CANAVESE - Settant'anni fa i canavesani alle urne per scegliere tra Repubblica e Monarchia

| Un referendum storico, che ha posto la fine della monarchia ed ha portato alla creazione dell’Assemblea costituente che in due anni di intenso lavoro ha dato al Paese la sua Costituzione

+ Miei preferiti
CANAVESE - Settantanni fa i canavesani alle urne per scegliere tra Repubblica e Monarchia
Buon compleanno Repubblica! Settant’anni fa gli italiani venivano chiamati a scegliere attraverso un referendum l’ordine dell’Italia da poco liberata. Un referendum storico, che ha posto la fine della monarchia ed ha portato alla creazione dell’Assemblea costituente che in due anni di intenso lavoro ha dato al Paese la sua Costituzione. Una data che segna una delle prime conquiste civili, che ha visto votare per la prima volta le donne, elettrici ed elette della nuova Italia. 
 
Anche allora, il Canavese fece la sua parte, come abbiamo ricostruito grazie a ritagli d’epoca ed all’archivio della Prefettura. Allora il Canavese si trovava prevalentemente sotto la Circoscrizione Torino-Novara-Vercelli, e nella sola Provincia di Torino si recarono alle Urne 891.522 persone su 990.363 aventi diritto, una percentuale record 90%. Alla fine lo spoglio si concluse con 489.290 voti per la Repubblica e 350.883 a favore della monarchia, 40.601 schede bianche e 51.349 schede nulle. Una decisione non scontata come dimostrano i dati di alcuni comuni. 
 
A IVREA su 11.540 iscritti, votarono 10.849 eporediesi. 5.749 per la Repubblica (il 55,58%). 4.595 per la monarchia (il 44,42%). LUGNACCO in Valchiusella è stato il Comune più repubblicano: dei 361 votanti, 330 votarono per la Repubblica (pari al 95,1%) e solo 17 votarono per la Monarchia. Subito dietro anche ALPETTE: dei 382 votanti, l'87,98% scelse la Repubblica (322). Tra i più repubblicani anche SPARONE, in valle Orco, dove su 849 aventi diritto, 561 scelsero la Repubblica (80,49% del totale). Il voto nella provincia di Torino, invece, è forse quello che meglio si presta a una lettura secondo lo schema "classico" che attribuisce una maggior propensione al voto per la repubblica agli abitanti dei grandi centri industriali. Può essere ad esempio interessante notare come a Torino con la sua immediata cintura e alla zona industriale che si estende verso Chivasso, dove le percentuali di voto repubblicano furono fra il 55 ed il 65 % (con punte anche del 70 o del 76% come a Collegno), si contrapponesse l'altra parte della provincia generalmente monarchica
 
«Il 2 giugno 1946, con il referendum istituzionale, prima espressione di voto a suffragio universale di carattere nazionale, le italiane e gli italiani scelsero la Repubblica, eleggendo contemporaneamente l'Assemblea costituente che, l'anno successivo, avrebbe approvato la carta costituzionale, ispirazione e guida lungimirante della rinascita e, da allora, fondamento della democrazia italiana - ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarelloa - i valori di libertà, giustizia, uguaglianza fra gli uomini e rispetto dei diritti di ognuno e dei popoli sono, ancora oggi, il fondamento della coesione della nostra società ed i pilastri su cui poggia la costruzione dell'europa. Dalla condivisione di essi nasce il contributo che il nostro paese offre con slancio, convinzione e generosità alla convivenza pacifica tra i popoli ed allo sviluppo della comunità internazionale». (N.a.)
Politica
CASTELLAMONTE - Saltano gli indennizzi per la discarica?
CASTELLAMONTE - Saltano gli indennizzi per la discarica?
Allarme della Lega Nord che ha sollecitato il Ministro Galletti ad intervenire urgentemente
RIVAROLO - Navone censurato: «Rostagno non ne azzecca una»
RIVAROLO - Navone censurato: «Rostagno non ne azzecca una»
Ecco l'articolo che il consigliere aveva presentato per il giornalino. Il sindaco si è scusato per la mancata pubblicazione
RIVAROLO - Mai dire... consiglio: voto dieci ai tacchi dell'assessore e al cinismo di Raimondo
RIVAROLO - Mai dire... consiglio: voto dieci ai tacchi dell
Consiglio comunale prevacanziero in quel di Rivarolo Canavese. Il presidente del consiglio in versione «Miami Vice». Giallo sul bavaglio di Rostagno a Navone
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
Il gruppo Rebel Firm del Canavese ha preso posizione sul caso della maestra, schierandosi al suo fianco dopo le polemiche
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
Ancora una conferma dei lavori fatti con "leggerezza" dall'Asa. In municipio non sono rimasti nemmeno i progetti di allora
CUORGNE' - Spunta un duce sul muro di una casa - FOTO
CUORGNE
Archeologia del ventennio dal momento che si tratta di un murales sicuramente d'epoca con tanto di scritte
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
«Una persona deve essere giudicata per ciò che fa ogni giorno al lavoro e non per le proprie idee espresse su Facebook»
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
Dal Comune: «Chiediamo ai cittadini di vigilare il più possibile sull'abbandono di rifiuti e di segnalare il fenomeno»
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore