CANAVESE - Ponti e viadotti senza manutenzione: «Servono controlli urgenti per evitare tragedie»

| La Lega Nord Canavese lancia l’allarme sicurezza, dopo i recenti episodi di crolli sulla provinciale 49 Molteno-Oggiono e sulla tangenziale torinese: «Serve un’accurata opera di verifica e manutenzione»

+ Miei preferiti
CANAVESE - Ponti e viadotti senza manutenzione: «Servono controlli urgenti per evitare tragedie»
La Lega Nord Canavese lancia l’allarme sicurezza, dopo i recenti episodi di crolli sulla provinciale 49 Molteno-Oggiono e sulla tangenziale torinese. “Se sulla rete viaria canavesana la manutenzione di ponti e viadotti è la stessa delle strade, siamo nei guai - commenta il segretario provinciale, Cesare Pianasso - non si tratta in questo caso di richiedere grandi opere come un nuovo Ponte dei Preti o come la variante alla ex statale 460, anche se ce ne sarebbe un disperato bisogno, ma di pretendere un’accurata opera di verifica e manutenzione, indispensabile per garantire la sicurezza delle migliaia di automobilisti che tutti i giorni percorrono le nostre strade disastrate.

Strade che erano di competenza provinciale e che sono ora in uno stato di degrado evidente: sono la miglior fotografia del fallimento totale che ha rappresentato finora la Città metropolitana, un ente inutile che a fronte di risparmi irrisori per i bilanci statali, ha compromesso quel poco di buono che la vecchia Provincia era in grado di garantire".

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Franco Papotti. “Prima che si verifichi una nuova tragedia come quella di Annone Brianza chiediamo che gli enti preposti effettuino controlli urgenti sullo stato di ponti, viadotti e cavalcavia che interessano le strade canavesane – spiega – un’opera di prevenzione quantomai necessaria prima che ci si trovi a commentare nuove disgrazie. E visto l’abbandono in cui la nostra viabilità è stata lasciata, in termini sia di progettualità sia di manutenzione ordinaria, mi sembra che un’opera capillare di controllo ed analisi sia indifferibile”.

Dove è successo
Politica
REFERENDUM - Anche il Canavese volta le spalle a Renzi: il No sfiora il 60% - TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE
REFERENDUM - Anche il Canavese volta le spalle a Renzi: il No sfiora il 60% - TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE
Netta affermazione del NO al referendum costituzionale che ha sancito la bocciatura del governo Renzi e le relative dimissioni del primo ministro. I dati del Canavese confermano l'andamento nazionale
REFERENDUM - Affluenza da record anche in Canavese: oltre il 70% dei cittadini sono andati a votare
REFERENDUM - Affluenza da record anche in Canavese: oltre il 70% dei cittadini sono andati a votare
Le affluenze definitive in Canavese confermano una grande partecipazione al voto da parte dell'elettorato. Persino superiore alle affluenze registrate a livello nazionale
REFERENDUM - Urne aperte fino alle 23: affluenza in aumento oltre il 20% anche in Canavese - TUTTI I DATI
REFERENDUM - Urne aperte fino alle 23: affluenza in aumento oltre il 20% anche in Canavese - TUTTI I DATI
Si attesta oltre il 23% la percentuale d'affluenza nei Comuni del Canavese, superiore a quella del resto della provincia di Torino. A livello nazionale, alle 12, aveva votato il 20,1% degli aventi diritto. Non c'è bisogno del quorum
REFERENDUM - Urne chiuse: i primi sondaggi confermano il successo del NO
REFERENDUM - Urne chiuse: i primi sondaggi confermano il successo del NO
Secondo i primi SONDAGGI diffusi da Repubblica questi i risultati delle urne SI - 42-46% NO - 54-58%
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
Appalto illegale: «Il vicesindaco lo chiami a coppe e lui risponde a bastoni. Questa volta però ha superato il limite...»
MONTAGNA - Posta solo a giorni alterni: la rabbia dell'Uncem
MONTAGNA - Posta solo a giorni alterni: la rabbia dell
L'associazione segnala il caso all'AgCom, ai competenti Ministeri, ai parlamentari dei territori e alla Regione Piemonte
CANAVESANA - La Regione assicura: «La ferrovia non chiude: chiesti i fondi per elettrificare la Rivarolo-Pont»
CANAVESANA - La Regione assicura: «La ferrovia non chiude: chiesti i fondi per elettrificare la Rivarolo-Pont»
La Regione ha chiesto al governo 5,8 milioni di euro per procedere all'elettrificazione della tratta Rivarolo-Pont. Altri otto milioni di euro, invece, sono stati richiesti per la messa in sicurezza del tratto Rivarolo-Settimo
RIVAROLO - Il sindaco Alberto Rostagno rinuncia allo stipendio
RIVAROLO - Il sindaco Alberto Rostagno rinuncia allo stipendio
Vice e assessori, invece, incasseranno rispettivamente 1430 e 1150 euro (lordi). Il Comune risparmia così più di 16 mila euro
RIVAROLO - L'Ascom chiede più collaborazione al Comune
RIVAROLO - L
«Rivarolo non è una città turistica - ha detto il presidente Ascom, Stefania Bruno - se spegniamo le vetrine, spegniamo la città»
IVREA - Arriva il via libera all'elettrificazione della ferrovia per la Valle d'Aosta
IVREA - Arriva il via libera all
Ora viene il difficile: trovare i soldi per i lavori. Rfi ha fatto sapere che si viaggia attorno a una stima di 85 milioni di euro per completare l'elettrificazione. La decisione della Valle d'Aosta avrà un peso enorme per le risorse
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore