CANAVESE - Profughi: la Lega Nord si scaglia contro la prefettura

| «Non è soltanto una questione di business per le cooperative ma un aggravio di spese per la comunità» dice il segretario Pianasso

+ Miei preferiti
CANAVESE - Profughi: la Lega Nord si scaglia contro la prefettura
La Lega Nord Canavese si scaglia contro il nuovo piano varato dalla Prefettura per la distribuzione dei migranti sul territorio della provincia di Torino. «E’ l’ennesimo progetto che nasce già superato – commenta il segretario provinciale, Cesare Pianasso – avevamo criticato a suo tempo il piano che prevedeva una quota di 2,5 migranti ogni mille abitanti, mai applicato perché travolto dagli eventi. Si ripete la stessa storia. Cambiano solo i numeri, perché ora si parla di una soglia minima di 6 migranti per Comune che aumenta proporzionatamente al numero di residenti. Ma vogliamo parlare di realtà come Castellamonte, Rivarolo o Ivrea, piuttosto che Borgiallo o Montalenghe, che hanno più che abbondantemente superato mesi e mesi fa le quote previste?». 
 
«Non è soltanto una questione di business per le cooperative che lucrano sul sistema della cosiddetta accoglienza, ma soprattutto un aggravio di spese per la comunità – continua Pianasso – al di là dei costi diretti, ossia dei famigerati 35 euro al giorno, dobbiamo considerare quelli indiretti, come le prestazioni sanitarie, completamente gratuite, come i vari progetti per la cosiddetta integrazione o come gli innumerevoli ricorsi in appello o addirittura in Cassazione presentati dalla massa di clandestini che non hanno alcun diritto di restare in Italia, ma che approfittano della lentezza della nostra burocrazia per prolungare oltremodo il loro soggiorno a nostre spese». 
 
Secondo la Lega solo al 5% delle migliaia di immigrati che sbarcano sulle coste italiane viene accordato l’asilo politico. Calcolando una permanenza media di 20 mesi, sempre secondo il carroccio, ogni clandestino vale per la cooperativa che lo ospita (e costa alla collettività) oltre 20 mila euro.
Politica
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
«Non sono fascista: la mia era una ricerca sociologica per vedere quali potevano essere le reazioni della gente quando si parla di un argomento delicato come il fascismo». Alessandro Pettorruso si difende dopo la segnalazione alla polizia
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l'addio a Teknoservice e Cca
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l
Il pensiero del sindaco è chiaro e sarà discusso, domani, in consiglio regionale. Il CCA e Teknoservice costano troppo
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
Durissima lettera del sindaco di Busano contro il collega di Rivarolo in merito alla nomina di un ex Asa per la Smat: «Non si è documentato ed esprime giudizi, oltretutto inviando un documento menzognero ai colleghi sindaci»
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
Non sarà rinnovato il contratto con la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento. Dopo tre anni le strisce torneranno bianche
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell'ex Asa: «La scelta resta inopportuna»
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell
E sulla difesa di Chiono, Rostagno rivela un particolare: «Chiono è stato di Sessa anche il testimone di nozze. Non mi stupisce questa sua difesa d'ufficio». Alla fine la Appendino ha deciso di non recepire il suggerimento di Rostagno
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
Una carenza gravissima che è oggetto della mozione presentata dai consiglieri comunali Francesco Comotto e Alberto Tognoli
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell'ex Asa per il consiglio di amministrazione
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell
Per ora la lettera del sindaco di Rivarolo Canavese non ha sortito effetti: nella nuova terna presentata dal Comune di Torino c'è ancora il nome di Fabio Sessa. Nome che ha sollecitato la reazione dei sindaci canavesani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore