CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat

| Lo chiede con forza l'Uncem a nome di tutte le Unioni montane di Comuni della Città metropolitana di Torino

+ Miei preferiti
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
«Smat deve avere un rappresentante della montagna e dei piccoli Comuni nel proprio Consiglio di Amministrazione». Lo afferma l'Uncem a nome di tutte le Unioni montane di Comuni della Città metropolitana di Torino, in vista della ridefinizione degli organi della società. Un impegno necessario e decisivo per riequilibrare il rapporto tra chi produce e stocca la risorsa idrica e chi la consuma. "La montagna è il bacino naturale dell'acqua, che viene stoccata e protetta - afferma Lido Riba, presidente Uncem Piemonte - Nelle aree urbane si concentrano invece il numero maggiore di utilizzatori. Smat è da decenni una società attenta alle realtà alpine e periferiche, ma questa attenzione deve concretizzarsi oggi nel maggiore spazio proprio per gli Enti locali più piccoli, delle aree interne. Per questo esprimiamo l'opportunità, decisiva e improrogabile, di individuare un rappresentante dei territori montani per l'inserimento nel cda".
 
Uncem richiama quanto sancito nel "Collegato ambientale", la legge 221 del 2015, la prima legge italiana sulla green economy che ha introdotto il valore dei servizi ecosistemici e la loro remunerazione. L'acqua, il clima, le foreste, il suolo. "Oltre a questo, le nuove frontiere della green economy, degli investimenti per proteggere e valorizzare la risorsa idrica, i principi dell'economia circolare - prosegue Riba - impongono una presenza stabile nelle utilities dell'energia e dell'ambiente di rappresentanti dei territori, voce delle comunità ed espressione dei luoghi dove si producono i beni. Acqua più forza di gravità vuol dire energia e risorsa potabile. Questo è il nostro oro blu. Ricomporre il divario sociale ed economico tra aree montane e aree urbane passa anche da un riconoscimento politico e istituzionale del decisivo ruolo che i territori montani svolgono. La loro rappresentanza non è un fattore marginale o residuale. Con Smat e gli altri gestori del ciclo idrico Uncem vuole aprire un dialogo serio e concreto, che si basi sulla volontà comune di dare vita, nei territori alpini, alle green communities e alle oil free zones. Queste 'piccole Italie' sono laboratori di innovazione che generano prima di altre aree le risposte alla crisi".
 
La "questione energetica" e la gestione dei beni collettivi - secondo i modelli espressi dal Premio Nobel per l'Economia Elinor Ostrom - impongono un cambio di rotta, anche a società come Smat che hanno fatto grandi utili non sempre a vantaggio dei territori e con il loro giusto coinvolgimento. Il punto non è solo se l'acqua sia un bene pubblico, ma come chi la gestisce si relaziona con i territori dove si organizzano gli impieghi produttivi del bene stesso. "Cambiamo il paradigma - propone il presidente Uncem - Al rischio di colonizzazione proponiamo un patto nuovo e anticiclico, nel quale energia e beni ambientali sono fattori di accumulazione di ricchezza che non finisce nelle stesse e poche mani, ma viene ridistribuita e reinvestita in azioni di sviluppo locale, per il mantenimento dei servizi alla popolazione, per l'insediamento di nuove imprese nelle aree interne del Piemonte e del Paese. Partiamo da Smat, da Torino e dalla Città metropolitana, senza perdere ulteriore tempo".
Politica
VOLPIANO - Sulla navetta gratis nei giorni di mercato 600 passeggeri
VOLPIANO - Sulla navetta gratis nei giorni di mercato 600 passeggeri
In corso l'analisi dei dati per ottimizzare il servizio. «Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti» dicono dal Comune
CANAVESE - In molti Comuni ancora non «prende» il telefono cellulare
CANAVESE - In molti Comuni ancora non «prende» il telefono cellulare
«Tim e Vodafone ci hanno chiesto di segnalare aree precise non coperte. Hanno dato disponibilità a coprirle» dicono dall'Uncem
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
La struttura viene data in concessione anche con il campo sportivo e l'area camper che si trovano vicino allo stabile
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L'otto settembre un incontro pubblico a Castellamonte
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L
Quasi 12mila firme online su change.org per chiedere interventi urgenti di messa in sicurezza per il Ponte Preti di Strambinello, il già noto "ponte nuovo" lungo la ex statale Pedemontana 565
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore