CANAVESE - Mancano i medici: si allungano le liste d'attesa per le visite d'ambulatorio

| Un problema che riguarda tutta la Regione Piemonte e che, purtroppo, non fa eccezioni in Canavese. Lo conferma anche l'Asl To4, precisando alcuni dati relativi alle liste d'attesa. Chiesti degli specialisti «in prestito»

+ Miei preferiti
CANAVESE - Mancano i medici: si allungano le liste dattesa per le visite dambulatorio
Carenza di medici: per alcune visite d'ambulatorio le attese sono quasi eterne. Un problema che riguarda tutta la Regione Piemonte e che, purtroppo, non fa eccezioni in Canavese. Lo conferma anche l'Asl To4, precisando alcuni dati relativi alle liste d'attesa. «Pur essendo sempre stata garantita la copertura delle urgenze, ci sono problematiche oggetto di attenzione su tutta una serie di prestazioni e visite, rispetto alle quali, unitamente alla Regione e secondo piani condivisi, l’Azienda sta mettendo preciso impegno operativo finalizzato a un costante miglioramento».

In diversi casi, come detto, è l'assenza di specialisti a generare problematiche d'attesa. Succede, ad esempio, per le prime visite oculistiche che rappresentano una problematica di carattere generale e non solo per la Regione Piemonte e per l'Asl To4. «La carenza generale di specialisti (e non solo di questa branca ma anche di molte altre, basta leggere la stampa specializzata sull’allarme nazionale per la carenza di medici) rende necessario, al fine di aumentare la copertura dell’output prodotto dall’input, adottare programmi straordinari per affrontare il problema», fanno sapere dall'azienda sanitaria del Canavese.

Ed è quello che la Regione ha fatto, recentemente, destinando risorse intese a finanziare progetti aziendali per l’aumento della capacità di produzione attraverso meccanismi organizzativi specifici. Tali meccanismi, uniti allo sviluppo di attività finalizzate al miglioramento dell’appropriatezza prescrittiva, possono condurre, per il futuro, a una riduzione strutturale dei tempi di attesa per quelle prestazioni dove gli stessi non siano confacenti.

«L'Asl To4, nei tempi stabiliti dai provvedimenti Regionali, provvederà a richiedere la copertura di un progetto di attività straordinarie con ampliamento degli orari operativi di diverse specialità, tra le quali proprio l’oculistica per l’aumento di visite e di prestazioni di fundus oculi. Tale progettualità coinvolgerà dapprima i medici e il personale, poi eventualmente potrà integrarsi con le prestazioni di personale di altre Aziende Sanitarie in un concetto di rete metropolitana e come risorsa sussidiaria il privato accreditato presente nella Regione e in particolare nell’area metropolitana. Sono interessate dal progetto le specialità di endocrinologia, di dermatologia, di pneumologia, di gastroenterologia per quanto riguarda le visite e, per quanto riguarda le prestazioni, la mammografia, la colonscopia, la spirometria e il fundus oculi».

Per quanto riguarda le visite allergologiche la situazione è la seguente: per la prima visita allergologica in età pediatrica i pazienti in attesa sono 193; per la prima visita allergologica in età adulta i pazienti in attesa sono 634. Per quanto riguarda le prestazioni di allergologia, per l’immunizzazione per allergia desensibilizzazione i pazienti in attesa sono 226, per il prick by prick con allergeni freschi i pazienti in attesa sono 2. Gli specialisti che devono produrre queste visite e prestazioni sono in numero di 3 presso il Presidio Ospedaliero di Chivasso, 1 presso il Presidio di Ciriè (per le visite pediatriche) e 1 presso il Presidio di Ivrea. L'Asl To4, al fine di potenziare la capacità di produzione, ha richiesto all’Azienda ospedaliero-universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino di poter utilizzare la graduatoria di concorso pubblico per due medici allergologi a tempo pieno.

Politica
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
La struttura viene data in concessione anche con il campo sportivo e l'area camper che si trovano vicino allo stabile
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L'otto settembre un incontro pubblico a Castellamonte
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L
Quasi 12mila firme online su change.org per chiedere interventi urgenti di messa in sicurezza per il Ponte Preti di Strambinello, il già noto "ponte nuovo" lungo la ex statale Pedemontana 565
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore