Falletti e Tomaino difendono il preside Morgando
CASTELLAMONTE - Maddio, Falletti e Tomaino difendono il preside Morgando
La minoranza di centrodestra difende il preside delle scuole dopo gli attacchi piovuti dall'amministrazione
CHIVASSO - «Massima collaborazione per gestire la discarica»
CHIVASSO - «Massima collaborazione per gestire la discarica»
La Città metropolitana ed il Comune stanno provvedendo a dare corso ad interventi sostitutivi di gestione del percolato
RIVAROLO - Alessandro Chiapetto entra nel consiglio della Città metropolitana
RIVAROLO - Alessandro Chiapetto entra nel consiglio della Città metropolitana
Il consigliere del Movimento 5 Stelle subentra alla collega Anna Merlin
CASELLE - La sindaca Appendino difende l'aeroporto: «No ai tagli»
CASELLE - La sindaca Appendino difende l
La sindaca di Torino ha chiesto di rivedere il piano industriale di Enav, la società che gestisce il traffico aereo in Italia
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale a scuola: Uncem plaude
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale a scuola: Uncem plaude
«Uncem auspica che l'iniziativa possa diffondersi in altri plessi. Molti Comuni hanno già portato avanti percorsi analoghi»
CHIVASSO - Presentato lo studio per l'asse Torino-Milano alta velocità
CHIVASSO - Presentato lo studio per l
Richiesto dalla Regione Piemonte in rappresentanza dei Comuni del chivassese, Balocco, Santhià, Carisio e Novara
SANITA' - Abolito dal primo marzo il ticket sui farmaci
SANITA
La Giunta regionale ha deciso nel corso della riunione del 15 febbraio di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini
CANAVESE - Imprese in montagna: consegnato il dossier al Ministro
CANAVESE - Imprese in montagna: consegnato il dossier al Ministro
Gli Stati Generali della Montagna sono stati convocati per la prima volta il 16 ottobre dello scorso anno dal ministro Stefani
CHIVASSO - Il sindaco: «Non lasciateci soli nel gestire la discarica»
CHIVASSO - Il sindaco: «Non lasciateci soli nel gestire la discarica»
Si è tenuto un incontro in Prefettura, sollecitato dal sindaco Claudio Castello, per fare il punto della situazione sull'impianto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore