CANAVESE - Posti di lavoro per i detenuti del carcere di Ivrea

| Presentate due iniziative ideate per facilitare l’inclusione sociale e lavorativa di persone che stanno scontando una pena

+ Miei preferiti
CANAVESE - Posti di lavoro per i detenuti del carcere di Ivrea
Sono state presentate martedì 12 luglio due iniziative che hanno la finalità di facilitare l’inclusione socio lavorativa di persone che stanno scontando una pena. Il primo progetto “Liberi di Lavorare”, finanziato dalla Fondazione CRT, vede la partecipazione della Fondazione Ruffini in qualità di soggetto capofila, oltre ad un ampio partenariato comprendente anche il Comune di Ivrea e prevede di realizzare un’attività di inserimento lavorativo per soggetti in esecuzione penale o che abbiano finito di scontare una pena da non oltre sei mesi. Il secondo progetto è realizzato, invece, dal Comune di Ivrea con un contributo regionale, con l’avvio di  un cantiere di lavoro: due persone ancora detenute vengono impiegate in lavori di cura e manutenzione di aree pubbliche.
 
PROGETTO “LIBERI DI LAVORARE”
Le persone detenute al momento della scarcerazione sono esposte a un forte rischio di esclusione sociale: nella maggior parte dei casi infatti, una volta liberi, non solo non hanno un’occupazione, ma non sanno nemmeno muoversi in modo autonomo per reperirne una. Spesso non hanno un posto in cui abitare e necessitano di aiuto, ma non conoscono i servizi a disposizione. Sono in sostanza disorientati e spesso soli. Queste condizioni fanno sì che, al momento della scarcerazione, i detenuti siano esposti ad un forte rischio di esclusione sociale e di recidiva: non sapendo come mantenersi e non potendo contare sull’aiuto di nessuno, vedono come unica alternativa il commettere nuovi reati. La ricerca evidenzia come il lavoro abbia una funzione rilevante nella costruzione dei percorsi sociali d’inclusione e di prevenzione della recidiva: il lavoro permette all’ex detenuto sia di costruire nuovi legami interpersonali, sia di potersi mantenere in modo lecito.
 
ENTE FINANZIATORE: Fondazione CRT
PARTNER: Città di Ivrea, Casa Circondariale di Ivrea, Ciss 38, In.Re.Te., Asl To4, Ufficio di Esecuzione Penale Esterna
DURATA DEL PROGETTO: 12 mesi (aprile 2016 – aprile 2017)
BENEFICIARI:
Sei persone aventi uno dei seguenti requisiti:
Essere in prossimità di scarcerazione
Usufruire di misure alternative alla carcerazione
Aver terminato la pena da non oltre 6 mesi.
 
CANTIERE DI LAVORO
L’inserimento di lavoratori in cantieri non costituisce rapporto di lavoro ed è integrato da interventi di politica attiva finalizzate a favorire il reinserimento sociale e lavorativo dei soggetti. L’individuazione delle persone è a cura dell’Amministrazione Penitenziaria, dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, in raccordo con gli Enti ospitanti, il Ser.D e i Consorzi socio assistenziali. I lavoratori possono svolgere attività forestale e vivaistica, di rimboschimento, di sistemazione montana e costruzione di opere di pubblica utilità. I progetti possono avere una durata da due a dodici mesi.
 
Per coloro che partecipano all’iniziativa è previsto un sostegno al reddito. L’indennità giornaliera, i servizi al lavoro e i costi per la sicurezza sono a carico della Città Metropolitana, che riceve le risorse dalla Regione. Il trattamento previdenziale, assistenziale ed assicurativo dei lavoratori inseriti nei cantieri di lavoro è invece a carico degli Enti utilizzatori. Il Comune di Ivrea ha presentato un progetto che prevede l’inserimento di due persone per 6 mesi (130 giornate lavorative) a tempo pieno. Il Comune di Borgiallo ha invece presentato un progetto di cantiere intercomunale che prevede l’inserimento di 4 persone a tempo parziale per un anno (260 giornate lavorative). I due progetti sono stati entrambi finanziati e sono attualmente in essere.
Politica
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
RIVAROSSA - Comune commissariato: arriva il viceprefetto Accardi
RIVAROSSA - Comune commissariato: arriva il viceprefetto Accardi
Il paese andrà quindi alle urne alla prossima tornata elettorale utile, quindi già nella primavera del 2018. Con un anno di anticipo
RIVAROLO - Sul piano regolatore i tanti dubbi di Rivarolo Sostenibile
RIVAROLO - Sul piano regolatore i tanti dubbi di Rivarolo Sostenibile
Il gruppo di minoranza rende note le proprie osservazioni sulle tematiche presenti nella variante della giunta Rostagno
IVREA - Apre la sede di «ViviamoIvrea»
IVREA - Apre la sede di «ViviamoIvrea»
L'apertura di uno spazio indipendente consentirà all’associazione di essere ancora più presente in città e a disposizione di cittadini, enti, associazioni
IVREA - Anche Mariastella Gelmini al convegno di Forza Italia
IVREA - Anche Mariastella Gelmini al convegno di Forza Italia
Si scaldano i motori per le amministrative. Forza Italia promuove il convegno "Insieme per cambiare il Piemonte e l'Italia"
CUORGNE' - Con una App si pagano i servizi scolastici del Comune
CUORGNE
«Con l'attivazione della piattaforma PagoPA, proseguiamo nell'ammodernamento del dialogo tra cittadino e Comune» dice il sindaco
RACCOLTA RIFIUTI EX ASA - Esposto alla Corte dei conti e all'autorità nazionale anti corruzione
RACCOLTA RIFIUTI EX ASA - Esposto alla Corte dei conti e all
Oltre a queste iniziative, comunicate a breve anche al Prefetto di Torino e alla procura della Repubblica di Ivrea, Il comitato canavesano di Grande Nord sta valutando con i propri legali il ricorso a una class action tra i cittadini
VOLPIANO - Sedici nuove telecamere per garantire la sicurezza
VOLPIANO - Sedici nuove telecamere per garantire la sicurezza
Via ai lavori per sostituire occhi elettronici obsoleti, in particolare nel parcheggio interrato di piazza Emanuele Filiberto
LOMBARDORE - I terreni dell'ex poligono militare non sono inquinati
LOMBARDORE - I terreni dell
Il Ministero della Difesa su una parte di quei terreni oggi dismessi avrebbe voluto realizzare un grosso campo fotovoltaico
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore