CANAVESE - I sindaci dell'Unione della Serra scrivono alla Regione

| Una lettera che è anche una richiesta di revisione del riparto delle risorse per le gestioni associate. I conti non tornano

+ Miei preferiti
CANAVESE - I sindaci dellUnione della Serra scrivono alla Regione
I sindaci di Albiano d'Ivrea, Bollengo, Burolo e Chiaverano, tutti facenti parte dell’Unione della Serra, hanno scritto una lettera al vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna. Una lettera che è anche una richiesta di revisione del riparto delle risorse per le gestioni associate. C'è qualcosa che non torna nei conti che la Regione ha presentato agli enti. «Riteniamo che i criteri seguiti per il riparto siano in forte contrasto e contraddizione con lo spirito che ha portato il legislatore a prevedere l’erogazione di contributi a coloro che intraprendessero un percorso associativo - dicono i sindaci del Canavese - elemento non solo premiale della volontà di avviare tale sperimentazione, ma anche necessario per sostenere i maggiori costi che tale percorso comporta nella fase iniziale di attuazione».
 
«Ci resta un dubbio: le Unioni Montane usufruiscono ancora anche dei fondi specificatamente previsti per la montagna? Se fosse così, non sarebbe meglio fare graduatorie separate tra Unioni da ex Comunità Montane e altre Unioni, assicurando fondi, magari ridotti, a tutte le realtà che hanno scelto, ancor prima che diventasse un obbligo di legge, di avviare un percorso associativo? Lo stato attuale invece, discrimina tra una realtà e l’altra, senza che questo voglia significare “premiare un merito”, che non c’è. Che senso ha rendere premiale il numero dei Comuni componenti un’Unione? E se in una realtà il processo aggregativo trova limiti nei Comuni confinanti, si penalizzano coloro che decidono di aggregarsi? Certo che sull’importo dei fondi erogati il numero dei Comuni deve incidere, ma non nella formazione della graduatoria». 
 
Nel caso dell'Unione della Serra, l’assenza di fondi impedisce l’avvio di progetti importanti alla costruzione ed al rafforzamento della mentalità gestionale associata, a partire dalla armonizzazione dei programmi di gestione degli Uffici Tecnici. «Sottolineiamo inoltre la questione tempi: non si può decidere sui fondi a valere sull’anno 2015 a metà del 2016. Non si può vivere nell’assoluta incertezza delle cose possibili o meno, alla faccia della programmazione che dovrebbe guidare l’azione amministrativa e delle parole spese quando si parla di avvicinare i Cittadini alle Istituzioni».
 
«Si richiede pertanto di rivedere la scelta effettuata o di stanziare le ulteriori risorse necessarie ad assicurare i fondi a tutte le Unioni in graduatoria. Diversamente non escludiamo che per l’Unione della Serra non sia preferibile il passaggio a diverse forme di gestione associata delle funzioni e dei servizi, vedi convenzioni. Si sottolinea infine che l’assenza di una revisione della scelta effettuata determinerà una brusca frenata al processo associativo e soprattutto un deciso calo di credibilità di chi sollecita tale percorso». La Regione risponderà?
Politica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore