CANAVESE - L'Asl To4 aderisce al progetto «Con meno sale la salute sale»

| Nell’Asl TO4 del Canavese è partito, dalla fine del mese di marzo del 2015, il progetto della Regione Piemonte “Con meno sale la salute sale”

+ Miei preferiti
CANAVESE - LAsl To4 aderisce al progetto «Con meno sale la salute sale»
Quest’anno la Settimana Mondiale per la Riduzione del Consumo del Sale è rivolta a sensibilizzare i consumatori sulla diffusa presenza di sale nascosto e sull'eccessivo consumo di sale fin dall'infanzia, sollecitando a una scelta consapevole di alimenti meno ricchi in sale attraverso la lettura dell'etichetta nutrizionale. Nell’Asl TO4 del Canavese è partito, dalla fine del mese di marzo del 2015, il progetto della Regione Piemonte “Con meno sale la salute sale”. Progetto avviato grazie all’Intesa firmata il 13 marzo 2015 tra l’Assessorato Regionale alla Sanità e l’Associazione Regionale Panificatori del Piemonte, mirata alla produzione di pane a ridotto contenuto di sale.  
 
L’Intesa prevede, da parte dei panificatori, l’impegno a ridurre gradualmente il contenuto di sale in tutto il pane prodotto (meno 5% all’anno per due anni) e a rendere disponibile, almeno un giorno la settimana, una linea di pane senza sale o con contenuto di sale dimezzato, eventualmente anche prodotto con cereali meno raffinati, integrale o semintegrale. Il Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (SIAN), le Nefrologie e Dialisi e la Dietetica e Nutrizione Clinica dell’ASL TO4, in contatto con le rispettive reti regionali, stanno promuovendo il progetto con diverse iniziative. Sono stati svolti incontri di formazione per i panificatori e si è realizzata una sinergia con i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta. Questi ultimi, infatti, sono stati informati del progetto tramite i Distretti e si sono, poi, effettuati momenti di incontro e confronto per ampliare la comunicazione e la diffusione dell’iniziativa e aumentare le motivazioni della popolazione. 
 
Il SIAN, inoltre, si impegna a sostenere l’iniziativa anche nell’ambito delle proprie attività di promozione di una sana alimentazione rivolte alla scuola, alla prima infanzia, alla popolazione generale, e a suggerire agli enti pubblici e alla stessa ASL criteri di qualità finalizzati alla riduzione del sale e alla sperimentazione di linee di pane a ridotto contenuto di sale nelle mense collettive (ristorazione scolastica, mense degli ospedali). L’elenco dei panificatori aderenti, previo loro consenso, sarà inoltre reso pubblico attraverso i siti istituzionali. 
 
Il crescente uso del sale nella produzione alimentare ha portato a un progressivo aumento dei consumi e allo sviluppo dell’attuale preferenza per i cibi salati, tanto che il consumo medio di sale giornaliero nella popolazione italiana si attesta intorno agli 11 grammi negli uomini e a 8 nelle donne, valori ben superiori ai 5 grammi al giorno raccomandati dall’OMS. E’ provato che il consumo abituale di sale è associato all’ipertensione arteriosa; secondo l’OMS, il 62% dei casi di ictus cerebrale e il 49% dei casi di cardiopatia ischemica sono attribuibili all’ipertensione arteriosa. Le malattie cardiovascolari, di cui l’ipertensione è tra i principali fattori di rischio, rappresentano la prima causa di morte per le persone sopra i 60 anni e la seconda per quelle tra i 15 e i 59 anni. Il consumo di sale è associato anche ad altre patologie cronico degenerative, come i tumori dello stomaco e le malattie renali, e sembra favorire la calcolosi renale e lo sviluppo di osteoporosi. L’abuso di sale sembra, inoltre, incrementare il rischio associato all’obesità. 
 
In Piemonte, l’ipertensione è riferita da circa un soggetto su cinque, aumenta con l’età ed è particolarmente diffusa tra i soggetti in eccesso di peso (34%) e con diabete (56%) (dati PASSI - Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia ). Il ricorso ai farmaci per il trattamento è diffuso (77% delle donne e 71% degli uomini), ma l’ipertensione si può prevenire con comportamenti salutari (corretta alimentazione e attività fisica) e con un ridotto consumo di  sale. Basta poco tempo per abituare il gusto a un’alimentazione con un basso contenuto di sale. Si è scelto di intervenire sul pane perché, sebbene non sia oggi la maggior fonte di sale della nostra alimentazione, è un alimento consumato quotidianamente da tutti e un punto di partenza per migliorare l’alimentazione quotidiana.
Dove è successo
Politica
RIVAROLO - La Lega Nord difende a spada tratta Rostagno
RIVAROLO - La Lega Nord difende a spada tratta Rostagno
Il carroccio scende in campo per difendere l'attuale amministrazione, segnando un definitivo strappo con il passato
CASTELLAMONTE - Allarme ambientale alla discarica di Vespia: ora tocca alla prefettura di Torino
CASTELLAMONTE - Allarme ambientale alla discarica di Vespia: ora tocca alla prefettura di Torino
L'amministrazione comunale di Castellamonte ha chiesto al prefetto l'apertura di un tavolo tecnico urgente per capire cosa succederà, adesso, all'enorme montagna di spazzatura tra le frazioni di Campo, Muriaglio e Preparetto
IVREA - «Rifugiati e accoglienza: le paure degli uni e degli altri»
IVREA - «Rifugiati e accoglienza: le paure degli uni e degli altri»
Alessandra Morelli, Delegata dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, incontrerà gli studenti del Gramsci
CASELLE - Bilancio economico da record per l'aeroporto Pertini
CASELLE - Bilancio economico da record per l
Il fatturato di Sagat, al netto dei contributi, ammonta a 56 milioni di euro, in crescita del +16,6% rispetto all'anno precedente
CASTELLAMONTE - Paura per la discarica. Mazza: «Va chiusa subito»
CASTELLAMONTE - Paura per la discarica. Mazza: «Va chiusa subito»
Diventa una questione politica la gestione della discarica di Vespia dopo l'allarme lanciato ieri dai residenti della zona
CANAVESE - I circoli del Pd tentano la via della partecipazione
CANAVESE - I circoli del Pd tentano la via della partecipazione
Venerdì il Partito Democratico presenta un'iniziativa unica in Italia, lanciata dai circoli del PD del Canavese e del Chivassese
BOLLENGO - Nelle scuole il ricordo delle vittime innocenti della mafia
BOLLENGO - Nelle scuole il ricordo delle vittime innocenti della mafia
Il paese è stato uno dei "4000 luoghi del 21 marzo" grazie all'invito di Lucia Grillo e Laura Rocchietta di Libera Ivrea
RIVARA - Incontri del Gal per chi vuole mettersi in proprio
RIVARA - Incontri del Gal per chi vuole mettersi in proprio
In vista della ripresa del servizio offerto dal Programma Mip-Mettersi in proprio
CUORGNE' - Genitori a pranzo con i figli nella mensa scolastica
CUORGNE
E' l'iniziativa promossa dal Comune anche per dare modo ai genitori di verificare personalmente la qualità del servizio
RIVAROLO - Nuova manifestazione delle Sentinelle in piedi
RIVAROLO - Nuova manifestazione delle Sentinelle in piedi
Tra i manifestanti anche il sindaco di Favria, Serafino Ferrino, già noto anche per le sue posizioni contro le unioni civili
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore