CANAVESE - I sindaci dell'Unione della Serra scrivono alla Regione

| Una lettera che è anche una richiesta di revisione del riparto delle risorse per le gestioni associate. I conti non tornano

+ Miei preferiti
CANAVESE - I sindaci dellUnione della Serra scrivono alla Regione
I sindaci di Albiano d'Ivrea, Bollengo, Burolo e Chiaverano, tutti facenti parte dell’Unione della Serra, hanno scritto una lettera al vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna. Una lettera che è anche una richiesta di revisione del riparto delle risorse per le gestioni associate. C'è qualcosa che non torna nei conti che la Regione ha presentato agli enti. «Riteniamo che i criteri seguiti per il riparto siano in forte contrasto e contraddizione con lo spirito che ha portato il legislatore a prevedere l’erogazione di contributi a coloro che intraprendessero un percorso associativo - dicono i sindaci del Canavese - elemento non solo premiale della volontà di avviare tale sperimentazione, ma anche necessario per sostenere i maggiori costi che tale percorso comporta nella fase iniziale di attuazione».
 
«Ci resta un dubbio: le Unioni Montane usufruiscono ancora anche dei fondi specificatamente previsti per la montagna? Se fosse così, non sarebbe meglio fare graduatorie separate tra Unioni da ex Comunità Montane e altre Unioni, assicurando fondi, magari ridotti, a tutte le realtà che hanno scelto, ancor prima che diventasse un obbligo di legge, di avviare un percorso associativo? Lo stato attuale invece, discrimina tra una realtà e l’altra, senza che questo voglia significare “premiare un merito”, che non c’è. Che senso ha rendere premiale il numero dei Comuni componenti un’Unione? E se in una realtà il processo aggregativo trova limiti nei Comuni confinanti, si penalizzano coloro che decidono di aggregarsi? Certo che sull’importo dei fondi erogati il numero dei Comuni deve incidere, ma non nella formazione della graduatoria». 
 
Nel caso dell'Unione della Serra, l’assenza di fondi impedisce l’avvio di progetti importanti alla costruzione ed al rafforzamento della mentalità gestionale associata, a partire dalla armonizzazione dei programmi di gestione degli Uffici Tecnici. «Sottolineiamo inoltre la questione tempi: non si può decidere sui fondi a valere sull’anno 2015 a metà del 2016. Non si può vivere nell’assoluta incertezza delle cose possibili o meno, alla faccia della programmazione che dovrebbe guidare l’azione amministrativa e delle parole spese quando si parla di avvicinare i Cittadini alle Istituzioni».
 
«Si richiede pertanto di rivedere la scelta effettuata o di stanziare le ulteriori risorse necessarie ad assicurare i fondi a tutte le Unioni in graduatoria. Diversamente non escludiamo che per l’Unione della Serra non sia preferibile il passaggio a diverse forme di gestione associata delle funzioni e dei servizi, vedi convenzioni. Si sottolinea infine che l’assenza di una revisione della scelta effettuata determinerà una brusca frenata al processo associativo e soprattutto un deciso calo di credibilità di chi sollecita tale percorso». La Regione risponderà?
Dove è successo
Politica
RIVAROLO - Navone censurato: «Rostagno non ne azzecca una»
RIVAROLO - Navone censurato: «Rostagno non ne azzecca una»
Ecco l'articolo che il consigliere aveva presentato per il giornalino. Il sindaco si è scusato per la mancata pubblicazione
RIVAROLO - Mai dire... consiglio: voto dieci ai tacchi dell'assessore e al cinismo di Raimondo
RIVAROLO - Mai dire... consiglio: voto dieci ai tacchi dell
Consiglio comunale prevacanziero in quel di Rivarolo Canavese. Il presidente del consiglio in versione «Miami Vice». Giallo sul bavaglio di Rostagno a Navone
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
Il gruppo Rebel Firm del Canavese ha preso posizione sul caso della maestra, schierandosi al suo fianco dopo le polemiche
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
Ancora una conferma dei lavori fatti con "leggerezza" dall'Asa. In municipio non sono rimasti nemmeno i progetti di allora
CUORGNE' - Spunta un duce sul muro di una casa - FOTO
CUORGNE
Archeologia del ventennio dal momento che si tratta di un murales sicuramente d'epoca con tanto di scritte
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
«Una persona deve essere giudicata per ciò che fa ogni giorno al lavoro e non per le proprie idee espresse su Facebook»
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
Dal Comune: «Chiediamo ai cittadini di vigilare il più possibile sull'abbandono di rifiuti e di segnalare il fenomeno»
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore