CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat

| Lo chiede con forza l'Uncem a nome di tutte le Unioni montane di Comuni della Città metropolitana di Torino

+ Miei preferiti
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
«Smat deve avere un rappresentante della montagna e dei piccoli Comuni nel proprio Consiglio di Amministrazione». Lo afferma l'Uncem a nome di tutte le Unioni montane di Comuni della Città metropolitana di Torino, in vista della ridefinizione degli organi della società. Un impegno necessario e decisivo per riequilibrare il rapporto tra chi produce e stocca la risorsa idrica e chi la consuma. "La montagna è il bacino naturale dell'acqua, che viene stoccata e protetta - afferma Lido Riba, presidente Uncem Piemonte - Nelle aree urbane si concentrano invece il numero maggiore di utilizzatori. Smat è da decenni una società attenta alle realtà alpine e periferiche, ma questa attenzione deve concretizzarsi oggi nel maggiore spazio proprio per gli Enti locali più piccoli, delle aree interne. Per questo esprimiamo l'opportunità, decisiva e improrogabile, di individuare un rappresentante dei territori montani per l'inserimento nel cda".
 
Uncem richiama quanto sancito nel "Collegato ambientale", la legge 221 del 2015, la prima legge italiana sulla green economy che ha introdotto il valore dei servizi ecosistemici e la loro remunerazione. L'acqua, il clima, le foreste, il suolo. "Oltre a questo, le nuove frontiere della green economy, degli investimenti per proteggere e valorizzare la risorsa idrica, i principi dell'economia circolare - prosegue Riba - impongono una presenza stabile nelle utilities dell'energia e dell'ambiente di rappresentanti dei territori, voce delle comunità ed espressione dei luoghi dove si producono i beni. Acqua più forza di gravità vuol dire energia e risorsa potabile. Questo è il nostro oro blu. Ricomporre il divario sociale ed economico tra aree montane e aree urbane passa anche da un riconoscimento politico e istituzionale del decisivo ruolo che i territori montani svolgono. La loro rappresentanza non è un fattore marginale o residuale. Con Smat e gli altri gestori del ciclo idrico Uncem vuole aprire un dialogo serio e concreto, che si basi sulla volontà comune di dare vita, nei territori alpini, alle green communities e alle oil free zones. Queste 'piccole Italie' sono laboratori di innovazione che generano prima di altre aree le risposte alla crisi".
 
La "questione energetica" e la gestione dei beni collettivi - secondo i modelli espressi dal Premio Nobel per l'Economia Elinor Ostrom - impongono un cambio di rotta, anche a società come Smat che hanno fatto grandi utili non sempre a vantaggio dei territori e con il loro giusto coinvolgimento. Il punto non è solo se l'acqua sia un bene pubblico, ma come chi la gestisce si relaziona con i territori dove si organizzano gli impieghi produttivi del bene stesso. "Cambiamo il paradigma - propone il presidente Uncem - Al rischio di colonizzazione proponiamo un patto nuovo e anticiclico, nel quale energia e beni ambientali sono fattori di accumulazione di ricchezza che non finisce nelle stesse e poche mani, ma viene ridistribuita e reinvestita in azioni di sviluppo locale, per il mantenimento dei servizi alla popolazione, per l'insediamento di nuove imprese nelle aree interne del Piemonte e del Paese. Partiamo da Smat, da Torino e dalla Città metropolitana, senza perdere ulteriore tempo".
Politica
IVREA - Conferenza sulle Foibe e l'Esodo a cura del centro studi Piemontestoria
IVREA - Conferenza sulle Foibe e l
Un incontro per illustrare i fatti e i retroscena dietro al dramma che ha coinvolto i territori e le popolazioni ai confini orientali italiani
SAN MAURIZIO - Un concorso fotografico per raccontare il paese
SAN MAURIZIO - Un concorso fotografico per raccontare il paese
Iscrizioni entro il 28 febbraio, utilizzando i moduli distribuiti nelle classi della scuola Remmert o scaricabili direttamtente dal sito internet del Comune di San Maurizio
LOCANA - «The Growth Factory»: workshop su creazione d'impresa
LOCANA - «The Growth Factory»: workshop su creazione d
L'obiettivo è quello di mettere a sistema opportunità del territorio e gli aspiranti imprenditori, locali e non, in cerca di spazi
MAPPANO - Online lo sportello unico digitale dell'edilizia
MAPPANO - Online lo sportello unico digitale dell
Tramite il Sue, la documentazione che fino a poco tempo fa si doveva presentare in più copie cartacee presso gli uffici pubblici, potrà essere trasmessa in tutta sicurezza da casa o dall'ufficio
CANAVESANA - La Lega: «Abbassare il costo degli abbonamenti»
CANAVESANA - La Lega: «Abbassare il costo degli abbonamenti»
«La prossima Giunta regionale dovrà affrontare il tema dei prezzi e dei rimborsi per chi usa tutti i giorni la ferrovia»
RIVAROLO ELEZIONI - La Lega abbandona Rostagno: correrà da sola alle prossime amministrative
RIVAROLO ELEZIONI - La Lega abbandona Rostagno: correrà da sola alle prossime amministrative
Cesare Pianasso e Paolo Frijia: «L'esperienza amministrativa con la lista Rostagno è terminata. A Rivarolo la Lega correrà con il proprio simbolo». Da una rosa di quattro-cinque possibili nomi uscirà quello del candidato a sindaco
CASTELLAMONTE - Morgando a Mazza: «Invece di polemizzare mantenga le promesse della campagna elettorale»
CASTELLAMONTE - Morgando a Mazza: «Invece di polemizzare mantenga le promesse della campagna elettorale»
«Considerarsi depositari delle "competenze", quando a mala pena si è superata la scuola dell'obbligo, manifestando fastidio quando altri fanno notare delle mancanze e delle necessità, è un gioco pericoloso» attacca il dirigente scolastico
RIVAROLO - Dall'idea all'impresa: mercoledì 20 presentazione del programma Mip
RIVAROLO - Dall
L'intervento del Mip prevede un supporto di carattere consulenziale, interamente gratuito per chi intende avviare una nuova attività imprenditoriale o di lavoro autonomo
CANAVESE - Incentivi per i medici che vanno nei Comuni montani e rurali
CANAVESE - Incentivi per i medici che vanno nei Comuni montani e rurali
Uncem ha apprezzato l'impegno e le proposte dell'Assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta
CASTELLAMONTE - Sindaco e assessore contro il preside Morgando: «Sfrutta le scuole per apparire»
CASTELLAMONTE - Sindaco e assessore contro il preside Morgando: «Sfrutta le scuole per apparire»
Clima avvelenato in città. L'ultimo «affronto» sarebbe stata la denuncia del tentato furto della scorsa settimana alla scuola media Cresto. Circostanza della quale in Comune nulla sapevano: «Neanche l'educazione di avvisare»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore