CANAVESE - Le dighe e i grandi impianti idroelettrici diventeranno proprietà delle Regioni

| «Un cambiamento molto complesso - spiegano dall'Uncem - che impegnerà le Regioni a legiferare in materia entro un anno. Dovranno stabilire come mettere a gara le concessioni, ma anche come vengono acquisite a patrimonio queste opere»

+ Miei preferiti
CANAVESE - Le dighe e i grandi impianti idroelettrici diventeranno proprietà delle Regioni
Le dighe e i grandi impianti idroelettrici diventeranno proprietà delle Regioni quando scadranno le concessioni rilasciate negli ultimi cento anni dallo Stato italiano. Lo annuncia l'Uncem in base a quanto prevede l'articolo 11-quater del DL semplificazione approvato ieri dalla Camera dei Deputati. Modificando il decreto legislativo 79 del 16 marzo 1999, la nuova norma prevede che alla scadenza delle concessioni di grandi derivazioni idroelettriche e nei casi di decadenza o rinuncia, tutte le opere di raccolta, di regolazione e di derivazione, principali e accessorie, i canali adduttori dell'acqua, le condotte forzate e i canali di scarico passino, senza compenso, in proprietà delle Regioni, in stato di regolare funzionamento.

«Un cambiamento molto complesso - spiegano dall'Uncem - che impegnerà le Regioni italiane a legiferare in materia entro un anno. Dovranno stabilire come mettere a gara le concessioni, ma anche come vengono acquisite a patrimonio delle Regioni queste opere. Un percorso non semplice nel quale si dovranno evitare rischi di ricorsi, contrasti tra concessionario uscente e nuovo operatore, nonché contenziosi legali che rischierebbero di bloccare la macchina per anni». Il tema acqua è già in Italia e in Europa tra i più caldi, sia per quanto riguarda la produzione energetica da dighe, invasi, impianti piccoli o grandi su acqua fluente, sia per la gestione dell'idropotabile. Il faro deve rimanere la libera concorrenza con regole chiare, evitando anche le "colonizzazioni" degli impianti italiani, distribuiti sul Alpi e Appennini, da parte di colossi dell'energia (e non solo) multinazionali, che potrebbe avvenire vista la necessità di complesse gare europee per la riassegnazione delle concessioni.

Sul tema, saranno certamente necessari approfondimenti volti anche a individuare quale sarà il ruolo dei Comuni. Oggi, oltre ai canoni che i concessionari versano annualmente alle Regioni, sono previsti i "sovracanoni" destinati ai Comuni, secondo quanto scritto nella legge 959 del 1953. Il nuovo articolo 11-quater del DL obbliga le Regioni a destinare il 60 per cento dei canoni incassati alle Province, non citando però il ruolo dei Comuni ove hanno sede impianti ovvero attraversati da condotte e toccati da altre opere. «Saranno le Regioni, secondo il nuovo dispositivo, a fissare il canone, che Uncem si augura possa essere compatibile con lo "storico" sovracanone destinato agli Enti locali e non sostitutivo. Per i piccoli Comuni, i sovracanoni oggi sono un entrata fondamentale, una posta decisiva nel bilancio, ben superiore a quanto trasferito in forma ordinaria dallo Stato».

Politica
PONT - Fridays for future: piccoli gesti, miliardi di persone - VIDEO
PONT - Fridays for future: piccoli gesti, miliardi di persone - VIDEO
E' stato realizzato, con i volontari del servizio civile, un video-appello degli studenti del territorio del Parco Gran Paradiso
MAPPANO - Mercatone: ancora incerto il futuro dei lavoratori
MAPPANO - Mercatone: ancora incerto il futuro dei lavoratori
I lavoratori non compresi nel passaggio di proprietà saranno ricollocati in Cassa integrazione straordinaria fino al 13 gennaio
IVREA - Il Movimento 5 Stelle propone il dialogo sul nuovo ospedale
IVREA - Il Movimento 5 Stelle propone il dialogo sul nuovo ospedale
Ieri in ospedale c'è stato un sopralluogo degli esponenti del Movimento. Tra loro anche il candidato alla presidenza, Giorgio Bertola
CASTELLAMONTE - Un progetto contro bullismo e cyberbullismo
CASTELLAMONTE - Un progetto contro bullismo e cyberbullismo
Dopo le lezioni con le forze dell'ordine via al progetto teatrale che a fine anno si concretizzerà in uno spettacolo per le famiglie
CANDIA - Nasce la Comunità consultiva del Parco del lago di Candia
CANDIA - Nasce la Comunità consultiva del Parco del lago di Candia
Giovedì 18 aprile la Città Metropolitana di Torino e i Comuni di Candia Canavese, Mazzè e Vische hanno firmato l'accordo
SAN GIORGIO - Il sindaco Zanusso si candida per il secondo mandato
SAN GIORGIO - Il sindaco Zanusso si candida per il secondo mandato
E' già pronta la lista con qualche volto nuovo, ovviamente, ma con la consueta voglia di mettersi al servizio del paese
AGLIE' - Succio svela la squadra e invita ad andare alle urne - FOTO
AGLIE
Elezioni, quelle di Agliè, dall'esito che potrebbe sembrare scontato: al momento, infatti, non ci sono liste avversarie
VOLPIANO - Fino al 6 maggio le iscrizioni per i centri estivi
VOLPIANO - Fino al 6 maggio le iscrizioni per i centri estivi
All'Informagiovani di via Botta 26 iscrizioni lunedì, martedì e giovedì dalle 9.30 alle 12.30; lunedì e giovedì anche 14.30-17.30
CHIVASSO - Al via i lavori di riqualificazione dell'ex Campo Enel
CHIVASSO - Al via i lavori di riqualificazione dell
I giorni previsti per l'opera sono 210 e i lavori sono stati affidati a una ditta di Moncalieri per un importo di 277mila euro
MAPPANO - Passa il bilancio: sindaco esulta, minoranze contro
MAPPANO - Passa il bilancio: sindaco esulta, minoranze contro
«Le aspettative dei mappanesi, dopo due anni, sono già naufragate vista la non capacità dell'esecutivo in carica»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore