CANAVESE - Ospedali a mezzo servizio e pazienti in trasferta

| Una riflessione dell'associazione culturale Identità Comune sui servizi sanitari forniti dall'Asl sul territorio del Canavese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Ospedali a mezzo servizio e pazienti in trasferta
Riceviamo e pubblichiamo dall'associazione culturale Identità Comune una riflessione sui servizi sanitari forniti dall'Asl sul territorio del Canavese e sul ruolo degli ospedali di Ivrea, Cuorgnè, Ciriè e Chivasso.

«È evidente che, da quando sono state unificate le ASL di Chivasso, Cirié ed Ivrea, si smantellano progressivamente i servizi dei nostri ospedali e i pazienti sono sempre più sbattuti da un territorio ad un altro, con trasferte gravose per loro e per i familiari che li assistono, con liste di attesa che si allungano, in un crescendo di disagi. Spesso le distanze sono notevoli e non coperte dal trasporto pubblico: pensiamo a chi deve andare dalla Valchiusella a Cirié o a Chivasso, dalla collina Chivassese a Cirié o a Ivrea, dalle Valli di Lanzo a Chivasso o a Ivrea: è assurdo passare davanti all’ospedale del proprio territorio per andare a curarsi in una struttura lontana e scomoda. 
 
Questa situazione è paradossale perché da un lato si è enormemente dilatata la dimensione dell’amministrazione sanitaria e dall’altra l’amministrazione politica che dovrebbe tutelare i bisogni del cittadino e governare la risposta a queste esigenze è rimasta piccolissima: una sola ASL ma quasi 200 Comuni la cui capacità di incidere sulle scelte gestionali degli ospedali è praticamente nulla, proprio per l’esiguità delle loro dimensioni e del conseguente peso politico. Infatti di fronte allo smantellamento dei servizi ospedalieri, i sindaci altro non riescono a fare se non a protestare ma senza successo. Come può l’amministrazione politica del territorio avere invece il potere di ottenere un ospedale con tutti i servizi necessari? Il potere può derivare solo dal peso politico e dalle risorse finanziarie.  
 
Per questo l’associazione Identità Comune sostiene da anni la necessità di avere Comuni di dimensioni pari al territorio che gravita intorno ad un servizio: in questo caso l’ospedale. Quindi un Comune per il bacino d’utenza dell’ospedale di Chivasso, uno per quello di Ivrea, uno per quello di Cuorgné e uno per quello di Cirié: non a caso questi territori corrispondono proprio alle aree omogenee individuate dalla Città metropolitana. Le dimensioni e i risparmi sui costi amministrativi (non solo comunali ma anche per il passaggio di gestioni dall’ASL a questi grandi Comuni) garantirebbero sia il peso politico sia le risorse per evitare ospedali a mezzo servizio come oggi».
Politica
TURISMO - Erbaluce, Canavese e Carema in bella mostra nelle residenze Reali sabaude del Piemonte
TURISMO - Erbaluce, Canavese e Carema in bella mostra nelle residenze Reali sabaude del Piemonte
Presentato l'accordo triennale che il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude ha recentemente raggiunto con la Città Metropolitana e la Strada Reale per la promozione e la vendita dei vini DOC di torinese e Canavese
LEINI - Camminare fa bene: nasce il gruppo di «Nordic Walking»
LEINI - Camminare fa bene: nasce il gruppo di «Nordic Walking»
Si è già costituito un gruppo di persone intenzionate ad avviare la pratica di questa disciplina anche sul territorio leinicese
CUORGNE' - Nuova vita per il centro anziani a villa Filanda
CUORGNE
Nelle ultime due settimane sono stati completati i lavori di ammodernamento della sede, realizzati dai soci dell'associazione
MAPPANO - Il Comune cerca soluzioni per il traffico sulla Sp 267
MAPPANO - Il Comune cerca soluzioni per il traffico sulla Sp 267
Parte uno studio sullo «stradone» che analizzerà la quantità, la qualità, la tipologia e l'incidentalità del traffico che passa in paese
PONTE PRETI - Città metropolitana contro Bozzello: «Basta inaccettabili allarmismi» - FOTO
PONTE PRETI - Città metropolitana contro Bozzello: «Basta inaccettabili allarmismi» - FOTO
«Mentre i nostri tecnici lavorano, stanno purtroppo continuando una serie di inaccettabili allarmismi sulle condizioni del Ponte Preti, che paventano emergenze e soprattutto sconfinando senza alcun titolo nè competenza in mansioni tecniche»
VOLPIANO - Crisi Comital: Di Maio convoca un tavolo il 29 ottobre
VOLPIANO - Crisi Comital: Di Maio convoca un tavolo il 29 ottobre
Il Ministro aveva annunciato il tavolo già la scorsa settimana, dopo un confronto con gli operai in presidio a Rivarolo Canavese
IVREA - La segnaletica non c'è: il blocco delle auto non è valido
IVREA - La segnaletica non c
Lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Senza cartelli della segnaletica verticale il blocco resta sulla carta
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
Gli sforamenti sono attribuibili a inquinamenti di breve durata (conclusi entro 72 ore) dovuti al dilavamento del terreno
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l'esperto» della Lega
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l
L'organizzazione sarà a cura del direttivo della sezione di Castellamonte insieme al Movimento Giovani Padani
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore