CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell'Uncem

| «Non devono sentirsi soli i sindaci che accolgono migranti e richiedenti asilo» dice l'Uncem. L'accoglienza diffusa auspicata dal ministro dell'Interno, Minniti, già si realizza in decine di Comuni montani piemontesi

+ Miei preferiti
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dellUncem
«Non devono sentirsi soli i sindaci che accolgono migranti e richiedenti asilo. Non devono sentirsi sole quelle mille Amministrazioni comunali italiane che, molto spesso in accordo con parrocchie e associazioni locali, con pezzi attivi di comunità, scelgono di ospitare stranieri che arrivano in Italia scappando dall'Africa, da guerre e ingente povertà». La spinta alla rete e alla condivisione di buone pratiche arriva dall'Uncem. L'accoglienza diffusa auspicata dal Ministro Minniti, già si realizza in decine di Comuni montani piemontesi. Non solo dunque grandi città, ma anche la rete dei piccoli e piccolissimi Comuni, in particolare delle aree interne. «Come Chiesanuova in Canavese, Priero o Ostana, nel Cuneese, 200 abitanti il primo, 80 il secondo. Venti giovani richiedenti asilo ospitati in totale, a milleduecento metri di altitudine, in due diverse vallate alpine. Lavorano e aiutano sindaci e amministrazione».      
 
«I sindaci - ha spiegato a Torino Incontra, Marco Bussone, vicepresidente Uncem Piemonte - hanno "montato" direttamente progetti di accoglienza. Hanno coinvolto le associazioni, hanno spiegato alla comunità questo cambiamento. E hanno avuto ragione. Non vanno lasciati soli. Perché, nonostante la determinazione personale, non devono rischiare di cadere nella rete della demagogia che dice no, che parla di invasione, che ritiene i migranti africani "ruba lavoro" agli italiani. Tutte storie che circolano troppo spesso sui media. Storie che rischiano di contagiare altri sindaci pronti a fare il primo positivo passo». 
 
Decisiva l'intergrazione lavorativa. Nel settore agricolo, nell'allevamento anche in alpeggio, nel settore forestale, nella manutenzione ordinaria del territorio e dei versanti montani. Insegnando ai migranti, ad esempio, a realizzare muretti a secco e altre soluzioni decisive. Richiedendi asilo che lavorano in progetti assieme ad italiani sono un pezzo fondamentale della soluzione, della strategia che supera la l'emergenza. «La storia ci dice che le terre alte si svilupparono nella fase delle Alpi aperte - spiega il vicepresidente Uncem - nella quale l'incrocio tra attraversamenti e popolazioni stanziali produsse l'insediamento montano giunto sin qui. E la storia stessa dei montanari è storia di migrazioni, di scambi, di integrazioni. Quando la montagna si apre e si relaziona, cresce. Quando si arrocca e si chiude, perde».
 
I Comuni italiani, anche i più piccoli cuore del Paese, hanno bisogno di continuo supporto, di rete. Di conoscere le buone pratiche. Di sapere come si fa e come possono non essere soli. Proprio quello che anche la Regione Piemonte, con l'assessorato all'immigrazione, sta facendo, d'intesa con il sistema Sprar e con le Prefetture. «C'è un grande lavoro da fare, soprattutto nel consolidare il rapporto tra Stato e Comuni - riflette ancora Bussone - non solo però per superare l'emergenza migranti. La coesione e la sussidiarietà istituzionale deve essere sempre il perno della democrazia». 
Dove è successo
Politica
RACCOLTA RIFIUTI - Legambiente premia solo tre Comuni in Canavese - I DATI DEL DOSSIER
RACCOLTA RIFIUTI - Legambiente premia solo tre Comuni in Canavese - I DATI DEL DOSSIER
Secondo i dati del dossier Comuni Ricicloni sono soltanto 13 i Comuni Rifiuti Free del Piemonte. Comuni che raggiungono il 65% di differenziata e producono meno di 75 chili pro capite l'anno di rifiuti indifferenziati. Tre sono in Canavese
IVREA - Una sedia rossa anche nella sede dell'Arpa
IVREA - Una sedia rossa anche nella sede dell
Continua il cammino delle «Donne per la Valle Sacra» a sostegno dell'iniziativa "Posto occupato"
CASTELLAMONTE - Le scarpette rosse per dire «No alla violenza»
CASTELLAMONTE - Le scarpette rosse per dire «No alla violenza»
Al centro congressi Martinetti, sabato, un intero pomeriggio dedicato all'eliminazione della violenza contro le donne
IVREA - Militanti di CasaPound Canavese chiudono le buche...
IVREA - Militanti di CasaPound Canavese chiudono le buche...
«È assurdo che una città un tempo curata e vivibile come Ivrea ora stia precipitando nell'abbandono e nel degrado»
RIVAROLO - Fumata nera per il liceo linguistico all'Aldo Moro
RIVAROLO - Fumata nera per il liceo linguistico all
La Città metropolitana non ha accolto le istanze del territorio e nemmeno le oltre 3000 firme raccolte in Canavese
CASTELLAMONTE - «Giunta illegale sulle quote rosa»: è scontro
CASTELLAMONTE - «Giunta illegale sulle quote rosa»: è scontro
L'opposizione all'attacco: «Non possiamo vantarci di avere la sedia rossa e poi non rispettare le regole sulle quote rosa»
VOLPIANO - La Comital è in vendita: per ora salvi i 140 dipendenti
VOLPIANO - La Comital è in vendita: per ora salvi i 140 dipendenti
Comital ha chiesto dodici mesi di cassa integrazione straordinaria, a partire dal 22 novembre, per trovare un acquirente
OZEGNA - La Lega Nord sostiene Bartoli nella battaglia sui rifiuti
OZEGNA - La Lega Nord sostiene Bartoli nella battaglia sui rifiuti
La Lega Nord Canavese critica il disegno di legge regionale sulla gestione rifiuti che sarà discusso a palazzo Lascaris
IVREA - Elezioni 2018: parte il progetto civico di ViviamoIvrea
IVREA - Elezioni 2018: parte il progetto civico di ViviamoIvrea
Si sono già uniti al progetto civico gli attivisti locali delle forze di sinistra, Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana
SCUOLA - Una borsa di studio dagli ex dipendenti Olivetti
SCUOLA - Una borsa di studio dagli ex dipendenti Olivetti
La Borsa di Studio, intitolata a Lucio Antonelli, Co-Fondatore e Socio Benemerito di Pozzo di Miele, avrà un valore di 1000 euro
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore