CANAVESE - Pochi soldi ai Comuni che si sono fusi: sindaci raggirati?

| Tiene banco anche in Canavese la vicenda dei fondi stanziati per i Comuni che si sono fusi in un'unica municipalità

+ Miei preferiti
CANAVESE - Pochi soldi ai Comuni che si sono fusi: sindaci raggirati?
Tiene banco anche in Canavese la vicenda dei fondi per i Comuni che si sono fusi in un'unica municipalità. Sei in tutto, in Valchiusella, che hanno dato vita ai Comuni di Valchiusa e Val di Chy. Il taglio dei contributi, scoperto solo qualche giorno fa, rischia di rappresentare un grosso problemi per i nuovi Comuni con i sindaci che si sono sentiti «raggirati» dallo Stato. «Per gli incentivi alle fusioni di Comuni fatte negli ultimi anni, è importante che lo Stato, il Mef, possa trovare le risorse mancanti - dice Marco Bussone, presidente nazionale dell'Uncem - quanto finora è stato previsto di ripartire può essere una prima tranche alla quale deve seguire un secondo stanziamento. Si tratta infatti di rispettare un patto, un contratto fatto dallo Stato con le autonomie locali, con quei Comuni che hanno deciso di andare verso la fusione e hanno riorganizzato le macchine amministrative sui territori».

Uncem ha inviato una lettera al Viceministro dell'Economia Laura Castelli chiedendo un intervento in legge di bilancio per individuare le risorse mancanti. «Al momento chiediamo un segnale politico. Il tema non deve però essere ridotto a fusioni si, fusioni no. Non è questo il punto oggi. L'istanza è diversa. I processi di fusione, lo strumento stesso della fusione, il meccanismo che lo consente, gli incentivi economici per i Comuni fusi, potranno certamente essere ridefiniti in apposite leggi relative all'ordinamento degli Enti locali».

Interviene sul tema direttamente dalla Camera dei Deputati, Alessandro Giglio Vigna della Lega: «Riguardo alle nuove polemiche, premettendo che ogni Comune è libero di associarsi come meglio crede, con il direttivo Regionale dell'Anpci abbiamo ragionato sul fatto che occorra fare molta attenzione riguardo a queste operazioni che spesso si rivelano dei boomerang, come per esempio ciò che è accaduto qualche mese fa ad alcuni Comuni Canavesani che dopo essersi fusi non hanno potuto beneficiare in modo completo di alcuni contributi statali previsti per i singoli municipi. Sulle fusioni non me la sento di essere nè dialogante nè politicamente corretto: per quel che mi riguarda non esiste nulla di più lontano dalle mie idee. Alcuni sindaci del Canavese hanno sbagliato, illudendo i cittadini con propaganda modernista hanno cancellato con un colpo di spugna i loro Comuni sintesi di identità, storia, tradizione, campanile».

Franca Biglio, Presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia, conferma: «Senza i folli contributi statali e regionali seriamente i Comuni avrebbero mai pensato di fondersi? Davvero si è potuto credere che lo Stato potesse erogare, in piena spending review e rischio di procedura di infrazione europea, come nel paese di Bengodi, tutti quei milioni? Prima di imboccare una strada senza ritorno occorreva leggere bene le norme».

Politica
RIVARA - Don Ciotti ha inaugurato l'anno accademico dell'Unitre
RIVARA - Don Ciotti ha inaugurato l
Ricordando le vittime di mafia ha affermato che questa continua ad agire indisturbata con metodi sempre più subdoli e raffinati
CIRIÈ - Tre incontri in biblioteca con il reparto di pediatria
CIRIÈ - Tre incontri in biblioteca con il reparto di pediatria
Prenderà il via sabato 19 ottobre il ciclo di incontri “Il benessere dei nostri figli” organizzato dal Comune in collaborazione con l’Asl To4
CANAVESE - La Regione Piemonte rimuove i vincoli superflui per i Comuni a rischio idrogeologico
CANAVESE - La Regione Piemonte rimuove i vincoli superflui per i Comuni a rischio idrogeologico
Un provvedimento che riguarda, in Canavese, le aree di Borgofranco di Ivrea, Front Canavese, Locana e Quassolo
CUORGNE' - Nasce lo sportello per le donne vittime di violenza
CUORGNE
Lo sportello di ascolto è aperto tutti i giovedì dalle 17 alle 19 in piazza Morgando 8 ed è uno spazio di incontro e confronto
IVREA - Ernesto Olivero torna in città con il suo ultimo libro «Una porta sempre aperta»
IVREA - Ernesto Olivero torna in città con il suo ultimo libro «Una porta sempre aperta»
Sabato 19 ottobre Ernesto Olivero presenterà il suo libro "Una porta sempre aperta" allo ZAC!, da sempre con i poveri e i bisognosi
IVREA - Scultura «Rinascita», inaugurazione a Bellavista con gli artisti della Fucina dell'Arte
IVREA - Scultura «Rinascita», inaugurazione a Bellavista con gli artisti della Fucina dell
Fucina dell'Arte, gli artisti inaugurano la scultura Rinascita nel parco di Bellavista, un "diversamente albero" che sboccia come in Primavera
MAPPANO - Atti vandalici, il sindaco: «Chi ha visto chiami il 112»
MAPPANO - Atti vandalici, il sindaco: «Chi ha visto chiami il 112»
«Condanniamo fermamente gli atti vandalici. Abbiamo il fondato dubbio che gli autori siano ragazzini del nostro territorio»
LEINI - Niente «Cubo» per la media: «La Regione ci ha bacchettati»
LEINI - Niente «Cubo» per la media: «La Regione ci ha bacchettati»
«Uniti per Leini», però, la pensa diversamente: «Sarebbe stata una scelta fattibile sotto il profilo tecnico ed economico»
RIVAROLO - Contro la mafia l'impegno del gruppo «Clan Destino»
RIVAROLO - Contro la mafia l
Il 26 e 27 ottobre, a Rivarolo e Cuorgnè, sarà presente Giovanni Impastato, fratello di Peppino, giornalista assassinato dalla mafia
VOLPIANO - Comital-Lamalù: voci preoccupanti sul futuro, c'è lavoro solo per un terzo dei dipendenti?
VOLPIANO - Comital-Lamalù: voci preoccupanti sul futuro, c
L'offerta per l'acquisto delle due realtà industriali è arrivata ma, secondo alcune voci, potrebbe prevedere la riassunzione solo di una quarantina di lavoratori. Circa un terzo dei 91 dipendenti della Comital e dei 25 della Lamalù
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore